Il leader kirghiso firma una legge che minaccia l’acquisizione della miniera d’oro di Kumtor | Notizie del Canada


Move consente al governo di prendere il controllo della più grande miniera d’oro del paese se Centerra Gold viola gli standard ambientali.

Il presidente del Kirghizistan ha firmato una legge che consente al governo di prendere il controllo della sua più grande miniera d’oro se si scopre che l’operatore canadese della struttura ha violato gli standard ambientali.

La mossa di venerdì arriva mentre le autorità aumentano la pressione su Centerra Gold, il minatore con sede in Canada che controlla la miniera d’oro di Kumtor sostenendo che la società ha commesso violazioni ambientali e fiscali per un valore di oltre $ 4 miliardi.

Kumtor, una miniera situata nella parte orientale del paese a più di 4.000 metri (13.100 piedi) sul livello del mare, rappresenta fino al 10 per cento della logora economia nazionale.

La Gran Bretagna e il Canada venerdì hanno rilasciato una dichiarazione congiunta in cui avverte di “implicazioni di vasta portata per gli investimenti esteri diretti in Kirghizistan” sull’approvazione della legge e sulla potenziale nazionalizzazione della miniera.

Centerra ha detto la scorsa settimana che la legge, che consente la “gestione esterna” della miniera per un periodo di tre mesi, viola l’accordo del 2009 che disciplina la miniera e definisce le azioni legali contro la società “del tutto prive di merito”.

Non è chiaro cosa succederebbe dopo la fine dei tre mesi di gestione esterna che il governo può ora scegliere di imporre.

I termini dell’accordo della società con il governo consentono l’arbitrato internazionale di eventuali controversie che non possono essere risolte nel paese.

Il capo di una commissione statale che indaga sulle violazioni nella miniera ha annunciato mercoledì un reclamo per oltre 1 miliardo di dollari in violazioni fiscali contro la società.

Ciò è avvenuto dopo che un tribunale ha multato la filiale kirghisa della società per oltre 3 miliardi di dollari per aver scaricato rifiuti minerari sui ghiacciai.

Il Kirghizistan, un paese povero e montuoso con poche risorse naturali, ha regolarmente accusato Centerra, una società quotata alla Borsa di Toronto di cui il Kirghizistan possiede più di un quarto, di averla ridotta rispetto a Kumtor.

L’improvvisa ascesa al potere del presidente Sadyr Japarov lo scorso ottobre dopo essere stato liberato dal carcere durante una crisi politica è stata una notizia particolarmente negativa per Centerra.

In qualità di politico dell’opposizione, Japarov ha condotto un tentativo infruttuoso di nazionalizzare la miniera sia all’interno del parlamento che per le strade, dove ha supervisionato diverse manifestazioni caotiche contro la compagnia.

Durante una di queste manifestazioni nel 2013 è stato rapito un governatore provinciale, uno sviluppo che ha costituito la base per l’arresto e la condanna di Japarov nel 2017 a più di 11 anni di carcere con l’accusa di cattura di ostaggi.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *