La Super League Europea includerà sei squadre della Premier League


Tuttavia, secondo i documenti esaminati dal Times a gennaio, i piani per la lega separatista avevano preso ritmo dall’estate. I migliori club hanno cercato di trarre vantaggio dall’incertezza nel settore del calcio causata dalla pandemia per forgiare un nuovo percorso che avrebbe garantito loro un certo grado di stabilità finanziaria ma avrebbe anche quasi certamente portato a una significativa – e potenzialmente devastante – perdita di valore e di entrate per i team esclusi dal progetto. A ciascuno degli aspiranti membri permanenti della super league proposta vengono promessi 350 milioni di euro, o 425 milioni di dollari, per l’iscrizione, dicono i documenti.

In base alle proposte riviste all’epoca, la Super League, che avrebbe giocato le sue partite a metà settimana, ha cercato di assicurarsi 16 migliori franchigie di calcio come membri permanenti e di aggiungere quattro qualificazioni da competizioni nazionali. I club sarebbero stati divisi in due gironi da 10, con le prime quattro squadre di ogni gruppo che si qualificavano per le fasi a eliminazione diretta, culminando in una finale che si sarebbe svolta in un fine settimana.

L’evento, secondo i documenti, genererebbe centinaia di milioni di dollari di entrate aggiuntive per le squadre partecipanti, che sono già le società più ricche di questo sport. (Una versione alternativa del piano proponeva 15 membri permanenti e cinque posti di qualificazione.) Il gruppo aveva avviato discussioni con JPMorgan Chase & Co. per raccogliere finanziamenti per il progetto, secondo le persone a conoscenza della questione. L’azienda ha finora rifiutato di commentare.

La UEFA ha trovato un potente alleato in opposizione ai piani della FIFA, l’organo di governo globale del calcio. La FIFA ha avvertito che qualsiasi giocatore che ha preso parte a un campionato così non autorizzato sarebbe stato bandito dalla partecipazione alla Coppa del Mondo. La dichiarazione è arrivata dopo che il presidente della UEFA, Aleksander Ceferin, ha chiesto il supporto della sua controparte FIFA, Gianni Infantino, tra le crescenti speculazioni che la fuga avrebbe il sostegno della FIFA.

I leader del calcio europeo si sono rannicchiati al telefono e in videoconferenze durante il fine settimana per forgiare un contrattacco. Tuttavia, trovare una soluzione alla potenziale perdita dei più grandi marchi del calcio non è un compito facile. La Premier League, ad esempio, perderebbe gran parte della sua lucentezza – e quasi sicuramente molto dell’appeal commerciale che l’ha trasformata nella lega più ricca del calcio – se dovesse bandire le sue prime sei squadre.

In quanto club di proprietà dei membri, il Barcellona e il Real Madrid avrebbero probabilmente bisogno del supporto di migliaia di loro sostenitori prima di unirsi formalmente, e qualsiasi club tedesco che acconsentisse a prenderne parte incontrerebbe ostacoli simili. Tutti possono aspettarsi una forte opposizione interna; gruppi di fan da tutta Europa avevano già espresso opposizione da quando i dettagli dei piani per una Super League sono emersi all’inizio di quest’anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *