Parler verrà rilanciato sull’App Store di Apple la prossima settimana

Il social network combattuto Parler dovrebbe riapparire su iOS nella settimana del 26 aprile, dopo la sua riaccettazione nell’App Store di Apple all’inizio di oggi. Tuttavia, l’app iOS bloccherà alcuni contenuti disponibili sulle versioni Android e web di Parler, un compromesso che apparentemente soddisfa le linee guida per gli sviluppatori di Apple.

Parler ha annunciato la notizia in un comunicato stampa. L’amministratore delegato ad interim Mark Meckler ha affermato che la società ha “lavorato per mettere in atto sistemi in grado di rilevare meglio i discorsi illegali e consentire agli utenti di filtrare i contenuti per loro indesiderati, pur mantenendo il nostro severo divieto di moderazione dei contenuti in base al punto di vista”.

Apple ha riattivato Parler dopo un divieto di mesi sotto la pressione dei legislatori, due giorni prima di un’audizione sulle politiche dell’App Store di Apple. La società ha detto che Parler – che si propone come un’alternativa meno rigorosamente moderata a Facebook o Twitter – si era impegnata in “conversazioni sostanziali” con Parler, risultando in una serie di modifiche proposte che avrebbero soddisfatto la politica sui contenuti di Apple.

Secondo il comunicato stampa di Parler, ciò include il filtraggio di alcuni contenuti su iOS. “Anche se la versione App Store di Parler proibirà alcuni post consentiti da Parler, tali post rimarranno comunque visibili sulle versioni web e Android di Parler”, le note di rilascio. Parler non ha elaborato il tipo di contenuto che includerebbe, ma Apple richiede in generale un sistema per filtrare il materiale “discutibile” pubblicato dagli utenti.

Apple, Google e Amazon hanno bandito Parler dopo l’attacco del 6 gennaio al Campidoglio degli Stati Uniti, affermando che Parler non era riuscito a sorvegliare minacce violente e contenuti odiosi. Parler ha citato in giudizio Amazon, con cui aveva lavorato per l’hosting web, ma finora la causa è andata male in tribunale. Google ha continuato a bloccare Parler dal suo Play Store, ma gli utenti possono installare l’app direttamente su Android, rendendo il divieto di gran lunga inferiore a una responsabilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *