Regno Unito pronto per abbracci, pranzi al coperto mentre i cordoli COVID si rilassano ulteriormente | Notizie sulla pandemia di coronavirus


Restrizioni da allentare in linea con il piano governativo poiché le vaccinazioni riducono i casi.

L’Inghilterra andrà avanti con i piani per allentare ulteriori restrizioni COVID-19 il 17 maggio, tra cui consentire alle persone di abbracciarsi e incontrarsi in casa, grazie a dati favorevoli su infezioni e vaccini, ha detto il governo domenica.

Il primo ministro Boris Johnson terrà una conferenza stampa lunedì pomeriggio per annunciare i dettagli del terzo passo nella “roadmap” del Regno Unito per uscire dalla crisi, dopo le discussioni con colleghi e consiglieri del mattino.

“I dati riflettono ciò che già sapevamo – non lasceremo che questo virus ci picchi”, ha detto Johnson, secondo una dichiarazione di Downing Street.

“La roadmap rimane sulla buona strada, il nostro programma di vaccinazione di successo continua – più di due terzi degli adulti nel Regno Unito hanno ora ricevuto il primo vaccino – e ora possiamo aspettarci di sbloccarlo con cautela ma irreversibile”.

Il paese è in procinto di revocare gradualmente il suo ultimo blocco per un periodo di mesi, in linea con un piano in quattro fasi presentato a febbraio.

Ha fatto il suo primo passo per uscire dalla chiusura ad aprile, quando i parrucchieri e i negozi hanno riaperto e alle persone è stato permesso di cenare all’aperto in piccoli gruppi.

Nella fase successiva, sarà consentito anche mangiare e bere al chiuso in pub, caffè e ristoranti, soggetto a determinate regole, mentre la famiglia e gli amici potranno incontrarsi al chiuso per la prima volta in un mese – in gruppi di massimo sei persone o due famiglie al completo insieme.

Johnson dovrebbe anche dire che le persone possono abbracciare amici e familiari fuori dalle loro famiglie per la prima volta in più di un anno, secondo il quotidiano Times.

Sono stati organizzati eventi di prova per aiutare a guidare l’organizzazione di eventi post-pandemia [Paul Ellis/AFP]

Anche i cinema e i teatri riapriranno, così come altri grandi luoghi al coperto dopo che il governo ha organizzato diversi eventi pilota per testare le misure di sicurezza. Gli hotel potranno anche accogliere gli ospiti.

Domenica, il Regno Unito ha annunciato un totale di 1.770 nuovi casi di coronavirus e due decessi, ben al di sotto dei picchi registrati a gennaio.

Più di 127.000 persone sono morte a causa del coronavirus nel Regno Unito, il pedaggio più alto in Europa.

Downing Street ha affermato che gli ultimi dati su vaccinazioni COVID-19, infezioni, ricoveri e decessi e sul rischio rappresentato da nuove varianti sono stati presi in considerazione nel decidere di andare avanti.

Le amministrazioni semi-autonome in Scozia, Galles e Irlanda del Nord hanno i propri orari separati per allentare le restrizioni sul coronavirus.

Il governo del Regno Unito aveva già confermato la scorsa settimana che i viaggi internazionali sarebbero stati autorizzati a riprendere il 17 maggio, ma resteranno in vigore severe restrizioni per tutti tranne una manciata di paesi.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.