La Liberia si impegna a prevenire attacchi a I. Coast dal suo territorio | Notizie della Costa d’Avorio


Il governo liberiano afferma di essere profondamente preoccupato per l’incidente in cui uomini ritenuti liberiani hanno attaccato una base dell’esercito ivoriano.

La Liberia si è impegnata a prevenire gli attacchi dei ribelli dal suo territorio sulla vicina Costa d’Avorio, dove fonti della sicurezza hanno riferito che sono stati trovati documenti liberiani su aggressori che facevano irruzione in un campo militare fuori Abidjan.

L’esercito ivoriano ha detto di aver ucciso tre uomini armati e di averne catturato un altro durante l’attacco prima dell’alba di mercoledì alla base di N’dotre, con fonti di sicurezza che hanno aggiunto un passaporto liberiano e la patente di guida è stata trovata su due degli aggressori morti.

“Il governo della Liberia è profondamente preoccupato per un incidente in cui alcuni uomini ritenuti liberiani hanno lanciato un attacco armato contro una caserma militare nella vicina Costa d’Avorio”, ha detto venerdì il ministro dell’Informazione Ledgerhood Rennie, citando i documenti che pretendono di dimostrare che lo erano Liberiano.

“Il governo liberiano condanna fermamente qualsiasi atto che sconvolga la pace dei suoi vicini e della regione nel suo insieme”, ha aggiunto.

“Il governo ribadisce il suo impegno a garantire che nessun centimetro del suo territorio venga utilizzato come trampolino di lancio per l’insurrezione”.

La Liberia ha detto di essere in contatto con la Costa d’Avorio per indagare sull’incidente, mentre entrambe le parti si sono impegnate a rafforzare la sorveglianza delle frontiere.

Il presidente liberiano George Weah intende inviare “a breve” una delegazione in Costa d’Avorio per incontrare le autorità locali, afferma il comunicato.

L’esercito ivoriano ha detto che uno dei suoi soldati è stato leggermente ferito durante l’attacco ad Abobo, a nord del centro economico di Abidjan.

Il segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, attraverso un portavoce ha dichiarato di essere molto preoccupato per l’attacco alla base, che ospita soldati addestrati per partecipare alle operazioni di mantenimento della pace delle Nazioni Unite nel paese dell’Africa occidentale.

L’attacco al campo militare è avvenuto tre settimane dopo che i ribelli avevano ucciso tre membri delle forze di sicurezza della Costa d’Avorio in attacchi al confine del Paese con il Burkina Faso.

Nessun gruppo ha rivendicato la responsabilità di quegli attacchi.

Gli esperti di sicurezza hanno da tempo avvertito che gli attacchi dei ribelli nel Sahel, sorti nel nord del Mali nel 2012 prima di avanzare in Niger e Burkina Faso, potrebbero diffondersi in paesi sulla costa del Golfo di Guinea.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *