Intel sta utilizzando l’apprendimento automatico per rendere GTA V incredibilmente realistico

Uno degli aspetti più impressionanti di Grand Theft Auto V lo è quanto il San Andreas del gioco si avvicini alla vita reale di Los Angeles e della California meridionale, ma un nuovo progetto di machine learning da Intel Labs chiamato “Enhancing Photorealism Enhancement” potrebbe portare quel realismo in una direzione fotorealistica inquietante (attraverso Gizmodo).

Mettere il gioco attraverso i processi creati dai ricercatori Stephan R. Richter, Hassan Abu Alhaija e Vladlen Kolten produce un risultato sorprendente: un aspetto visivo che presenta inconfondibili somiglianze con il tipo di foto che potresti scattare casualmente attraverso il finestrino macchiato della tua auto. Devi vederlo in movimento per apprezzarlo davvero, ma la combinazione di illuminazione leggermente sbiadita, pavimentazione più liscia e auto credibilmente riflettenti vende semplicemente il fatto che stai guardando la vera strada da un vero cruscotto, anche se lo è tutto virtuale.

I ricercatori Intel suggeriscono che parte di quel fotorealismo provenga dai set di dati che hanno alimentato con la loro rete neurale. Il gruppo offre una spiegazione più approfondita e completa di come funziona effettivamente il miglioramento dell’immagine nel loro articolo (PDF), ma a quanto ho capito, il Set di dati di paesaggi urbani che è stato utilizzato – costruito in gran parte da fotografie di strade tedesche – ha riempito molti dettagli. È più scuro e da un’angolazione diversa, ma cattura quasi ciò che immagino possa essere una versione più fluida e interattiva dello scorrimento di Street View di Google Maps. Non si comporta del tutto come se fosse reale, ma sembra molto come se fosse costruito da cose reali.

I ricercatori affermano che i loro miglioramenti vanno oltre ciò di cui sono capaci altri processi di conversione fotorealistica, integrando anche le informazioni geometriche da gta V si. Questi “G-buffer”, come li chiamano i ricercatori, possono includere dati come la distanza tra gli oggetti nel gioco e la fotocamera e la qualità delle trame, come la lucentezza delle auto.

Anche se potresti non vedere un “aggiornamento del fotorealismo” ufficiale gta V domani, potresti aver già giocato a un gioco o guardato un video che ha beneficiato di un altro tipo di apprendimento automatico: l’upscaling dell’IA. Il processo di utilizzo delle intelligenze dell’apprendimento automatico per far esplodere la grafica a risoluzioni più elevate non viene visualizzato ovunque, ma è stato presentato in Shield TV di Nvidia e in diversi progetti di mod incentrati sull’aggiornamento della grafica dei giochi più vecchi. In questi casi, una rete neurale sta facendo previsioni per riempire i pixel mancanti di dettaglio da un gioco, un film o un programma TV a risoluzione inferiore per raggiungere quelle risoluzioni più elevate.

Il fotorealismo probabilmente non dovrebbe essere l’unico obiettivo grafico per i videogiochi (abilità artistica a parte, sembra un po ‘inquietante), ma questo progetto Intel Labs mostra che c’è probabilmente tanto spazio per crescere sul lato software delle cose quanto c’è in la pura potenza della GPU delle nuove console e dei PC da gioco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *