Medina Spirit vince il 147esimo Kentucky Derby


LOUISVILLE, Ky. – In un altro primo sabato di maggio, la bellezza del più antico sport d’America ha combattuto testa a testa lungo il tratto con la sua sconvenienza come un puledro di nome Medina Spirit ha elegantemente respinto una determinata sfida da Mandaloun.

Si muovevano in tandem come ballerini a quattro zampe – senza sforzo, magnificamente. Nessuno qui che amasse le corse di purosangue poteva riprendere fiato dopo che Medina Spirit ha tagliato il traguardo mezza lunghezza davanti a Mandaloun e comodamente davanti al favorito pre-gara, Essential Quality.

Con la vittoria del puledro, l’allenatore della Hall of Fame Bob Baffert vinse il suo settimo Kentucky Derby, superando il record stabilito da Ben Jones, che raccolse le sue coperte di rose nel 1938, 1941, 1944, 1948, 1949 e 1952.

È stata una vittoria contrassegnata da un asterisco, come spesso accade nelle corse dei cavalli.

Molte delle notizie fatte ultimamente da Baffert non sono state buone. I regolatori dell’Arkansas il mese scorso hanno confermato una sentenza secondo cui una sostanza vietata era stata trovata in due dei cavalli di Baffert, ma hanno deciso di ridurre la sua pena da una sospensione a una multa.

Baffert è il concorrente dominante e il più interrogato nel suo sport, che di recente ha richiesto l’approvazione di una legislazione federale che porterebbe l’Agenzia antidoping degli Stati Uniti – l’organizzazione che applica le regole sulla droga negli sport olimpici – a monitorare le corse di cavalli.

“Sono il ragazzo più fortunato del mondo”, ha detto Baffert pochi istanti dopo la sua vittoria da record. “Sono così viziato portare qui questi cavalli pesanti, e questo piccolo cavallo ha un grande cuore.”

Il retrogusto agrodolce della vittoria di Medina Spirit ha minacciato di eclissare il successo del cavaliere del puledro, il fantino della Hall of Fame John Velazquez. A 49 anni, Velazquez non era stato esattamente lasciato per morto, ma si pensava che stesse tirando le ombre sul crepuscolo della sua carriera.

Veramente?

Questo è stato il suo quarto trionfo nel Derby e, in un calendario messo sottosopra da una pandemia di coronavirus che ci ha lasciato tutti malconci, il suo secondo in nove mesi. Lo ha lasciato in parità per le vittorie nel Derby con il grande Bill Shoemaker e uno dietro gli immortali Eddie Arcaro e Bill Hartack.

Lo scorso autunno, quando Velazquez vinse a bordo di Authentic, è tornato nella stanza del fantino ed è scoppiato in lacrime. Questa volta, ha detto che era grato che un cavallo che anche Baffert non pensava molto avesse superato.

“Ogni volta che gli ho chiesto di dare di più, ha continuato a combattere”, ha detto. “Quando cavalchi un cavallo come questo che è competitivo, non puoi chiedere nient’altro.”

La pandemia ha portato gli organizzatori a correre il Derby 2020 lo scorso settembre davanti a posti vuoti, ma sabato è tornata la più grande corsa di cavalli d’America.

Una specie di.

I mint julep scorrevano mentre cappelli esuberanti e fazzoletti da taschino ondeggiavano attraverso la tribuna e la clubhouse del famoso Churchill Downs. Ma ce n’erano meno di tutti: la pista era a un terzo della sua capacità di 150.000 persone, soprattutto all’inizio della giornata, quando sembrava un club dopo l’ultima chiamata.

La presa in giro e il tormento sono stati tutti in mostra mentre le corse di cavalli hanno preso il loro turno primaverile sotto i riflettori. C’erano volti nuovi che promettevano di portare un nuovo tipo di attenzione più favorevole alle corse dei cavalli. Kendrick Carmouche, nel suo primo Kentucky Derby a 37 anni, stava cercando di diventare il primo fantino nero a vincere la gara in 119 anni.

La sua apparizione su un campo lungo chiamato Bourbonic ha aggiunto alla lunga storia dei motociclisti neri nello sport. Oliver Lewis vinse il primo Derby nel 1875 e 15 delle prime 28 edizioni della gara furono vinte da fantini neri, l’ultimo Jimmy Winkfield nel 1902.

Carmouche e Bourbonic finirono 13 °.

Essential Quality prometteva eccitazione e un nuovo obiettivo per la visione dello sport.

Fino a quando non l’ha fatto.

Figlio grigio di Tapit, Essential Quality è arrivato a Churchill Downs con un curriculum sgargiante, come campione in carica di 2 anni e proprietario di un record di 5 per 5. Il suo allenatore, Brad Cox, è un nativo di Louisville che esce dall’anno più bello della sua carriera, avendo vinto quattro gare della Breeders ‘Cup ed essendo stato nominato allenatore campione per il 2020.

Il pilota di Essential Quality, Luis Saez, è uno dei migliori giovani fantini del paese e stava cercando la redenzione dopo aver guidato memorabilmente un puledro chiamato Maximum Security per primo sul traguardo qui nel 2019, solo per essere squalificato per aver quasi rovesciato un rivale cavallo e rallentando lo slancio degli altri.

Ma l’anno successivo, l’allenatore di Maximum Security, Jason Servis, sarebbe tra le oltre 27 persone accusate dai pubblici ministeri federali in un piano ad ampio raggio per drogare segretamente i cavalli e ingannare il pubblico delle scommesse.

Quando si è trattato di polemiche, tuttavia, il doping e le squalifiche sono finite un secondo lontano rispetto alle domande che circondano il proprietario di Essential Quality, lo sceicco Mohammed bin Rashid al-Maktoum, il sovrano di Dubai.

Lo sceicco Mohammed ha speso ingenti somme nel Kentucky centrale per costruire un’operazione di allevamento e corse, ma non è riuscito a vincere il Derby in 11 partenze precedenti. Mentre la gente delle corse di cavalli voleva parlare dei suoi soldi e della sua perseveranza, gli avvocati per i diritti umani negli Stati Uniti e all’estero si sono concentrati sul ruolo dello sceicco nella scomparsa di Sheikha Latifa bint Mohammed al-Maktoum, una delle sue figlie.

Sheikha Latifa è stata vista in video dicendo che suo padre la tiene prigioniera a Dubai e che lei teme per la sua vita. “Si preoccupa solo di se stesso e del suo ego”, ha detto.

Le Nazioni Unite hanno chiesto allo sceicco Mohammed di produrre la prova che sua figlia è ancora viva, e un gruppo della facoltà di giurisprudenza dell’Università di Louisville ha presentato una denuncia alla Kentucky Horse Racing Commission, chiedendole di escludere lo sceicco e la qualità essenziale dal Derby.

Il reclamo è stato rapidamente respinto per innumerevoli motivi che potrebbero essere visti durante un viaggio pastorale attraverso il cuore del territorio bluegrass dove lo sceicco ha raccolto fattorie e cavalli veloci.

Essential Quality ha concluso una partita al quarto posto. Saez non ha ottenuto la sua redenzione. Cox ha avuto il doppio crepacuore di vedere il suo altro cavallo, Mandaloun, arrivare subito dopo.

“Ha assolutamente esaurito il suo cuore”, ha detto il suo fantino, Florent Geroux. “Siamo appena stati battuti.”

Il record rifletterà i fatti duri e freddi di un gioco di percezione a volte caldo e soffice: Medina Spirit ha coperto il miglio e un quarto in 2 minuti 1,02 secondi e ha pagato $ 26,20 su una scommessa di $ 2 per vincere.

Alla fine della giornata, uno sport che allo stesso tempo trafigge e respinge ha fatto di nuovo entrambe le cose.

“Questo non invecchia mai”, ha detto Velazquez, giustamente uno degli uomini più felici nelle corse di cavalli dopo la sua vittoria.

Sì, beh, troppo spesso lo fa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *