Avvisi di viaggio: il Dipartimento di Stato indicherà l’80% dei paesi come “Non viaggiare” poiché aggiorna il sistema di consulenza per allinearlo al CDC



“Questo non implica una rivalutazione dell’attuale situazione sanitaria in un dato paese, ma piuttosto riflette un aggiustamento nel sistema di consulenza sui viaggi del Dipartimento di Stato per fare più affidamento sulle valutazioni epidemiologiche esistenti del CDC”, ha detto il dipartimento in una nota per i media.

L’aggiornamento al sistema di consulenza sui viaggi del Dipartimento di Stato arriva mentre il mondo continua a essere alle prese con la pandemia di coronavirus, che ora ha affermato più di 3 milioni di vite in tutto il mondo.

Nella nota di lunedì, il dipartimento ha osservato che “la pandemia COVID-19 continua a rappresentare rischi senza precedenti per i viaggiatori”.

“Alla luce di questi rischi, il Dipartimento di Stato raccomanda vivamente ai cittadini statunitensi di riconsiderare tutti i viaggi all’estero”, ha detto.

“Poiché i viaggiatori affrontano rischi continui a causa della pandemia COVID-19, il Dipartimento di Stato inizierà ad aggiornare i suoi avvisi di viaggio questa settimana per riflettere meglio i centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) basati sulla scienza Avvisi sanitari in viaggio che delineano i problemi attuali che interessano la salute dei viaggiatori “, ha affermato il Dipartimento di Stato.” I nostri avvisi tengono conto anche di fattori logistici, tra cui la disponibilità di test nel paese e le attuali restrizioni di viaggio per i cittadini statunitensi “.

“Come sempre, stiamo monitorando attentamente le condizioni in tutto il mondo e aggiorneremo regolarmente i nostri consigli specifici per la destinazione ai viaggiatori statunitensi man mano che le condizioni evolvono”, ha osservato.

Attualmente ci sono circa tre dozzine di paesi con il livello 4 del Dipartimento di Stato: avviso di non viaggiare, il più alto dei livelli di consulenza sui viaggi. I cittadini statunitensi sono avvertiti di non recarsi in quei paesi per una serie di motivi, tra cui Covid-19, criminalità e disordini civili.

Nella sua pagina di avviso di viaggio, il CDC osserva che “i viaggi internazionali comportano rischi aggiuntivi e anche i viaggiatori completamente vaccinati corrono un rischio maggiore di ottenere e possibilmente diffondere nuove varianti di COVID-19”.

“CDC consiglia di ritardare i viaggi internazionali fino a quando non sarai completamente vaccinato”, dice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *