Grandi aspettative: le aziende statunitensi superano le stime di profitto a un ritmo record | Notizie economiche e di economia


Con risultati da 110 delle società S&P 500 a giovedì, l’85,5% ha battuto le stime degli analisti per l’utile per azione, secondo i dati di Refinitiv.

Sebbene sia ancora all’inizio del periodo degli utili, una percentuale record dei rapporti sugli utili del primo trimestre delle principali società statunitensi supera le aspettative degli analisti.

I guadagni stanno rimbalzando dai minimi alimentati dalla pandemia dell’anno scorso, ma molte aziende si sono trattenute nel fornire indicazioni, rendendo più difficile per gli analisti stimare i risultati per quest’anno. Alcuni strateghi hanno affermato che utili superiori alle attese potrebbero aiutare a sostenere il mercato anche se le valutazioni sono considerate costose.

Con risultati da 110 delle società S&P 500 a giovedì, l’85,5% ha battuto le stime degli analisti per l’utile per azione, secondo i dati di Refinitiv. Se questa tendenza continua durante la stagione dei rapporti, sarebbe il tasso di battimento più alto mai registrato fino al 1994.

Una media del 78% delle aziende ha superato le stime sugli utili negli ultimi quattro trimestri.

I risultati più forti del previsto delle principali banche e altre società hanno rafforzato le previsioni per il trimestre. Gli utili dovrebbero ora aumentare del 33,3% nel primo trimestre rispetto all’anno precedente, rispetto al 24,2% all’inizio del mese, sulla base dei dati di Refinitiv.

Si prevede che questa sarà la più alta crescita degli utili trimestrali dal 2010 dopo la crisi finanziaria.

A dire il vero, l’S & P 500 è cresciuto di meno dell’1 percento da metà aprile, quando il periodo degli utili ha preso il sopravvento. Wall Street è caduto giovedì poiché fonti hanno detto che il presidente degli Stati Uniti Joe Biden proporrà di aumentare le tasse sui ricchi la prossima settimana per finanziare circa $ 1 trilione di investimenti.

Una recrudescenza dei casi di coronavirus a livello globale si è aggiunta alle preoccupazioni degli investitori.

Inoltre, all’inizio di questa settimana, Netflix Inc ha affermato che la produzione più lenta di programmi TV e film durante la pandemia ha danneggiato la crescita degli abbonati nel primo trimestre e le sue azioni sono calate bruscamente.

Nonostante alcune delusioni di alto profilo, “lo slancio per gli utili societari sembra positivo”, ha scritto questa settimana in una nota Mark Haefele, chief investment officer global wealth management di UBS AG.

“Nel complesso, la stagione degli utili degli Stati Uniti è iniziata alla grande”.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.