Biden continua la spinta al cessate il fuoco a Gaza, Israele bombarda il Libano: Live | Notizie sul conflitto israelo-palestinese


Israele ha sparato proiettili contro il Libano in risposta ai lanci di razzi, mentre il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha continuato a premere su Israele e Hamas, che governa il territorio palestinese di Gaza, affinché accettassero un cessate il fuoco dopo una settimana di violenza che ha ucciso più di 200 persone.

Una fonte della sicurezza libanese ha detto che Israele ha sparato 22 proiettili contro il Libano. Le forze di sicurezza israeliane hanno detto che sei razzi sono stati lanciati dal sud del Libano.

Almeno 212 persone, tra cui 61 bambini, sono state uccise a Gaza da quando sono scoppiate le violenze poco più di una settimana fa. Circa 1.500 palestinesi sono stati feriti.

Israele ha denunciato 10 morti, inclusi due bambini.

Biden ha tenuto la sua terza conversazione telefonica con il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu mentre continuava gli sforzi per ottenere un cessate il fuoco.

La Casa Bianca ha detto che Biden “ha incoraggiato Israele a compiere ogni sforzo per garantire la protezione di civili innocenti” e che i due leader “hanno discusso i progressi nelle operazioni militari israeliane contro Hamas e altri gruppi terroristici a Gaza”.

Ecco gli ultimi aggiornamenti:


Amnesty International condanna l’approvazione degli Stati Uniti alla vendita di armi a Israele

Il gruppo per i diritti umani Amnesty ha condannato i piani statunitensi di vendere armi per un valore di 735 milioni di dollari a Israele nel mezzo dell’ultimo conflitto con i gruppi armati palestinesi, affermando che l’approvazione mina l’impegno degli Stati Uniti a sostenere i diritti umani in tutto il mondo.

“Fornendo armi che potrebbero essere utilizzate per commettere crimini di guerra, il governo degli Stati Uniti si sta assumendo il rischio di alimentare ulteriori attacchi contro i civili e di vedere più persone uccise o ferite dalle armi statunitensi”, Philippe Nassif, direttore della difesa di Amnesty International USA per il Medio Oriente e il Nord Africa, ha detto in una dichiarazione che sollecita Biden a riconsiderare la decisione.


Israele bombarda il Libano meridionale dopo il mancato lancio di razzi

Lunedì sei proiettili sono stati sparati dal Libano verso il nord di Israele, ma non hanno attraversato il confine, hanno detto i militari israeliani.

Ha detto che in risposta, l’artiglieria è stata sparata contro “le fonti dei lanci” in Libano.

La Forza ad interim delle Nazioni Unite in Libano ha detto di aver rilevato il lancio di razzi intorno a Rashaya Al Foukhar e ha esortato tutte le parti a “esercitare la massima moderazione”.


Le immagini di Gaza suggeriscono che Israele abbia commesso “crimini di guerra”, dice il professore di legge

Ardi Imseis, professore di diritto presso la Queen’s University in Ontario, Canada, ha detto che Israele sta rispondendo con una forza sproporzionata nella Striscia di Gaza e probabilmente commette crimini di guerra di conseguenza.

“Abbiamo ragionevoli motivi per credere che siano stati commessi crimini di guerra, violazioni del diritto internazionale umanitario, principalmente per mancanza di rispetto dei principi di distinzione, proporzionalità e precauzione”, ha detto Imseis ad Al Jazeera.

Le violazioni sembrano provenire “principalmente dalla parte israeliana, ma non esclusivamente”, ha detto Imseis.


Il “ritardo” degli Stati Uniti nel sostegno al cessate il fuoco “ha causato il massacro di bambini”: Ilhan Omar

Il membro del Congresso statunitense Ilhan Omar ha detto che il ritardo del presidente americano Joe Biden nell’esprimere sostegno a un cessate il fuoco “ha causato il massacro di bambini e la distruzione di vite umane”.

Il tweet è arrivato dopo che Biden ha detto a Benjamin Netanyahu di Israele in una telefonata che era a favore del cessate il fuoco.

Almeno 61 bambini sono morti da quando Israele ha iniziato i suoi bombardamenti il ​​10 maggio, a seguito di attacchi missilistici dalla Striscia di Gaza e attacchi israeliani contro i palestinesi nella Gerusalemme est occupata. Sono morti anche due bambini in Israele.


Biden dice che sostiene il cessate il fuoco, ribadisce il sostegno a Israele

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden “ha espresso il suo sostegno a un cessate il fuoco” durante una conversazione con il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu lunedì pomeriggio, secondo una lettura della conversazione della Casa Bianca.

Biden ha anche “accolto con favore gli sforzi per affrontare la violenza tra le comunità e portare la calma a Gerusalemme” e “ha incoraggiato Israele a compiere ogni sforzo per garantire la protezione dei civili innocenti”.

Israele è stato criticato per il bilancio delle vittime civili durante i suoi raid aerei.

Tuttavia, Biden “ha ribadito il suo fermo sostegno al diritto di Israele di difendersi da attacchi missilistici indiscriminati”, si legge nella lettura.


Per tutti gli aggiornamenti da lunedì 17 maggio, clicca qui.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *