Walmart conferma che sta ancora vendendo carte Pokémon

Contrariamente ai rapporti pubblicati, Walmart ha confermato in un’e-mail a The Verge venerdì che non ha sospeso la vendita di carte collezionabili, comprese le carte Pokémon che Target ha recentemente tolto dai suoi scaffali. Ci sono stati report sui social media delle persone vedono segni nei negozi Walmart che indicano che il rivenditore non venderà più le carte nei negozi, ma sembra che non sia una politica ufficiale.

C’è stata un po ‘di mania intorno alle carte Pokémon e alle carte collezionabili in generale ultimamente, con le società di rating delle carte sepolte in “una valanga di cartone” mentre i collezionisti cercano di aumentare il valore delle loro carte con un voto ufficiale. Apparentemente, il mercato dei collezionisti ha le persone entusiaste di acquistare nuove carte: la Società Pokémon si è affrettata a produrre più nuove carte e ci sono state lotte nei parcheggi e rapine elaborate. Non sorprende Logan Paul è coinvolto, aumentando il valore nel mercato dei collezionisti.

È arrivato al punto in cui Target ha deciso di farla finita, pubblicando cartelli che informavano i clienti che le carte Pokémon, MLB, NFL e NBA non sarebbero più state vendute nei negozi. In una dichiarazione a The Verge giovedì Target ha affermato che la sospensione temporanea è stata eseguita “per precauzione” per la sicurezza dei suoi dipendenti e clienti.

Walmart ha detto di aver, in effetti, visto un aumento della domanda per le carte e che stava “determinando quali eventuali modifiche sono necessarie” per soddisfarla, pur mantenendo tutti al sicuro. Finora, non è chiaro se la situazione cambierà per Walmart e altri rivenditori, ora che le persone hanno un negozio in meno da cui acquistare le loro carte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *