Navigando per gli Stati Uniti, ma in rappresentanza delle Hawaii


“Sono davvero orgoglioso di avere un po ‘di sangue hawaiano, quindi sento un legame con le persone qui e le acque”, ha detto Moore, seduto fuori un bar di Honolulu un pomeriggio.

Nel 2019, Moore ha gareggiato in un evento in Giappone sotto la supervisione di International Surfing Association.

“Ero completamente avvolto nella bandiera hawaiana, ma avevamo le magliette degli Stati Uniti”, ha detto Moore. “Mi sembrava di tradire le Hawaii. Era strano.”

Sebastian Zietz, un surfista professionista veterano, gareggia sotto la bandiera delle Hawaii. È nato in Florida ma si è trasferito alle Hawaii quando aveva quattro mesi.

“Sono un haole, un ragazzo bianco che si è trasferito alle Hawaii, quindi non posso pretendere nulla”, ha detto. “Ma di sicuro mostro molto rispetto a tutta la gente del posto e cammino sui gusci d’uovo, perché se conosci la storia sai che le Hawaii sono state illegalmente rovesciate. Ecco perché a loro non piace haoles. “

Bishop Museum a Honolulu si trova il principale museo naturale e culturale dello stato. Alla fine del 2019 ha presentato un file mostra di surf, programmato per le Olimpiadi (ed esteso fino al 2021 a causa della pandemia). La collezione comprendeva le più antiche tavole da surf conosciute, usate da re e regine, e quelle usate più recentemente da Florence e Moore, reali di un nuovo tipo.

È stato un altro promemoria non troppo sottile, sia per la gente del posto che per i turisti, che il surf non ha avuto origine in California, che lo rivendica come il suo sport di stato, o l’Australia o il Brasile, entrambi i quali a volte dominano le gare di surf.

Il surf persistette, a malapena, durante il declino e l’acquisizione delle Hawaii nel 1800. I colonizzatori la consideravano un’attività ricreativa, indicativa di una cattiva etica del lavoro. Ma alla fine del secolo, la fotografia e il viaggio hanno contribuito a diffondere il surf in tutto il mondo, ringiovanendolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *