India Lo studioso islamico Maulana Wahiduddin Khan muore di COVID-19 | Notizie sull’India


Il novantaseienne Khan, autore di più di 200 libri tra cui un commento in due volumi sul Sacro Corano, è morto martedì.

Lo studioso indiano islamico e attivista per la pace Maulana Wahiduddin Khan è morto nella capitale Nuova Delhi dopo aver contratto il nuovo coronavirus, hanno annunciato i suoi familiari martedì.

Il novantaseienne Khan è stato recentemente ricoverato in un ospedale di Nuova Delhi dopo essere risultato positivo al COVID-19.

“Il grande studioso islamico Maulana Wahiduddin Khan ha esalato l’ultimo respiro, questa sera tardi. I medici non sono riusciti a far rivivere il suo cuore che affonda. Pregate per il suo maghfirat [penitence] e alta stazione in paradiso. Amin ”, ha twittato martedì Zafarul Islam, il figlio maggiore di Khan.

Autore di oltre 200 libri, Khan è stato insignito di numerosi premi. Quest’anno gli è stato conferito il Padma Vibhushan, la seconda più alta onorificenza civile dell’India.

Nato ad Azamgarh, in India, nel 1925, Khan è stato riconosciuto a livello internazionale per il suo contributo alla pace nel mondo.

Nel 2009, la Georgetown University di Washington, nell’elenco dei 500 musulmani più influenti del 2009, lo ha nominato “ambasciatore spirituale dell’Islam nel mondo”.

Nel 2001 ha istituito il Centro per la pace e la spiritualità per promuovere e rafforzare una cultura di pace. Khan ha partecipato a uno Shanti Yatra (marcia per la pace) di 15 giorni attraverso lo stato occidentale del Maharashtra sulla scia della demolizione della moschea Babri del XVI secolo da parte dei sostenitori della linea dura indù nello stato dell’Uttar Pradesh nel 1992.

Ha anche scritto un commento in due volumi al Sacro Corano.

Il primo ministro indiano Narendra Modi si è detto “rattristato” dalla notizia della perdita di Khan.

“Sarà ricordato per la sua profonda conoscenza in materia di teologia e spiritualità. Era anche appassionato di servizio alla comunità e di emancipazione sociale. Condoglianze alla sua famiglia e innumerevoli sostenitori. RIP “, ha scritto Modi su Twitter.

Il presidente indiano Ram Nath Kovind si è detto “profondamente addolorato” per la scomparsa di Khan, dicendo: “Maulana Wahiduddin ha dato un contributo significativo alla pace, all’armonia e alle riforme nella società. Le mie più sentite condoglianze alla sua famiglia e ai suoi sostenitori. “



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *