Il disegno di legge anti-asiatico sui crimini d’odio approva il Senato degli Stati Uniti | Notizie sul crimine


La nuova legge richiederebbe al Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti di concentrarsi sulla persecuzione dei crimini ispirati dall’odio tra un’ondata di attacchi.

Il Senato degli Stati Uniti ha approvato giovedì un disegno di legge per combattere l’aumento dei crimini d’odio contro gli asiatici durante la pandemia di coronavirus, ponendo le basi per l’emanazione di una nuova importante legge contro i crimini d’odio.

La misura, approvata al Senato con una schiacciante maggioranza di 94-1, dirigerebbe una revisione del Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti sui crimini ispirati dall’odio e fornirebbe supporto alle forze dell’ordine locali che rispondono a incidenti violenti.

Lo scorso anno, la polizia statunitense ha assistito a un’ondata di crimini di matrice razzista contro gli americani asiatici e gli isolani del Pacifico, inclusa la sparatoria il mese scorso in Georgia che ha ucciso sei donne di origine asiatica.

“Ti fa solo rivoltare lo stomaco quello che abbiamo visto finora – troppo spesso – sulla scia del COVID-19”, ha detto il leader della maggioranza al Senato Chuck Schumer dopo il voto.

In California e New York, che ospitano vaste popolazioni asiatico-americane, si sono verificati allarmanti episodi di violenza.

A marzo, Pak Ho, un uomo asiatico-americano di 75 anni, è morto dopo essere stato spinto a terra mentre faceva una passeggiata mattutina vicino a casa sua a Oakland. Un sospetto è accusato di aggressione ma non di reato d’odio.

A New York, una donna filippina di 65 anni è stata aggredita in pieno giorno mentre camminava per strada da un uomo che le ha preso a calci nello stomaco e le ha calpestato la testa. L’incidente è stato registrato in un video di sicurezza. Lei è sopravvissuta e lui è stato arrestato.

Jen Ho Lee, un’immigrata sudcoreana di 76 anni, ha posato nel suo appartamento con un segno di una recente manifestazione contro i crimini d’odio anti-asiatici a cui ha partecipato nella Koreatown di Los Angeles. [Jae C Hong/AP Photo]

L’anno scorso, un immigrato asiatico ei suoi due figli piccoli sono stati accoltellati e tagliati mentre facevano la spesa a Midland, in Texas.

Il gruppo di monitoraggio, Stop AAPI Hate, ha segnalato 3.795 incidenti a livello nazionale tra marzo 2020 e febbraio 2021.

“Ogni giorno le persone sperimentano questo tipo di fanatismo”, ha detto Schumer ai giornalisti. “Ho sentito le storie.”

“Un uomo anziano mi ha detto che ha paura di camminare per strada dalla casa in cui vive perché è stato maledetto e sputato addosso”, ha detto il senatore di New York.

“Una giovane donna mi ha detto che non va più in metropolitana perché gli sguardi erano così cattivi e ostili. Queste due storie possono ripetersi migliaia di volte ogni giorno in ogni stato. “

Le forze dell’ordine e i sostenitori asiatici-americani hanno affermato che l’aumento dei crimini d’odio contro gli asiatici è legato alla retorica politica dell’ex presidente Donald Trump e di altri politici repubblicani che hanno incolpato la Cina della pandemia.

I crimini d’odio sono notoriamente difficili da perseguire. La legislazione prevede una linea diretta per i pubblici ministeri locali che cercano assistenza in tali casi e formazione per le forze dell’ordine.

“Questi attacchi e incidenti casuali e non provocati si verificano nei supermercati, nelle nostre strade, nei ristoranti da asporto, praticamente, ovunque siamo”, ha detto il senatore democratico Mazie Hirono.

Gli attacchi sono “una conseguenza prevedibile e prevedibile” del linguaggio razzista e infiammatorio che è stato usato contro gli asiatici durante la pandemia, compresi gli insulti usati da Trump, ha detto Hirono.

“Questo dice alla comunità AAPI che ti vediamo e che staremo con te e ti proteggeremo”, ha detto il senatore democratico Tammy Duckworth.

La legislazione, che è sostenuta dal presidente Biden, dovrebbe poi cancellare la maggioranza della Camera dei Rappresentanti Democratica prima di dirigersi alla scrivania del presidente per la sua firma.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *