Rose Namajunas riconquista il titolo UFC sconfiggendo la star cinese Zhang Weili


Nel suo ultimo incontro, nel marzo 2020, ha difeso con successo il suo titolo in una brutale battaglia di cinque round contro Jedrzejczyk che è stata ampiamente considerata dai fan dell’UFC come la lotta dell’anno. Dopo quella vittoria, Zhang, 30 anni, figlia di un lavoratore del carbone, è diventata un simbolo dei diritti delle donne e un eroe nazionale nel suo paese d’origine, con i media statali che la salutano come “la combattente donna più capace in Cina” e la “donna guerriera d’Oriente”.

Namajunas, che è lituano-americano, ha recentemente suscitato polemiche inquadrando la lotta con Zhang come una competizione ideologica tra libertà e comunismo. “Meglio morto che rosso“, Ha detto Namajunas a un certo punto, usando uno slogan anticomunista dell’era McCarthy. In seguito ha risposto ai suoi commenti, dicendo che non aveva mai avuto intenzione di mancare di rispetto a Zhang.

Mentre l’incontro è iniziato sabato, i due combattenti si sono scambiati diversi calci e pugni prima che Namajunas facesse cadere Zhang sul tappeto con un calcio di testa sinistro. Namajunas quindi è saltato su Zhang e ha iniziato a prenderla a pugni con i pugni destri prima che un arbitro si tuffasse per dichiarare una vittoria ad eliminazione diretta. La sconfitta ha posto fine alla serie di vittorie consecutive di 21 combattimenti di Zhang.

Subito dopo, Zhang ha espresso frustrazione per la chiamata, dicendo che pensava che fosse stata fatta troppo presto. Tra i commentatori, però, e anche tra i fan di Zhang sui social media cinesi, la maggior parte ha convenuto che fosse stata la scelta giusta.

In seguito Zhang si è congratulato con Namajunas in un post su Weibo, la piattaforma di social media cinese.

“Solo sconfiggendo un grande campione posso diventare una leggenda, e solo sconfiggendo una leggenda, posso diventare una nuova persona”, ha scritto. “Prima, miravo a vincere il campionato UFC, ma ora ho un obiettivo più alto del campionato.”

“Spero che l’UFC possa organizzare un secondo combattimento il prima possibile”, ha aggiunto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *