Il software di installazione di GM su Chevy Bolts aiuta a prevenire gli incendi della batteria

General Motors ha finalmente rivelato la sua Piano per risolvere il problema al centro del richiamo di Chevy Bolt dello scorso anno, che la casa automobilistica ha emesso in risposta a una manciata di incendi di batterie. I clienti interessati devono portare i propri bulloni a un rivenditore in modo che i pacchi batteria possano essere ispezionati e GM afferma che alcuni dei moduli che compongono il pacco possono essere sostituiti se vengono rilevate “anomalie”. Ma i concessionari installeranno anche “software diagnostico di bordo avanzato” su tutti i veicoli interessati.

Quel software, afferma GM, sarà in grado di “rilevare potenziali problemi legati ai cambiamenti nelle prestazioni del modulo batteria prima che si sviluppino problemi”. L’azienda afferma che il software sarà standard su tutti i nuovi Bolt in futuro.

Dopo il richiamo dell’anno scorso, GM ha rilasciato un aggiornamento software ai rivenditori che limitava la piena capacità della batteria dei Bolts a solo il 90 percento nel tentativo di prevenire gli incendi. La società afferma che i rivenditori sono stati incaricati di rimuovere tale limite quando i clienti portano i loro bulloni per ottenere la nuova correzione.

Mentre c’erano solo circa cinque segnalazioni di incendi, il problema con il pacco batteria del Bolt era preoccupante perché utilizza le stesse celle di LG Chem che sono al centro di un problema simile con il Kona EV di Hyundai. Hyundai ha richiamato il Kona EV all’inizio di quest’anno in Corea del Sud e negli Stati Uniti dopo più di una dozzina di segnalazioni di incendi, e da allora ha annullato definitivamente il SUV elettrico nel suo mercato interno a seguito di un calo delle vendite. Il richiamo di Hyundai ha comportato una soluzione più drammatica, tuttavia, poiché la casa automobilistica sta sostituendo interi pacchi batteria per i clienti interessati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *