Gli Stati Uniti lavorano per aiutare la compagnia di gasdotti dopo l’attacco informatico | Notizie sull’energia


Colonial Pipeline ha dichiarato venerdì che un attacco ransomware l’ha costretta a interrompere temporaneamente tutte le operazioni del gasdotto.

Il governo degli Stati Uniti afferma che sta aiutando un importante operatore di pipeline a ripristinare il servizio dopo che un attacco informatico che coinvolge ransomware ha costretto la sua rete offline.

Il segretario al commercio degli Stati Uniti Gina Raimondo ha detto domenica che Washington sta lavorando per evitare interruzioni più gravi della fornitura di carburante e per aiutare il Colonial Pipeline a riavviarsi il più rapidamente possibile.

L’azienda gestisce una rete di condutture che si estende per oltre 8.850 km (5.500 miglia) dal Texas al New Jersey.

“In questo momento è uno sforzo tutto in mano”, ha detto Raimondo durante un’intervista al programma Face the Nation della CBS.

“Stiamo lavorando a stretto contatto con l’azienda, i funzionari statali e locali, per assicurarci che tornino alle normali operazioni il più rapidamente possibile e non ci siano interruzioni nella fornitura”.

Colonial Pipeline ha dichiarato venerdì in una dichiarazione che è stata vittima di “un attacco alla sicurezza informatica” e il giorno dopo ha confermato i resoconti dei media secondo cui il ransomware era coinvolto nell’incidente.

Il ransomware è un tipo di malware progettato per bloccare i sistemi crittografando i dati e richiedendo il pagamento per riottenere l’accesso. Il malware è cresciuto in popolarità negli ultimi cinque anni.

“In risposta, abbiamo messo offline in modo proattivo alcuni sistemi per contenere la minaccia, che ha temporaneamente interrotto tutte le operazioni della pipeline e ha colpito alcuni dei nostri sistemi IT”, ha affermato la società.

Colonial Pipeline trasporta 2,5 milioni di barili al giorno di benzina, diesel, carburante per aerei e altri prodotti raffinati attraverso la sua rete e afferma di trasportare il 45% della fornitura di carburante della costa orientale degli Stati Uniti.

Esperti di carburanti al dettaglio, tra cui l’American Automobile Association, hanno affermato che un’interruzione della durata di diversi giorni potrebbe avere effetti significativi sulle forniture di carburante regionali, in particolare negli Stati Uniti sudorientali.

Il presidente Joe Biden è stato informato dell’attacco informatico sabato mattina, ha detto la Casa Bianca, aggiungendo che il governo stava lavorando per aiutare la società a ripristinare le operazioni e prevenire interruzioni delle forniture.

Gli esperti hanno affermato che è improbabile che i prezzi del gas vengano influenzati se le normali operazioni riprenderanno nei prossimi giorni, ma che l’incidente dovrebbe servire come campanello d’allarme per le aziende sulle vulnerabilità che devono affrontare.

David Kennedy, fondatore e consulente di sicurezza principale senior presso TrustedSec, ha affermato che una volta scoperto un attacco ransomware, le aziende non hanno altra scelta che ricostruire completamente la propria infrastruttura o pagare il riscatto.

“Il ransomware è assolutamente fuori controllo e una delle maggiori minacce che dobbiamo affrontare come nazione”, ha detto Kennedy all’agenzia di stampa The Associated Press. “Il problema che dobbiamo affrontare è che la maggior parte delle aziende è grossolanamente impreparata ad affrontare queste minacce”.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.