Connor McDavid ottiene 100 punti in 53 partite. Non ha ancora finito.


Una settimana nell’hockey iniziata e svolta sotto un’ombra oscura di risse e multe si è conclusa con il segno più vero del gioco di una grande stagione, dal suo giocatore più emozionante.

Che sia successo sabato durante la “Hockey Night in Canada”, la cosa più vicina che la nazione ha all’appuntamento televisivo, e ad Edmonton, Alberta, il centro di tanti dei risultati più duraturi di questo sport da parte dei migliori giocatori, si addiceva a Wayne Il successore di Gretzky.

Che sia successo così velocemente è stato sorprendente: Connor McDavid ha raggiunto i 100 punti in 53 partite.

Solo quattro volte un giocatore ha raggiunto 100 punti in meno partite negli ultimi 30 anni, e nessuno lo ha fatto in 25 anni. Mario Lemieux ha realizzato l’impresa due volte in 38 partite, nel 1992-93 e nel 1995-96; Gretzky lo fece in 50 partite nel 1990-91; e Jaromir Jagr lo raggiunse in 52 partite nel 1995-96.

“Non posso credere che mia madre fosse ancora sveglia”, ha detto McDavid dopo la partita. “Era felice che io fossi in grado di farlo prima della terza mestruazione. Era eccitata. Ha detto che non poteva andare a letto. “

La NHL si è condensata in questa stagione a 56 partite da 82 a causa della pandemia di coronavirus. La lega ha riallineato le sue quattro divisioni per accogliere le restrizioni di viaggio tra Canada e Stati Uniti, con Edmonton che gioca nella North Division tutta canadese. È stata una stagione breve che è sembrata una stagione lunga, mai più della scorsa settimana.

Lunedì scorso, l’hockey ha fatto notizia quando Tom Wilson dei Washington Capitals ha attaccato due giocatori dei Rangers dopo il fischio. È stato multato di $ 5,000 per aver sgrossato Pavel Buchnevich, ma il suo lancio sul ghiaccio di Artemi Panarin è stato trascurato. Mercoledì in una rivincita, i Rangers hanno reagito al drop del disco in una partita con 141 minuti di penalità inflitti. I Rangers hanno rimproverato la decisione della lega di non sospendere Wilson, e sono stati multati di $ 250.000 per commenti che il commissario Gary Bettman ha definito “umiliante di un dirigente della lega”. Non è stata una grande settimana per l’hockey.

Ma sabato, McDavid, che correva verso la boa da diverse settimane, ha fornito una distrazione necessaria. Ora ha 31 punti nelle ultime 11 partite.

“Le notti da quattro punti non sono qualcosa che viene regolarmente”, ha detto McDavid. Eppure era la sua quinta partita da quattro punti in questa stagione, e due volte ha collezionato cinque punti in una partita.

McDavid ha segnato al suo primo turno e ha giocato come se fosse posseduto. Ha cacciato il disco e l’ha chiamato. Era in su tutti e quattro i gol fatti dagli Oilers.

Nel secondo periodo, McDavid ha corso lungo le tavole. Con una mano sul suo bastone, ha strappato il disco al difensore dei Canucks Quinn Hughes per impostare un gol di Jesse Puljujarvi. Poi ha disegnato un rigore per interferenza e ha impostato un goal power-play di Leon Draisaitl. Il suo centesimo punto è arrivato verso la fine del secondo periodo, quando ha rimontato Draisaitl.

McDavid, 24 anni, ora è quarto nella NHL con 1,4 punti a partita nella sua carriera, dietro Gretzky, Lemieux e Mike Bossy.

“Significa davvero il mondo per me”, ha detto. “È speciale far parte di un gruppo come quello. Ovviamente quelli sono i migliori giocatori del gioco di tutti i tempi. È speciale essere menzionati nello stesso respiro di quei ragazzi “.

Era la quarta volta nelle sue sei stagioni di NHL che McDavid ha segnato 100 punti, ma è stato di gran lunga il più veloce che avesse fatto. Aveva bisogno di tutte le 82 partite per arrivare a 100 nel 2016-17. La stagione successiva, ha segnato 100 punti in 77 partite e ne ha finite con 108. La stagione successiva, ha avuto bisogno di solo 66 partite per arrivare a 100 e ha terminato con 116. La pandemia ha ridotto la stagione 2019-20 degli Oilers a 71 partite. , e ha chiuso con 97 punti, ma molto probabilmente sarebbe arrivato a 100 se fosse stato un anno normale.

“Questo è un giocatore che viene controllato più duramente di qualsiasi altro giocatore del campionato”, ha detto l’allenatore degli Oilers Dave Tippett. “Ti garantisco che ogni squadra viene qui e parla di come lo controlleranno e lo terranno fuori dal tabellone, e lui fa ancora quello che fa. Quello che sta facendo è un’impresa incredibile e sorprendente. “

Nella sua carriera, Gretzky ha segnato 100 punti in 53 partite o meno 11 volte. Ma lo stesso Gretzky ha riconosciuto la grande differenza tra McDavid e il resto dei giocatori del campionato, e la diversa era con i punteggi più bassi in cui gioca.

“Ci sono così tanti grandi giocatori oggi, ma se stai andando per 100 e sono negli anni ’70, è davvero notevole”, Gretzky ha detto a The Edmonton Sun la settimana scorsa.

“La maggior parte delle notti per lui sono due e tre punti”, ha detto. “Per me, potrei fare un paio di partite con un punto o nessun punto e avere quella notte da cinque o sei punti consecutivi. Connor sembra essere solido fino in fondo. “

Nella trasmissione “Hockey Night”, i paragoni sono stati attratti dall’eccitazione provata nel 1981 quando Gretzky ha segnato cinque gol in una partita contro i Flyers per raggiungere 50 gol in 39 partite, un record che molti credevano sarebbe durato per sempre.

Anche se non era proprio così, a Edmonton sembrava un po ‘come ai vecchi tempi, anche se manca una parte significativa della storia: Gretzky ha vinto quattro Stanley Cup con gli Oilers e McDavid non ne ha ancora vinto uno.

“Abbiamo cose più grandi di cui preoccuparci”, ha detto McDavid, godendosi il momento, pronto ad andare avanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.