Ex dirigente di Netflix condannato per riciclaggio di denaro

Un ex dirigente di Netflix è stato condannato per aver ricevuto tangenti e tangenti da fornitori che facevano affari con la società, secondo il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti.

Michael Kail, che è stato vicepresidente delle operazioni di tecnologia dell’informazione di Netflix dal 2011 al 2014, è stato giudicato colpevole da una giuria di riciclaggio di denaro e frode tramite posta elettronica. Secondo il DOJ, Kail ha utilizzato la sua posizione in azienda per “sbloccare un flusso di denaro e tangenti di azioni” per se stesso

Netflix ha citato in giudizio Kail nel 2014 sostenendo di aver nascosto i pagamenti ai fornitori indirizzandoli alla sua società di consulenza personale. Secondo il DOJ, Kail ha accettato tangenti per un totale di oltre $ 500.000, nonché stock option da nove società tecnologiche che fornivano prodotti o servizi a Netflix.

L’avvocato di Kail Julia Mezhinsky Jayne ha detto in una dichiarazione inviata per e-mail a The Verge che sono stati delusi dal verdetto, che ha definito “inspiegabile e chiaramente non supportato dalle prove effettive e dalla legge”. Hanno in programma di fare appello. Jayne ha affermato che Kail è stata “una risorsa enorme per Netflix e ha contribuito a guidare il loro successo come azienda tecnologica all’avanguardia”.

Netflix non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento sabato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *