5 takeaway dall’indirizzo di Joe Biden al Congresso


(CNN) –

Il presidente Joe Biden ha sollevato un argomento convincente mercoledì per nuovi programmi massicci che trasformerebbe il ruolo del governo nelle vite degli americani, sostenendo che non è in gioco niente di meno che il futuro del paese il suo primo discorso al Congresso.

Arrivato più tardi del solito, alla vigilia del suo centesimo giorno in carica, Biden ha pronunciato il suo discorso tra la salute vorticosa e le crisi economiche che ha combattuto per il suo mandato.

Ma il suo messaggio andava oltre il semplice liberare il paese dal coronavirus o riportare gli americani al lavoro. Secondo Biden, i risultati di quegli sforzi potrebbero determinare se la democrazia americana sopravvive: una proposta di vivere o morire che ha intensificato le sue richieste di trilioni di dollari in nuove spese in una questione esistenziale per il suo pubblico di legislatori.

Il suo discorso era carico di simbolismo, dal suo pubblico ridotto alla storica coppia di donne sedute dietro di lui. Era un discorso in preparazione da decenni per un presidente che ha aspettato più a lungo della maggior parte di essere presentato con il familiare appello: “Signora Presidente, il Presidente degli Stati Uniti”.

Ecco cinque suggerimenti dal discorso di Biden:

Per più di 40 anni – e dopo due offerte presidenziali fallite – Biden ha visto il sergente alle armi annunciare un altro presidente nella camera della Camera per i discorsi al Congresso. Si è seduto doverosamente dietro il presidente Barack Obama per otto anni, scherzando con una serie di oratori della Camera nel posto riservato al numero due.

Mercoledì, era il nome di Biden sotto le luci del tendone, una testimonianza di uno straordinario grado di pazienza politica che pochi politici possono rivaleggiare.

“È bello essere tornati”, ha dichiarato aprendo le sue osservazioni.

Eppure, semmai, il discorso di Biden rifletteva una distinta impazienza, ora che è in carica, di aspettare a lungo per vedere approvata la sua agenda. Non si è scusato per aver superato uno stimolo da $ 1,9 trilioni senza il sostegno repubblicano nelle prime settimane della sua presidenza, ha insistito sul fatto che fosse urgentemente necessario. E ha esortato i legislatori a riprendere rapidamente i prossimi progetti di legge, dichiarando che si tratta di una questione di imminente conseguenza nazionale.

“L’America si sta muovendo, sta andando avanti. E non possiamo fermarci adesso “, ha detto Biden. “Siamo in un grande punto di svolta nella storia. Dobbiamo fare di più che ricostruire. Dobbiamo ricostruire meglio. ”

“Mi piacerebbe incontrare chi ha idee diverse. Accogliamo con favore le idee “, ha detto in seguito, rivolgendosi alla sua disponibilità a lavorare con i repubblicani. “Ma il resto del mondo non ci sta aspettando. Voglio solo essere chiaro: dal mio punto di vista, non fare nulla non è un’opzione “.

Biden ei suoi consiglieri riconoscono che la sua finestra per realizzare cose importanti è ristretta. In effetti, ha chiesto al Congresso di approvare il George Floyd Justice in Policing Act entro l’anniversario di un anno dalla morte di Floyd il mese prossimo. Biden ha invitato il Congresso a riunirsi, indicando le discussioni in corso tra i democratici e il senatore repubblicano Tim Scott, il GOP scelto per rispondere al discorso di Biden.

La pandemia ha accresciuto il desiderio degli americani di ricevere aiuti dal governo. E come la maggior parte dei presidenti, si sta godendo una luna di miele dopo l’inaugurazione.

Ma soprattutto a causa dello sforzo di vaccinazione che Biden ha supervisionato, la pandemia sta diminuendo. E un numero qualsiasi di problemi estivi – un’ondata continua di migranti, disordini per la polizia, prezzi elevati del gas – potrebbero vedere la sua popolarità calare. E questo prima che il ciclo delle elezioni del Congresso inizi sul serio, quando i repubblicani saranno probabilmente ancora meno disposti a cooperare. I modelli storici non sono gentili con i presidenti del primo mandato ai loro primi semestri.

Biden, che ha aspettato decenni per fare il discorso che ha pronunciato mercoledì, ha chiarito che non poteva aspettare che il momento scivolasse via.

Se c’è stato un argomento che ha animato il discorso di Biden – e la sua intera presidenza fino ad oggi – è che più governo, quando lavora bene, può migliorare la vita degli americani. È una proposta semplice che contrasta una tendenza decennale in entrambe le parti verso una Washington più piccola e meno interventista.

“Dobbiamo dimostrare che la democrazia funziona ancora. Che il nostro governo funziona ancora – e può offrire alla gente “, ha detto Biden nel suo discorso, facendo riferimento a elementi che ha affermato hanno dimostrato il valore del governo: la campagna di vaccinazione e le iniziative per la creazione di posti di lavoro.

È un grido lontano dalla dichiarazione del presidente Bill Clinton nel suo Stato dell’Unione del 1996 che “l’era del grande governo è finita”. Parlando dallo stesso podio 25 anni dopo, Biden sembrava sostenere l’esatto contrario: che ora è il momento per il grande governo di tornare – e con esso la possibilità di dimostrare che sta ancora funzionando.

Facendo riferimento a investimenti scientifici come lo sviluppo del vaccino Covid-19, Biden ha detto: “Questi sono gli investimenti che facciamo insieme, come un paese, e che solo il governo è in grado di fare”.

Il tema non è nuovo per Biden. Ma mai prima d’ora è stato distillato più chiaramente di quando ha esposto i suoi risultati legislativi fino ad ora e i piani che spera ancora di approvare. In totale, Biden sta premendo per quasi $ 6 trilioni di nuove spese – incluso il piano da $ 1,8 trilioni che ha proposto mercoledì per sostenere l’istruzione, l’assistenza all’infanzia e il congedo familiare retribuito – una scommessa enorme sulla capacità del governo di risolvere i problemi più intrattabili.

Biden ha dalla sua parte una crisi sanitaria generazionale e il suo incombente tracollo economico che hanno alterato le opinioni degli americani su ciò che il loro governo può fare per loro. Ma ha anche beneficiato di opinioni mutevoli su questioni a lungo termine come il cambiamento climatico e la riforma della giustizia penale, che richiederanno l’intervento del governo per produrre i tipi di risultati che più americani chiedono.

I sondaggi, compreso un sondaggio della CNN condotto dalla SSRS, mostrano che la maggioranza degli americani approva le prestazioni lavorative di Biden in questa fase della sua presidenza. Ma mostrano anche un certo appetito per la visione espansiva del governo di Biden. Un sondaggio di NBC News ha rilevato che il 55% degli americani ha affermato che il governo “dovrebbe fare di più per risolvere i problemi” rispetto al 41% che ha detto che sta facendo troppo.

Non c’erano dubbi che la pandemia di coronavirus avrebbe occupato una parte importante del discorso di Biden. È la sfida più grande che deve affrontare e il problema che lui ei suoi consiglieri ritengono determinerà o distruggerà la sua presidenza.

Ma anche se Biden non avesse detto nulla sulla pandemia, lo scenario di mercoledì ha fornito un costante promemoria della crisi in corso. La famigerata folla di legislatori era sparita. Non c’erano ospiti da indicare nel palco della first lady. E le due donne sedute dietro Biden indossavano entrambe delle maschere.

Il contrasto con gli anni passati sembrava strano. I tanti posti vuoti hanno fatto sì che il solito frastuono di applausi somigliasse più a un educato applauso al piccolo teatro, con i mormorii e gli applausi dei singoli legislatori che si sentivano durante i tradizionali ingressi prima del discorso.


Il messaggio di Biden era un chiaro ottimismo sulla traiettoria della pandemia, sperando di fornire una spinta di alto profilo nello spirito nazionale dopo un anno di blocchi e tragedia.

“Il nostro progresso in questi ultimi 100 giorni contro una delle peggiori pandemie della storia è uno dei più grandi successi logistici che il nostro paese abbia mai visto”, ha detto.

Ma le sue osservazioni hanno anche messo a nudo le persistenti preoccupazioni all’interno dell’amministrazione sugli americani che non si stanno affrettando a farsi vaccinare. Nella peggiore delle ipotesi, i funzionari sanitari dell’amministrazione temono che il paese non sarà in grado di ottenere un’immunità diffusa se un numero sufficiente di persone deciderà di non ottenere un colpo.

Resta da vedere se le suppliche di Biden di mercoledì fanno la differenza. Da mesi incoraggia le popolazioni idonee a farsi vaccinare. E anche lui ha ammesso che i gruppi ancora esitanti non lo ascolteranno.

“Vai a farti vaccinare”, ha supplicato dal podio. “Sono disponibili ora.”

Gli indirizzi al Congresso sono qualcosa di più del semplice indirizzo. Quello che di solito è il discorso televisivo più visto dell’anno è anche carico di simboli visivi, non più di quest’anno.

Se il simbolo più eclatante è stata la sala alterata dalla pandemia, il più storico è stato il tableau dietro Biden: per la prima volta, due donne si sono sedute nei posti riservati al vicepresidente e al presidente della Camera.

“Madame Speaker. Signora Vicepresidente. Nessun presidente ha mai detto quelle parole da questo podio – nessun presidente ha mai detto quelle parole – ed è giunto il momento “, ha detto Biden all’inizio del suo discorso.

In seguito, Biden diede a Harris un nuovo incarico: supervisionare la sua proposta di espansione di Internet a banda larga.

Kamala Harris e Nancy Pelosi, entrambe californiane della Bay Area, non sono estranee l’una all’altra. E non c’era dubbio che il peso storico del momento non fosse perso su nessuno dei due.

“Avere due donne dietro di lui mentre parla è motivo di grande eccitazione”, ha detto Pelosi prima dell’indirizzo. “Ho ricevuto chiamate da – a livello globale – su questo argomento che non vedono l’ora di vedere”.

La camera scarsamente riempita della Camera servì anche per illustrare il fresco ricordo della rivolta del 6 gennaio, dove aspiranti insurrezionalisti cercarono di impedire a Biden di diventare presidente. Fallout dal momento si attarda ancora mentre una maggiore sicurezza circonda il Campidoglio.

Nel suo discorso, Biden ha fatto riferimento all’evento.

“Mentre ci riuniamo qui stasera, le immagini di una folla violenta che assalta questo Campidoglio, dissacrando la nostra democrazia, rimangono vivide nelle nostre menti. Le vite furono messe a rischio. Le vite erano perse. È stato evocato un coraggio straordinario “, ha detto Biden. “L’insurrezione è stata una crisi esistenziale, un test per verificare se la nostra democrazia poteva sopravvivere. Lo ha fatto. ”

L’obiettivo principale di Biden nei suoi primi giorni – e il suo pubblico principale per il discorso di mercoledì – sono gli americani.

Ma non ha nascosto che i suoi sforzi in patria hanno anche lo scopo di segnalare al mondo – e in particolare alla Cina – che le percezioni del declino degli Stati Uniti sono sbagliate.

Mercoledì, la Cina è stata il sottotesto coerente – e in alcuni momenti non è stato così sottile – del suo discorso. Ha nominato il presidente Xi Jinping tre volte; parlando fuori sceneggiatura della sua controparte cinese, Biden ha detto: “È mortalmente serio nel diventare la nazione più significativa e consequenziale del mondo”.

Biden ha definito la sua intera agenda come una battaglia tra democrazia e autocrazia. E crede che l’approvazione di importanti atti legislativi sia un segnale per il mondo che la democrazia vincerà.

“Gli autocrati non vinceranno il futuro”, ha detto Biden mentre concludeva il suo discorso. “L’America lo farà.”

La politica estera è di solito un argomento secondario in qualsiasi Stato dell’Unione – “Non è mai tanta politica estera quanto vuole il team di politica estera”, ha detto questa settimana l’addetto stampa di Biden Jen Psaki – e mercoledì non ha fatto eccezione.

Ha fatto riferimento alla sua decisione di ritirare le truppe statunitensi dall’Afghanistan entro l’11 settembre, alla concorrenza con la Cina, ai programmi nucleari in Iran e Corea del Nord e alle relazioni con la Russia.

Ma anche se la sicurezza nazionale non fosse al centro del discorso, Biden probabilmente sosterrebbe che era lì in una forma più esistenziale.

“Nelle mie conversazioni con i leader mondiali, e ho parlato con oltre 38, 40 di loro ora, l’ho reso noto – ho fatto sapere che l’America è tornata”, ha detto. “E sai cosa dicono? Il commento che sento più di tutto da loro è che dicono: ‘Vediamo la schiena dell’America, ma per quanto tempo? Ma per quanto tempo? ”

“Miei concittadini americani”, ha continuato Biden, “dobbiamo dimostrare non solo che siamo tornati, ma che siamo tornati per restare”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *