Biden fa un patto con Uber e Lyft in nome dei vaccini

Joe Biden lo ha fatto è stato presidente solo da quattro mesi, ma è già stato salutato come il leader più favorevole al lavoro del paese da quando Franklin Delano Roosevelt si è presentato al 1600 di Pennsylvania Avenue. Lui vuole renderlo più facile per i lavoratori si sindacalizzerebbe e aumenterebbe il salario minimo nazionale a $ 15. Si è opposto alla Proposition 22, la misura elettorale della California che permetteva a piattaforme di concerti come Uber, Lyft e DoorDash di continuare a trattare i loro lavoratori come appaltatori indipendenti. Nel mese di marzo, ha sostenuto la (condannata) campagna sindacale in un magazzino di Bessemer, Alabama, Amazzonia. “I sindacati mettono il potere nelle mani dei lavoratori”, ha detto allora. “Livellano il campo di gioco.”

Martedì, tuttavia, Biden ha frustrato alcuni difensori dei lavoratori quando ha annunciato un accordo con le società di trasporto merci Uber e Lyft per portare più americani ai siti di vaccinazione, nonostante il suo disagio per il loro modello di business. Il programma, che inizierà il 24 maggio, indirizzerà gli utenti delle app ai siti di vaccinazione nelle vicinanze e coprirà $ 15 corse in entrambe le direzioni. Lyft afferma che, sulla base delle precedenti corse verso i siti di vaccinazione, si aspetta che l’importo copra “la maggior parte, se non tutte” le tariffe da e per i siti.

Biden, si scopre, ha altre priorità e una scadenza autoimposta: vuole che gli americani si sentano al sicuro partecipando ai normali barbecue del 4 luglio. La Casa Bianca si è posta l’obiettivo di ottenere il 70% degli adulti statunitensi almeno un colpo di Covid-19 entro le vacanze estive. A questo punto il 59% degli americani ha ricevuto almeno una dose di vaccino, secondo i Centers for Disease Control and Prevention.

Leggi tutta la nostra copertura sul coronavirus Qui.

“Il vaccino è la chiave per farci tornare tutti a muoverci e siamo orgogliosi di fare la nostra parte per far avanzare il paese”, ha detto in una dichiarazione John Zimmer, cofondatore e presidente di Lyft. L’amministratore delegato di Uber Dara Khosrowshahi ha chiamato il partnership un “momento di orgoglio per me, per Uber e per il nostro paese”.

Ma gli attivisti sindacali hanno detto martedì che l’accordo ha messo la Casa Bianca in contrasto con alcuni dei principi dichiarati dai suoi leader. “Se questo è qualcosa che questa amministrazione ha approvato, non è di buon auspicio per ciò che vedremo in termini di azioni di contrasto”, afferma Veena Dubal, professore di diritto del lavoro presso l’UC Hastings College of the Law.

Finora, l’amministrazione democratica ha segnalato il sostegno, tiepidamente, al cambiamento delle regole sulla classificazione dei lavoratori. Oggi, tutti gli stati consentono ad aziende come Uber e Lyft di trattare i propri autisti e addetti alle consegne come appaltatori indipendenti, che possono accedere per lavorare sull’app in qualsiasi momento ma non hanno diritto a vantaggi tradizionali come l’assicurazione sanitaria e il risarcimento dei lavoratori. La scorsa settimana, il segretario del lavoro Marty Walsh ha detto a Reuters, “In molti casi, i gig worker dovrebbero essere classificati come dipendenti.” Lui nominato David Weil, ex incaricato di Obama e critico di Uber, a capo della divisione salari e ore del dipartimento. Anche il dipartimento del lavoro la scorsa settimana abrogato una regola dell’amministrazione Trump che i sostenitori del lavoro avevano temuto sarebbe stata utilizzata per mantenere lo status di appaltatore indipendente dei gig worker. Il dipartimento non ha risposto a una richiesta di commento.

Il CDC ha ha individuato la mancanza di mezzi di trasporto come fattore per impedire alle persone, e in particolare alle popolazioni vulnerabili, di ottenere il vaccino. Dopo le sessioni di ascolto con gruppi e agenzie locali tenutesi all’inizio di quest’anno, il agenzia consigliata i governi collaborano con la comunità e le organizzazioni religiose, i programmi Medicaid e Medicare, le società di trasporto e i servizi di grandine per ottenere più colpi alle armi. Un certo numero di città, stati e agenzie di transito offrono già programmi di trasporto gratuiti per i siti di vaccinazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.