Wade Miley Waits Out Delay e lancia il quarto No-Hitter della stagione


Wade Miley ha lanciato il secondo no-hitter del baseball in tre giorni – e il quarto già in questa stagione – portando i Cincinnati Reds alla vittoria per 3-0 venerdì sera su Cleveland, che è stata senza successo per la seconda volta in un mese.

Miley (4-2) ha fatto affidamento su lanci di rottura e sulla sua esperienza di oltre 11 stagioni di major league per sconcertare Cleveland e lanciare il primo no-hitter di Cincinnati da Homer Bailey nel 2013.

“Sembra surreale”, ha detto Miley.

Il mancino si è scrollato di dosso un ritardo di 83 minuti per la pioggia per iniziare il gioco e ha seguito John Means di Baltimora, che mercoledì non ha colpito Seattle, per continuare una prima serie di gemme di lancio nel 2021, diventando rapidamente l’Anno del No-No .

Joe Musgrove di San Diego ha iniziato il club no-hitter del 2021 lanciando il primo nella storia di Padres il 9 aprile. Cinque giorni dopo, il mancino dei Chicago White Sox Carlos Rodon ha cancellato Cleveland, mancando solo una partita perfetta quando ha colpito un battitore nel nono inning.

Madison Bumgarner dell’Arizona ha lanciato un no-hitter da sette inning contro Atlanta il 25 aprile, ma quello non è riconosciuto come ufficiale perché non è andato a nove inning.

Questo è il primo in un anno solare in cui ci sono stati quattro no-hitters dal 1917, quando il quarto è stato lanciato il 5 maggio e il quinto il 6 maggio. Non c’è da stupirsi, con i battitori che entrano venerdì battendo un minimo record di 0,233 in questa stagione. .

Da parte loro, i battitori di Cleveland si sono uniti a una lista dubbia diventando la 16a squadra a non essere stata colpita due volte nella stessa stagione. È successo di recente a Seattle nel 2019.

Miley ha camminato uno e ne ha segnati otto su 114 tiri.

“Ha messo su una clinica”, ha detto il manager degli indiani Terry Francona.

Mentre Miley stava cancellando Cleveland, Zach Plesac ha fatto lo stesso con i Reds per otto inning prima che Cincinnati facesse tre run nel nono, aiutato dall’errore di lancio di Emmanuel Clase e da un balk.

I Reds hanno ottenuto un paio di singoli prima che Clase (2-1) mettesse in campo un intercettatore interno e allargasse la seconda base, permettendo a Nick Senzel di segnare dalla seconda. Quindi, con i corridori agli angoli, Clase ha iniziato la sua conclusione prima di fermarsi e ha cercato di lanciare in seconda.

Mike Moustakas, partito per primo per l’infortunato Joey Votto, è seguito da un singolo RBI per renderlo 3-0 e dare a Miley più ammortizzazione, ma anche più tempo per pensarci in panchina.

Nel nono, Miley ha ritirato il pinch-hitter Rene Rivera con un volo pigro a destra, ha colpito Cesar Hernandez e poi ha ritirato Jordan Luplow su un grounder al terzo posto prima di essere assalito dai Reds, che lo hanno circondato e ballato sull’erba.

Era il diciassettesimo no-hitter dei Reds dal 1892.

“Perché qualcosa del genere accada, non ho le parole”, ha detto Miley.

Washington è esplosa in un ottavo inning di sei run che includeva tre errori e un homer di tre run di Josh Harrison, ei Nationals hanno battuto gli Yankees, 11-4, venerdì sera per fermare una sbandata di tre partite.

Con il punteggio di 3-3 in una notte gelida, Yadiel Hernandez ha schierato un singolo contro Jonathan Loaisiga (3-2) che l’esterno destro Aaron Judge ha permesso di rimbalzare dal suo guanto per il suo primo errore dal 30 settembre 2018.

Victor Robles ha seguito con un sacrificio bunt sulla linea della terza base e ha raggiunto quando DJ LeMahieu, si è spostato sul diamante un giorno dopo che Gio Urshela si è infortunato al ginocchio sinistro, ha tirato fuori il primo.

Trea Turner ha colpito un singolo di via libera e Harrison, battendo .325 in stagione, ha guidato un fastball 1-0 nel campo sinistro per un vantaggio di 7-3.

Kyle Schwarber ha colpito un singolo da Luis Cessa e l’interbase Gleyber Torres ha permesso al terrestre di Yan Gomes di rimbalzare oltre il suo guanto per un errore di punteggio.

Juan Soto, alla sua prima partenza dopo aver saltato 10 partite con una spalla tesa, ha aggiunto un homer di due run contro il Cessa nel nono.

Il bullpen degli Yankees ha avuto una ERA di 2,24 con il miglior campionato della major fino a mercoledì, ma Chad Green ha sprecato un vantaggio per 3-2, ottavo inning in una sconfitta per 7-4 contro Houston giovedì, e Loaisiga e Cessa si sono uniti per consentire otto run – sei guadagnati – in due inning.

Gli Yankees hanno perso la seconda volta consecutiva dopo una serie di cinque vittorie consecutive e sono scesi a .500 sul 16-16.

Kyle Finnegan (2-0) ha lanciato un settimo scoreless per la vittoria. Il bullpen di Washington è entrato con 28 outs consecutivi prima che Finnegan accompagnasse Gary Sanchez, il suo secondo battitore al settimo posto. Una serie di 36 outs per i Nats relievers si è conclusa quando Clint Frazier ha centrato un singolo RBI su Will Harris nel nono posto.

LeMahieu ha battuto homers da solo sul campo opposto a destra nel primo e nel quinto inning da Patrick Corbin, che ha concesso tre run e quattro hit in sei inning, facendo cadere la sua ERA da 8.10 a 7.36. LeMahieu ha sei homer fuori Corbin, il suo massimo contro qualsiasi lanciatore il massimo che Corbin ha concesso a qualsiasi battitore.

Josh Bell ha colpito un homer da solista nel secondo di Jameson Taillon e Gomes ha segnato un drive di due run per un vantaggio di 3-1.

Sanchez è andato in casa nella metà inferiore, il suo primo fuoricampo dal 3 aprile.

Taillon, nel frattempo, si è ritirato per 15 di fila dopo l’omicidio di Gomes.

Francisco Lindor ha centrato un pareggio, due run homer nel settimo inning dopo uno scambio apparentemente acceso con il compagno di squadra Jeff McNeil nel tunnel di panchina, ei Mets si sono mobilitati per battere gli Arizona Diamondbacks, 5-4, venerdì sera.

I Mets se ne andarono con una vittoria quando il corridore designato Pete Alonso segnò su scelta dell’esterno del pinch-hitter Patrick Mazeika.

Il giorno dopo aver scattato una diapositiva 0 per 26 con un singolo del nono inning giovedì a St. Louis, Lindor ha prodotto il suo più grande momento da quando ha firmato un contratto decennale da 341 milioni di dollari con i Mets. Ha pareggiato la partita colpendo un cambio di 2-2 dal mancino Caleb Smith.

L’esplosione è arrivata a metà inning dopo che l’interbase Lindor e la seconda base McNeil si sono combinati per interpretare male un popup. Dopo la cima del settimo, i compagni di squadra si sono precipitati nel tunnel adiacente alla panchina. Lindor ha riconosciuto dopo la partita che lui e McNeil stavano avendo un disaccordo – ha affermato che la coppia ha visto un topo nel tunnel e si è opposto al suggerimento di McNeil che fosse un procione.

Dopo aver arrotondato le basi sul suo homer, Lindor ha scambiato i colpi di pugno con Tomas Nido, che ha fatto una passeggiata per iniziare l’inning e Michael Conforto, che stava aspettando nel cerchio sul ponte. Conforto è stato tra i primi ad essere volati verso il tunnel durante lo scambio.

Poco dopo il secondo homer di Lindor come Met, il proprietario del team, Steven Cohen, ha twittato: “È stato GRANDE”.

Mazeika ha colpito dolcemente un tiro di 2-2 da Stefan Crichton al primo lato di base del tumulo per segnare Alonso.

Prima del suo homer, Lindor ha sentito dei fischi quando è uscito al quinto con un corridore per primo. Lindor è andato 2 per 5 e ha prodotto il suo secondo gioco multi-hit come Met. Il suo altro è stato il 14 aprile contro Philadelphia.

Aaron Loup (1-0) ha lanciato un decimo scoreless per la vittoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.