Apple ha dimenticato di rivoluzionare la famigerata porta di ricarica del Magic Mouse

Martedì Apple ha rivelato un iMac e una Magic Keyboard ridisegnati al suo evento “Spring Loaded”, ma per qualche motivo non ha deciso di cambiare la famigerata soluzione di ricarica di Magic Mouse 2. Mentre il mouse arriverà in nuovi colori per abbinarsi ai nuovi iMac, Apple ha confermato di farlo The Verge che la sua porta di ricarica è ancora in basso, il che significa che cinque anni e mezzo dopo la sua introduzione, Apple sembra ancora pensare che il modo migliore per caricare il mouse sia capovolgerlo (rendendolo inutilizzabile) e collegare un cavo Lightning .

La situazione di ricarica del Magic Mouse è stata a lungo un po ‘uno scherzo: il mio ex collega Nick Statt lo ha equiparato a sembrare “uno scarafaggio con le gambe in aria” nel dicembre 2015 e, francamente, sto avendo un è stato difficile trovare una descrizione migliore.

Magic Mouse 2, in carica.

Perché Apple non ha colto l’occasione per cambiare le cose insieme al nuovo iMac e Magic Keyboard? L’azienda ha apportato evidenti e buoni miglioramenti a entrambi i prodotti. Perché non modificare il design del Magic Mouse per avere, diciamo, una porta di ricarica nella parte anteriore? È così che i mouse cablati / wireless lo hanno fatto per anni, incluso il nostro mouse da gioco preferito.

C’è qualche speranza che Apple sia disposta a rinunciare al cattivo design, però. La prima Apple Pencil aveva una soluzione di ricarica altrettanto degna di un meme che richiedeva di collegarlo direttamente alla porta Lightning di un iPad, ma Apple lo ha risolto anni dopo con l’Apple Pencil 2 lasciandolo caricare in modalità wireless dal lato degli iPad che lo supportano.

La vecchia Apple Pencil, in carica.

E Apple ha finalmente risposto alle lamentele sul touchpad frustrantemente pignolo sul telecomando dell’Apple TV oggi svelando il nuovo Siri Remote, che ha una rotella di scorrimento e un clickpad. Incrocio le dita Apple aggiornerà il prossimo Magic Mouse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *