Canelo Álvarez è tornato e la boxe è tornata alla sua solita incertezza


Quattro giorni prima che Saul Álvarez e Billy Joe Saunders si incontrassero in un incontro di boxe ad alto rischio all’AT & T Stadium di Arlington, in Texas, gli organizzatori erano storditi dalle proiezioni di vendita dei biglietti per la loro lotta per il titolo dei pesi medi super medi sabato sera.

Eddie Hearn, il promotore e il capo di Matchroom Boxing, ha detto il match – tra Álvarez, un 30enne messicano soprannominato Canelo che detiene i titoli WBC e WBA a 168 sterline, e Saunders, il campione WBO imbattuto dall’Inghilterra – si prevedeva che avrebbe prodotto un tutto esaurito di 70.000 biglietti.

Quella cifra, ha detto Hearn, sarebbe un record per un incontro di boxe indoor negli Stati Uniti, superando i 63.350 spettatori al Superdome di New Orleans per un Muhammad Ali-Leon Spinks combattono nel 1978. La partecipazione sarebbe anche l’ultimo segno di un’apertura generale di grandi eventi nel paese poiché le restrizioni legate alla pandemia si sono allentate, consentendo folle considerevoli per il draft NFL e il Kentucky Derby, nonché l’espansione delle capacità nel baseball e nel basket. Giochi.

“Questa è boxe. Sabato sera, il mondo starà a guardare “, ha detto Hearn. “È così incoraggiante.”

Ma Saunders ha quasi fatto deragliare l’evento mercoledì quando ha minacciato di allontanarsi dalle dimensioni dell’anello. I combattenti avevano concordato una misura dell’anello che è abbastanza standard: 20 piedi per 20 piedi. Ma Saunders ha chiesto un anello più grande – 22 piedi su ciascun lato – e ha emesso un ultimatum al campo di Álvarez. Saunders ha incaricato Hearn di riportarlo in Inghilterra se Álvarez avesse rifiutato, e per alcune ore di tensione, i fan della lotta temevano che l’incontro potesse essere interrotto.

Álvarez ha accettato di ampliare l’anello, anche se ha pensato di favorire Saunders, un pugile sfuggente che ha bisogno di spazio per operare. .

Solo la boxe potrebbe servire a quel tipo di colpo di scena dell’ultimo minuto. Immagina che la NFL permetta alle squadre di negoziare le dimensioni del campo, o che i Red Sox si rifiutino di giocare con gli Yankees a meno che non acconsentano ad abbreviare il gioco a sei inning. Questo flirt con l’auto-sabotaggio, pochi giorni prima della più grande battaglia finora quest’anno, ha suggerito che l’industria della boxe stava tornando alle abitudini prepandemiche.

Lo sport andava avanti nonostante la sua solita incertezza a lungo termine, mentre Álvarez si preparava ad affrontare Saunders in uno scontro di campioni del mondo con un record combinato di 85-1-2.

“Ho partecipato a molte lotte importanti. Questo è un altro giorno in ufficio “, ha detto Álvarez in una conferenza stampa preliminare. “Vado sempre al 100 percento. La boxe è la mia vita. Sono qui per vincere. “

Nel 2018, Golden Boy Promotions, che rappresentava Álvarez, ha firmato un contratto da 365 milioni di dollari con DAZN, il servizio di streaming che trasporta la battaglia di sabato. L’accordo dipendeva dal potere di attrazione di Álvarez e garantiva 11 attacchi Álvarez. Poi la sua relazione con Golden Boy si è dissolta in una raffica di cause legali, ma lui e il suo pubblico incorporato sono rimasti con DAZN. Al di fuori della divisione dei pesi massimi, Álvarez è il più grande pareggio singolo nella boxe competitiva.

Questa distinzione è importante mentre lo sport cavalca un’ondata di combattimenti di novità che attirano l’attenzione. Una mostra di novembre tra Roy Jones Jr. e Mike Tyson (età complessiva: 105) ha generato negoziazioni per altri attacchi simili, compresi quelli denocciolati Jones contro Joe Calzaghe e il 63enne Thomas Hearns e una possibile rivincita tra Tyson e Lennox Lewis.

Poi c’è Jake Paul, il personaggio di YouTube trasformato in pugile che ha sfruttato un knockout di un giocatore di basket in pensione, Nate Robinson, sulla undercard di Tyson-Jones in un colpo di fortuna in pay-per-view per un incontro. contro un combattente di arti marziali miste in pensione, Ben Askren. Giovedì pomeriggio, Paul ha ricevuto più attenzione dopo che lui e Floyd Mayweather Jr. si sono scambiati insulti e spinte a un evento che promuoveva la mostra di Mayweather del 6 giugno contro il fratello di Paul, Logan.

Questi eventi potrebbero non affascinare gli avidi fan di boxe che pianificano un sabato sera intorno ad Álvarez e Saunders, ma attirano il vasto pubblico che trasforma i combattimenti per il titolo in grandi eventi mainstream. Hearn riconosce che gli stakeholder della boxe dovranno pianificare contromosse.

“Se il gioco di lotta non si intensifica e fa grandi lotte, verremo superati”, ha detto.

A parte la mossa prefight di Saunders, l’incontro di sabato è l’opposto di una novità. Saunders, 31 anni, è un mancino difficile da colpire che ha vinto tutti i 30 dei suoi combattimenti pro. È passato alla classe di peso 168 libbre nel 2019, ha difeso il suo titolo due volte e ha detto che non sarà soddisfatto di condividere semplicemente l’anello con Álvarez.

“Non credo che abbiamo avuto nessuno venuto a vincere per molto, molto tempo”, ha detto Saunders, riferendosi ai recenti avversari di Álvarez. “Abbiamo avuto un sacco di persone che si sono presentate, sono arrivate in aereo, hanno ritirato gli assegni e sono volate via. Ma non abbiamo avuto il cuore, l’anima e il QI che porterò in tavola “.

L’ultima volta che Álvarez ha affrontato un combattente impegnato nel movimento e nella difesa come Saunders, ha perso. Era il 2013, quando ha affrontato Mayweather. Da allora, Álvarez ha collezionato 14 vittorie ed è passato brevemente alla divisione dei pesi massimi leggeri, dove ha eliminato Sergey Kovalev per un titolo mondiale.

“E ‘un grande combattente”, ha detto Álvarez di Saunders in una conferenza stampa giovedì. “Ma non sono lo stesso combattente che ero sei o sette anni fa.”

Álvarez rimane una componente chiave del piano di DAZN per espandere la propria presenza negli Stati Uniti. In altri paesi, il servizio di streaming ha i diritti per eventi come partite della NFL, calcio della Premier League e rugby internazionale. Ma negli Stati Uniti si è posizionata come prima piattaforma di boxe, mettendola in concorrenza con l’outlet premium via cavo Showtime e il servizio di streaming FITE TV.

DAZN ha accordi con Álvarez e il campione dei pesi medi Gennady Golovkin, che ha combattuto contro Álvarez fino al pareggio nel 2017 e ha perso una decisione ravvicinata con lui l’anno successivo. Joe Markowski, vicepresidente esecutivo della società, è stato esplicito sul desiderio di DAZN di un terzo combattimento tra di loro. Ma Golovkin dovrebbe quasi certamente aggiungere peso e passare alla divisione di Álvarez, e recentemente ha compiuto 39 anni, sollevando dubbi su quanto tempo può competere al livello più elitario. Álvarez sostiene che se battesse Saunders preferirebbe combattere il super-medio americano Caleb Plant piuttosto che affrontare di nuovo Golovkin.

“Quello che rispettiamo di Canelo è la sua ricerca della grandezza”, ha detto Markowski, riferendosi all’aspirazione di Álvarez di unificare il titolo di 168 sterline. “Se batte Saunders, l’ultimo pezzo di quel puzzle è Caleb Plant. Ma la lotta Golovkin occupa un posto speciale nel cuore degli appassionati di boxe “.

Plant, il campione della International Boxing Federation, è firmato con Premier Boxing Champions di Al Haymon, che ha collaborazioni con Fox e Showtime. Elaborare un accordo tra lui e Álvarez significherebbe più litigi su divisioni di borsa, diritti promozionali e piattaforme di trasmissione, che a loro volta potrebbero portare al tipico caos della boxe. Il mese scorso, i campioni dei pesi massimi Anthony Joshua e Tyson Fury avrebbero avuto un accordo da 150 milioni di dollari per un combattimento in Arabia Saudita. Poi improvvisamente, non l’hanno fatto.

L’incontro di sabato avverrà, ma nulla è garantito oltre Álvarez-Saunders. Gli appassionati di boxe riconoscono questa incertezza. Per loro, è un segno che lo sport è tornato alla normalità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.