Apple aggiunge un modo per velocizzare le ricerche sull’App Store suggerendo parole

Apple ha aggiunto una nuova funzione di suggerimenti per la ricerca nell’App Store negli Stati Uniti, in Canada, in Australia e nel Regno Unito, ciò potrebbe semplificare la ricerca delle app. Ora, dopo aver digitato un termine di ricerca, l’App Store tenterà di prevedere ciò che stai cercando e offrirà parole suggerite che, se toccate, restringeranno ulteriormente i risultati della ricerca e accelereranno la ricerca di tipi specifici di app.

I suggerimenti di ricerca sono effettivamente apparsi su alcuni iPhone all’inizio di aprile come parte di un test, secondo MacRumors, ma ora la funzione dovrebbe essere implementata su tutti gli iPhone nelle regioni supportate.

Usare i suggerimenti di ricerca è piuttosto semplice. Supponiamo che io stia cercando un’app che mi aiuti a fare della pizza da zero: posso digitare “pizza” nel campo di ricerca dell’App Store e visualizzare parole aggiuntive come “creatore”, “gioco”, “chiama”, ” calcolatrice “o” ordine “. La selezione di uno di questi suggerimenti filtra ulteriormente i risultati, quindi scegliendo la calcolatrice verranno visualizzate le app per calcolare il rapporto corretto degli ingredienti per l’impasto della pizza (sorprendentemente ce ne sono molti).

A caccia di “calcolatrici per pizza” utilizzando i nuovi suggerimenti di ricerca dell’App Store.

Attualmente, non tutte le ricerche consentono di selezionare più suggerimenti. Sono stato in grado di raffinare l’esempio di “cibo” di Apple con “consegna” e “indiano”, ma le mie altre ricerche di esempio mi hanno fornito un solo filtro ciascuna. Non tutte le ricerche mostrano neanche un filtro suggerito. Abbiamo contattato Apple per chiarimenti su quando vengono visualizzati i suggerimenti.

Ciò che viene costantemente visualizzato nella ricerca sono gli annunci, che Apple ha originariamente aggiunto alla ricerca nell’App Store nel 2016. È facile vedere come il mio piano per fare la pizza da zero potrebbe essere deragliato da un grande Uber Eats o dall’annuncio di Papa John sopra il mio utile calcolatore di pasta app. Ordinare la consegna è molto più semplice che fare matematica.

È probabile che queste pubblicità infiammino ulteriormente i critici dell’App Store di Apple: sosterranno senza dubbio che uno sviluppatore indipendente che cerca di rendere più facile capire il rapporto tra acqua e farina nella pizza non dovrebbe competere con il budget pubblicitario di Uber, il stessa strada pensano che le app concorrenti non dovrebbero acquistare annunci di fronte ai prodotti l’una dell’altra mentre Apple trae profitto dal risultato. Ma ogni modifica a un motore di ricerca ha vincitori e vinti, e non è ancora chiaro se questo renderà più facile o più difficile per i piccoli sviluppatori ottenere una maggiore visibilità. Potrebbero essere utili per tutti coloro che utilizzano l’App Store.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *