Questi strumenti di apprendimento stanno plasmando la scuola online

“Coursera è fondamentalmente una piattaforma per l’insegnamento in linea, non per l’apprendimento in linea”, afferma Paulo Blikstein, professore alla Columbia University che studia nuove tecnologie educative. “Sono sorpreso che ci siano tantissime funzioni che semplicemente non esistono, anche dopo tutti questi anni.”

Software come Classe risolve queste caratteristiche mancanti integrando strumenti di apprendimento e insegnamento in Zoom. Il software è rivolto agli studenti K-12, sebbene possa essere utilizzato anche per l’istruzione superiore e la formazione aziendale. All’inizio di quest’anno, l’azienda ha annunciato 30 milioni di dollari di finanziamento di serie A. per accelerarne il lancio su più piattaforme e per distribuire il software a 7.500 istituti di istruzione che hanno manifestato interesse ad acquistarlo.

Il CEO di classe Michael Chasen (che era l’ex CEO di Blackboard, un’altra società di gestione dell’apprendimento tecnologico-educativo) ha consultato professionisti dell’istruzione di tutti i gradi e di tutti gli argomenti per sviluppare il software. “Le loro esigenze sembravano abbastanza universali”, dice, guidandomi attraverso una demo online. Diversi strumenti consentono a Class di replicare più fedelmente i metodi di insegnamento che potresti trovare in una classe di persona.

Forse il primo, e più evidente, è Podium View. Invece di essere sepolto in una vista della galleria, l’istruttore di classe è ora seduto su un podio a lato della classe. Per gli studenti più giovani come mia figlia, che si trovano sopraffatti dal parlare di fronte a un grande gruppo di persone, l’istruttore ha un controllo asimmetrico sulla visualizzazione: possono disattivare l’audio di tutti gli studenti, attivare una visualizzazione “privacy” in modo che gli altri studenti non possano vedere tutti gli altri fare facce buffe e incorporare contenuti esterni nelle lezioni. Tutto ciò rende molto più facile per i genitori “lasciare” i figli più piccoli davanti al computer.

Per gli studenti più grandi, oltre agli strumenti solo per istruttori come prendere la presenza, alfabetizzare gli studenti nella visualizzazione della galleria e varie forme di analisi dei dati, l’istruttore può anche mettere da parte gli studenti per le interazioni uno contro uno, organizzare gli studenti in stanze per sottogruppi di lavoro discussioni in piccoli gruppi e incorporare quiz cliccabili nella lezione.

Puoi vedere funzionalità simili in Engageli, un’altra piattaforma di apprendimento online che ha raccolto circa $ 15 milioni di finanziamenti lo scorso anno. La piattaforma del fondatore e CEO Dan Avida è pensata per gli insegnanti universitari, piuttosto che per la scuola materna, ma ha molte caratteristiche simili come il controllo asimmetrico.

Engageli afferma anche di alleviare dozzine di punti dolenti dell’istruttore. Ad esempio, gli istruttori del corso sono in grado di monitorare gli studenti da più schermi, il che rende molto più semplice organizzare una grande classe. Gli studenti possono scaricare i propri appunti e screenshot direttamente da Engageli e in documenti Google collaborativi. E invece di utilizzare un software di rilevamento degli occhi o altre potenziali intrusioni nella privacy degli studenti, un misuratore di coinvolgimento consente agli studenti di segnalare in modo anonimo l’interesse.

Supporto sociale

Fotografia: Class

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *