Stiamo assistendo al ritorno dell’ufficio a porte chiuse? Spero di no.

Quindi sembra che Google, l’esempio del concetto di open-office, stia ora cercando di capire come mantenere intatti i suoi ideali di design offrendo ai suoi dipendenti almeno una sensazione di sicurezza in questi tempi di 6 piedi di distanza. Apparentemente, queste misure possono includere una serie di concetti interessanti, come i muri gonfiabili. (Una GIF di uno di quei muri che si aprono lentamente mi ha quasi fatto fare uno spiedo con il mio caffè mattutino.)

Queste misure piuttosto complesse potrebbero indurre alcune persone a chiedersi se dovremmo abbandonare l’intero concetto di open-office e tornare a un piano più vecchio stile – ma in questi giorni di pandemia, più sicuro – di uffici separati e cubicoli dalle alte pareti. A dire il vero, non sembra una cattiva idea. Ma.

Innanzitutto, lascia che ti assicuri che non sono un grande fan dell’intero concetto di open-office. Come qualcuno che ha lavorato in un ufficio a casa per molti anni, e prima in un ufficio tradizionale, mentre il cameratismo incoraggiato dall’open office è carino, non amo la necessità di correre per una “cabina telefonica a porte chiuse” “Ogni volta che ricevo, o devo effettuare, una chiamata personale o, in effetti, qualsiasi chiamata. Non mi piace dovermi nascondere in un cubicolo nel bagno delle donne se sono anche un po ‘turbato o arrabbiato. Infatti, prima che la pandemia colpisse, ero fortemente tentato di mettere una foto dal file Film del 1928 La folla o Anni ’60 L’appartamento alla mia scrivania per dimostrare che, beh, gli uffici aperti non sono esattamente nuovi ai nostri tempi.

L'ufficio aperto intorno al 1928, nel classico film muto di King Vidor The Crowd.

L’ufficio aperto intorno al 1928, nel classico film muto di King Vidor La folla.

D’altra parte … Una cosa che faccio sicuramente non perdere la struttura dell’ufficio tradizionale è ciò che rappresentava un ufficio privato. Era lo status. Ha mostrato cosa pensava il tuo capo di te e del tuo potenziale. Rappresentava il tuo posto nell’organizzazione, sia per te che per tutti gli altri. Nel L’appartamento, ad esempio, Jack Lemmon interpreta un lavoratore a cui è stato promesso il suo ufficio se consente ai dirigenti di usare il suo appartamento per le loro avventure extraconiugali. In altre parole, è fortemente tentato di compromettere la propria etica per ottenere questo status symbol.

Ma L’appartamento è solo un film. Ci sono anche esempi di vita reale.

Anni fa, un caporedattore di nuova nomina in una pubblicazione in cui lavoravo decise che non gli piacevo, ma non voleva fare brutta figura licenziando un dipendente che aveva un buon record con l’azienda. Così mi ha riassegnato da un ufficio privato a un cubicolo vicino al reparto vendite, dove ho dovuto provare a fare il mio lavoro mentre il ragazzo accanto a me passava la giornata a gridare nel suo telefono. Io e tutti quelli con cui ho lavorato abbiamo riconosciuto l’importanza del trasferimento. Aveva lo scopo di dire agli altri lavoratori che ero un paria. Aveva lo scopo di dire a fornitori e rappresentanti di pubbliche relazioni che non ero rispettato dalla mia pubblicazione e che forse avrebbero dovuto avere a che fare con qualcun altro. Avrebbe dovuto convincermi a partire.

Gli uffici aperti di oggi sono un po 'diversi.

Un tipo più attuale di open office.
Foto: Dami Lee

In un ufficio veramente aperto, dove nessuno (compreso il redattore capo) ha un proprio ufficio, questo non è più un problema. Ci sono altri modi, ovviamente, per maltrattare un dipendente, molti modi diversi. Ma l’uso dell’ufficio come indicazione del tuo status all’interno dell’azienda può essere incredibilmente tossico. Se Google, e altre società attuali, possono combinare le migliori caratteristiche del sistema open-office con un aumento della privacy e della sicurezza, allora più potere per loro, anche per i loro bizzarri muri gonfiati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *