L’ex consigliere capo del primo ministro britannico Dominic Cummings nega la fuga di messaggi di testo del primo ministro



All’inizio di questa settimana, l’emittente pubblica BBC ha riferito di messaggi trapelati tra Johnson e Sir James Dyson. Diversi media britannici hanno suggerito che Cummings fosse la fonte delle fughe di notizie.

“Non ero direttamente o indirettamente una / la fonte per la storia della BBC / Kuenssberg sui testi di PM / Dyson”, ha scritto Cummings nel suo post sul blog. “Sono felice di incontrare il Segretario di Gabinetto e di fargli cercare i messaggi di Dyson nel mio telefono. Se il Primo Ministro me li ha inviati, come sostiene, potrà mostrarli al Segretario di Gabinetto sul suo telefono quando mi sono stati inviati. Sarà quindi facile stabilire almeno se mi sono mai stati inviati questi messaggi “.

Cummings, una figura divisiva che è stata spesso dipinta come la mente dietro la campagna Brexit e l’ascesa di Johnson al premier, si è dimesso dalla sua posizione di consigliere capo del primo ministro lo scorso novembre tra il tumulto all’interno del governo conservatore del Regno Unito.

Downing Street ha avviato un’indagine sulla fonte dei messaggi di testo trapelati e di altre fughe di notizie.

Lo scambio di testi tra il primo ministro britannico e Sir James Dyson è avvenuto lo scorso marzo durante la prima ondata di coronavirus nel Regno Unito, dopo che il governo di Johnson ha chiesto alle aziende di aiutare a produrre migliaia di ventilatori per pazienti con Covid-19 ospedalizzati.

In un messaggio di testo, Johnson ha detto che avrebbe “risolto” le preoccupazioni che Dyson aveva riguardo a un cambiamento nello status fiscale per il suo personale con sede a Singapore se fosse venuto nel Regno Unito per produrre ventilatori, secondo il rapporto della BBC.

Alla domanda di venerdì se ha incolpato Cummings per la fuga di notizie, il primo ministro Boris Johnson ha detto: “Penso che le persone non siano molto interessate a chi sta informando cosa, in quanto la sostanza del problema in questione. , se ricordi, che James Dyson si stava offrendo di fare. E sia assolutamente chiaro che penso che avesse ragione a parlare con lui, penso che avesse ragione a parlare con qualsiasi produttore britannico “.

Venerdì, un portavoce di 10 Downing Street ha dichiarato in una dichiarazione: “Questo governo è interamente concentrato sulla lotta al coronavirus, sulla fornitura di vaccini e sulla ricostruzione”.

Il post sul blog di Cummings ha anche affermato che il primo ministro stava pensando di annullare un’inchiesta riguardante l’annuncio trapelato di un ulteriore blocco nel Regno Unito lo scorso ottobre.

Cummings afferma che il primo ministro voleva annullare l’inchiesta sulla fuga di notizie a causa del timore che avrebbe implicato qualcuno che era amico della fidanzata di Boris Johnson, scrivendo nel post sul blog che aveva detto a Johnson “questo era ‘pazzo’ e totalmente immorale”.

Un portavoce di Downing Street ha detto in una dichiarazione: “Il Primo Ministro non ha mai interferito in un’inchiesta governativa sulle fughe di notizie”.

Cummings ha aggiunto: “Ho fatto l’offerta di consegnare alcuni messaggi di testo privati, anche se non ho alcun obbligo legale di farlo, a causa della gravità delle affermazioni presentate ufficialmente dal No10 oggi, in particolare la covid fuga che ha causato gravi danno a milioni di persone. Questo non significa che risponderò a tutte le accuse fatte dal numero 10 “.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *