Recensione Amazon Echo Buds (2021): difficile da battere per il prezzo

I nuovi Echo Buds di seconda generazione di Amazon sono il secondo crack dell’azienda per i veri auricolari wireless. Sono più piccoli, più leggeri e più comodi di prima e ora hanno una cancellazione del rumore più efficace. La prima volta, Amazon ha preso in prestito parte della tecnologia di Bose per aiutare gli Echo Buds originali a bloccare i rumori esterni, ma la versione due è stata costruita completamente in-house. I comandi vocali di Alexa a mani libere continuano a essere fatturati al massimo, ma la cosa più interessante degli Echo Buds è ancora il loro prezzo aggressivo e il solido mix di funzionalità che ottieni in cambio.

Gli Echo Buds costano $ 99,99 o $ 119,99 (con custodia di ricarica wireless) per un periodo di tempo limitato, dopodiché i prezzi saliranno rispettivamente a $ 119 e $ 139,99. Amazon non solo sta riducendo le cime premium con cancellazione del rumore di Apple, Bose, Sony e altri, ma sta anche apparentemente cercando di cancellare le opzioni di fascia media come Anker Liberty Air 2 Pro.

Gli Echo Buds rinnovati hanno un ingombro del 20% più piccolo e hanno un ugello accorciato, quindi sporgono un po ‘meno dalle orecchie. Abbandonano il touchpad esterno lucido per un design opaco (anche se il lato rivolto verso l’orecchio è lucido) Il logo del “sorriso” di Amazon è presente su entrambi gli auricolari, ma non è così odioso come immaginavo. È opaco e stampato sui boccioli invece di essere in rilievo o con una consistenza diversa per risaltare, quindi il logo non attira davvero l’attenzione. Tuttavia, avrei preferito che non ci fosse affatto. La custodia di ricarica è molto più sottovalutata; lì, il logo del sorriso è sul lato inferiore, dove la maggior parte delle persone non lo vedrà mai.

Il logo sfacciato di Amazon è sfortunato, ma non richiama molta attenzione.

Anche quel case è stato ridimensionato ed è circa il 40% più piccolo rispetto all’ultima generazione, ma trasporta ancora abbastanza energia per fornire agli auricolari due ricariche complete. Gli Echo Buds durano cinque ore con ANC abilitato, che è estremamente normale per il corso nel 2021. Questo si estende a 6,5 ​​ore se disabiliti la cancellazione del rumore e Alexa a mani libere. Oh, e la custodia carica correttamente i LED: ottieni indicatori separati per la carica della custodia ed entrambi gli auricolari hanno anche i loro.

Amazon include una miriade di auricolari e alette per aiutarti a ottenere una vestibilità perfetta.

Amazon ha incluso tutto tranne il lavello della cucina per garantire una buona tenuta e aderenza. Ci sono quattro dimensioni di punte in silicone nella confezione – S, M, L, XL – e tre diverse paia di punte alari opzionali. Gli auricolari sono codificati a colori, il che rende molto più facile distinguere le diverse dimensioni senza doverle strizzare gli occhi. Le punte delle ali potrebbero rivelarsi utili se hai intenzione di utilizzare gli Echo Buds per allenamenti intensi, ma non erano necessari per l’uso quotidiano o le corse all’aperto nelle mie orecchie; la dimensione ridotta degli auricolari è stata sufficiente per mantenerli bloccati in posizione per me.

I nuovi Echo Buds ora presentano un design ventilato per ridurre la pressione dell’orecchio, simile agli AirPods Pro di Apple e ai recenti modelli Samsung Galaxy Buds. Ma il rovescio della medaglia di questa modifica significa che se disattivi ANC nell’app Alexa (o con un comando vocale), sentirai un discreto mix di rumore ambientale. Se vuoi sentire Di più, Amazon ottiene credito per la sua modalità passthrough, che quasi corrisponde ad AirPods Pro e Bose per quanto riguarda il suono naturale. Se lo alzi fino in fondo, sembra quasi di sentire un superpotere, ma al massimo passthrough si sente un sibilo molto evidente.

Il case è del 40 percento più piccolo e molto tascabile.

Ha indicatori della batteria per la custodia e ogni singolo auricolare.

Amazon afferma che gli Echo Buds di seconda generazione annullano “il doppio del rumore” rispetto alla coppia originale, e i miglioramenti sono più concentrati nelle frequenze sonore più basse, esattamente quello che vorresti per i voli o per i ronzii fastidiosi in casa o in ufficio. Ma ricorda che gli Echo Buds originali utilizzavano il rumore di Bose riduzione tecnologia, che non è la stessa della cancellazione attiva del rumore in piena regola. (Anche all’epoca, Bose disse che poteva fare di meglio.) Quindi, mentre Amazon sta pubblicizzando guadagni significativi rispetto al modello precedente, non sentirai alcuna affermazione che stia superando gli auricolari di Apple, Bose, Jabra o altre società. Quelli sono diversi pali della porta.

E gli Echo Buds oggettivamente non sono efficaci quanto gli AirPods Pro o gli auricolari Bose QuietComfort nel abbassare la manopola del volume sul mondo esterno. Potresti presumere che sia a causa del design ventilato, ma anche gli AirPods Pro hanno quel tratto di design, quindi è davvero solo che la tecnologia di cancellazione del rumore proprietaria di Amazon non è ancora all’altezza del meglio là fuori. Di tanto in tanto, quando tenevo gli Echo Buds tra le mani, sentivo un gemito acuto o uno stridio provenire da loro. Questo è successo con altri auricolari e Amazon mi dice che è dovuto a un ciclo di feedback relativo all’ANC. In modo divertente, mi è stato anche detto che esiste un “algoritmo di rilevamento stridio” che ha lo scopo di sopprimerlo. Il rumore non è mai davvero un fastidio quando sono nelle tue orecchie, per fortuna, ma di tanto in tanto compare.

I nuovi Echo Buds sono più piccoli del 20% rispetto agli auricolari di prima generazione di Amazon.
Foto di Chris Welch / The Verge

Passabile ANC a parte, gli Echo Buds suonano bene. Hanno facilmente battuto gli AirPods Pro ai bassi, che a questo punto sta diventando un evento normale. Amazon afferma che i driver da 5,7 mm sono “ottimizzati per una maggiore fedeltà di bassi e acuti” e facilitano l’ascolto quando si riproducono contenuti di parole pronunciate come podcast, audiolibri o si guardano video. Tutto ciò si rivela vero quando li si utilizza. Il basso ha una cassa ampia e gli acuti sono ben contenuti e non sono mai assordanti. Tracce come “Montero (Call Me By Your Name)” di Lil Nas X o “Don’t Start Now” di Dua Lipa sono la perfetta dimostrazione di ciò in cui sono bravi gli Echo Buds. Ho l’impressione che Amazon li abbia sintonizzati pensando ai successi moderni.

Ma mancano di uno strato di profondità e consistenza che troverai nei livelli di prezzo più alti dei veri auricolari wireless. I brani acustici pesanti non sono così caldi come potrebbero essere, e brani come “Graceland Too” di Phoebe Bridgers non hanno un palcoscenico così ampio. Il potente bottom end può compensare in qualche modo questo su canzoni come “Chinatown” dei Bleachers, dove la linea di basso non si perde mai a causa di sintetizzatori, voci e chitarre.

Gli auricolari hanno un design ventilato per ridurre la pressione dell’orecchio.

Quindi, anche prima di arrivare alla parte di Alexa dell’equazione, gli Echo Buds si affermano come degni contendenti a un prezzo difficile da resistere. Offrono anche IPX4 resistenza all’acqua e al sudore e la qualità delle chiamate vocali è migliorata rispetto ai boccioli di prima generazione. L’audio si interrompe automaticamente quando uno dei due boccioli viene rimosso e ogni lato può essere utilizzato in modo indipendente. Come la maggior parte degli auricolari (ad eccezione di quelli di Jabra), gli Echo Buds non hanno l’accoppiamento Bluetooth multipoint. Sono supportati entrambi i codec AAC e SBC. La stabilità della connessione è stata solida come una roccia nel mio periodo di revisione fino ad ora con solo il blip o il dropout più raro.

Ma come fa La tariffa dell’assistente vocale di Amazon? Alexa è in grado di gestire in modo appropriato le richieste di musica (“riproduci il mio Release Radar su Spotify”), i controlli meteorologici, i comandi della casa intelligente e altre attività che normalmente navigano senza intoppi sugli altoparlanti Echo. Amazon dice che “entro la fine dell’anno” gli Echo Buds riceveranno lo stesso filtro VIP dei suoi Echo Frames, che ti consente di scegliere quali notifiche desideri ascoltare.

Ma nel complesso, Alexa è notevolmente in ritardo rispetto a Siri e Google Assistant per più richieste in movimento. Se chiedi indicazioni stradali, Alexa risponde che devi toccare una notifica sul tuo iPhone affinché quelle indicazioni si aprano effettivamente in Apple Maps. Non è un grosso inconveniente, e alcuni di questi, come la messaggistica SMS limitata ad Android, si riducono alle restrizioni della piattaforma, ma spesso ci sono passaggi intermedi che non esistono se stai facendo la stessa richiesta a Siri o all’Assistente Google. (Devi anche concedere all’app Alexa l’accesso alla posizione a tempo pieno per le indicazioni stradali per andare al lavoro.) È bello che io possa chiedere a questi auricolari dove si trova il sito del vaccino COVID-19 più vicino o informarmi sullo stato di una determinata linea della metropolitana, ma questi sono il tipo di cose che sono sempre userò il mio telefono per. Convincere le persone a cambiare quel comportamento predefinito non è un ostacolo da poco.

C’erano anche bug in cui non me li aspettavo. Quando dicevo “Alexa, attiva l’eliminazione del rumore”, spesso rispondeva “scusa, quale dispositivo?” Apparentemente “cancellazione del rumore” è il termine che devi usare, ma sembra ovvio che entrambi dovrebbero portarti lì. Questo non è mai stato un problema con i comandi vocali che chiedevano di abilitare o disabilitare la modalità passthrough, che funzionava ogni volta.

Amazon afferma di aver integrato una serie di funzionalità orientate alla privacy per limitare la frequenza con cui i microfoni ascoltano la parola sveglia “Alexa”. Almeno uno degli auricolari deve essere effettivamente nell’orecchio affinché i microfoni funzionino (vengono disattivati ​​automaticamente quando vengono rimossi entrambi) e deve esserci una connessione Bluetooth attiva al telefono. Puoi anche disattivare manualmente i microfoni con l’app Alexa o personalizzando una pressione prolungata per farlo.

Il pacchetto Echo Buds insieme molto bene per meno.

Sebbene Amazon promuova Alexa a mani libere come caratteristica di punta degli Echo Buds, penso che sarà un valore aggiunto trascurabile per alcuni acquirenti: il prezzo, il comfort e il suono sono ancora sufficienti per rendere questi auricolari piuttosto allettanti. Hai anche la possibilità di utilizzare l’assistente nativo del tuo telefono invece di Alexa, che è un’altra opzione per il comando di pressione prolungata all’esterno di un bocciolo. Quindi almeno Amazon non ti impone nulla.

Se non hai una resistenza intrinseca nei confronti dei prodotti Amazon (e alcune persone certamente lo fanno), gli Echo Buds 2021 raggiungono un equilibrio di funzionalità decisamente impressionante al loro prezzo di vendita. Sono un aggiornamento considerevole dagli auricolari di prima generazione in termini di comfort con una migliore cancellazione del rumore per l’avvio, anche se non è vicino ai migliori della categoria. Puoi fare di meglio se sei disposto a spendere da $ 50 a $ 70 in più. Se non vuoi andare così in alto, gli Echo Buds non ti deluderanno.

Fotografia di Chris Welch / The Verge

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *