Recensione EPOS H3: essenziale, ma confortevole

La società di audio per giochi EPOS ha presentato una nuova cuffia da gioco cablata chiamata H3. Non è così eccitante come i suoi auricolari veramente wireless GTW 270 per i giochi e, a seconda delle tue esigenze, il suo breve elenco di funzionalità potrebbe non valere la pena il suo prezzo di $ 119. Ma alcune cose spiccano a favore dell’H3 dopo aver trascorso alcuni giorni con esso.

EPOS ha un talento per l’utilizzo di un quadrante rotante per i controlli del volume sui suoi auricolari, e se leggi la mia recensione dell’eccellente Xbox Wireless Headset di Microsoft, sai che mi piacciono i quadranti. All’esterno del padiglione auricolare destro dell’H3, c’è un quadrante che controlla il volume che è facile da regolare con due dita. Di fronte a questo, sul padiglione auricolare sinistro, c’è un microfono ad asta articolata che può essere disattivato quando è in posizione sollevata. Ogni volta che viene abbassato, il microfono sarà acceso, a meno che non lo disattivi sul tuo dispositivo.

Mi piace anche che abbiano un’ampia compatibilità con console, dispositivi mobili e PC, non che siano i primi a farlo. L’H3 include due cavi intrecciati intercambiabili, uno realizzato per PC che si estende dall’auricolare e si divide in una presa audio dedicata da 3,5 mm e una presa per microfono (la maggior parte dei desktop e alcuni laptop da gioco sono dotati di entrambe queste porte). C’è anche un cavo che si collega a una singola spina da 3,5 mm che può essere inserita in un telefono, un controller, un PC, un Oculus Quest 2 o qualsiasi altro dispositivo che possiedi con questo tipo di jack audio. Vorrei che EPOS includesse un adattatore da 3,5 mm a USB-C per ampliare ulteriormente la compatibilità per i dispositivi privi di jack per cuffie.

Cuffie da gioco EPOS H3

Sul lato destro dell’H3, troverai questa manopola del volume.
E-MAIL

Non devi spendere $ 119 per un auricolare da gioco cablato per ottenere funzionalità come quelle che ho spiegato sopra, ma il comfort e le prestazioni audio dell’H3 aiutano a giustificare il loro prezzo. I padiglioni si adattano perfettamente alla mia testa, ma non troppo aderenti, e hanno un’ampia gamma di movimento (anche se non ruotano per essere distesi sul petto). Le regolazioni delle dimensioni dell’archetto scattano in posizione e non si muovono, nemmeno quando tolgo l’auricolare. L’isolamento acustico passivo dei padiglioni auricolari è decente, in parte a causa del design chiuso sul retro, ma i suoi cuscinetti morbidi fanno un lavoro migliore della media nel tenere fuori i suoni esterni perché le coppe possono essere inclinate per adattarsi alla forma della tua testa. Sono a corto di scrupoli sulla qualità costruttiva, anche se i padiglioni potrebbero non essere adatti alle persone che hanno orecchie più grandi.

L’H3 è un artista solido quando si tratta di giocare e ascoltare musica. I suoi padiglioni chiusi forniscono un suono chiaro ed equilibrato senza una quantità eccessiva di bassi. Tuttavia, la palpabile linea di basso in “Libro di Slim“Di Gene Harris & The Three Sounds è andato benissimo. Passando ai giochi, sono rimasto soddisfatto di come piacciono i giochi Ratchet & Clank (2016) e Fantasma di Tsushima suonava sull’H3 mentre era collegato a un controller PS5. La qualità del suono rivaleggia con molte delle cuffie con meno di $ 150 che ho provato nella mia guida all’acquisto di cuffie da gioco.

Cuffie da gioco EPOS H3

Il microfono viene disattivato quando è sollevato, come nell’immagine.
E-MAIL

Anche la qualità del microfono è solida per il prezzo, raccogliendo tutti i piccoli dettagli nella mia voce. È facile distinguere le mie “p” dalle “t” nelle registrazioni vocali. Sembrava nitido quando connesso al mio PC e nell’app Google Recorder mentre era collegato al mio Pixel 3 tramite un dongle USB-C. Ho ottenuto risultati altrettanto buoni collegati al mio controller PS5. Tuttavia, non suggerirei questo auricolare su un microfono dedicato, se hai intenzione di fare presto apparizioni in podcast.

Oltre all’adattatore USB-C che vorrei fosse incluso, l’altra grande omissione dell’H3 rispetto ad altri auricolari nella sua fascia di prezzo è la mancanza di monitoraggio del microfono. Adoro poter sentire la mia voce, ma giuro di non essere un narcisista. Il monitoraggio è utile per sentire qualcuno che urla per te dall’altra parte della stanza quando sei distratto in un gioco.

Se non sei totalmente convinto di passare al wireless per le tue cuffie da gioco perché non vuoi che un altro dispositivo si ricarichi, o per qualche altro motivo, l’H3 è una solida alternativa. La qualità del suono e il comfort compensano principalmente la mancanza di molte funzionalità. Detto questo, il suo prezzo rasenta quello che pagherai per uno dei tanti buoni auricolari da gioco wireless che hanno molte più funzionalità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *