Un grande cambiamento nei minori: il baseball che sposta il tumulo all’indietro


Gli scioperi erano fuori controllo. I cambiamenti nelle tecniche di lancio avevano portato i battitori a oscillare e mancare come mai prima d’ora. Per risolvere il problema, le menti principali si sono concentrate sul centro del diamante. Il lanciatore dovrebbe tornare indietro.

L’obiettivo: “il ripristino del giusto equilibrio tra i due grandi principi del gioco – attacco e difesa. Con il lanciatore ridotto ai ranghi, giocheranno nove uomini invece di due “.

Lo ha detto Francis Richter, direttore del settimanale Sporting Life, come citato dall’autore Peter Morris in “Un gioco di pollici, “Il suo libro sulle innovazioni che hanno plasmato il baseball. La colonna di Richter risale al novembre 1892, ma le parole si applicano quasi esattamente al gioco moderno.

La Major League Baseball ritiene che il prodotto in campo sia in crisi. La dichiarazione del campionato di mercoledì lo ha confermato: a partire dalla seconda metà della stagione, la Atlantic League indipendente – in collaborazione con MLB – sposterà i suoi cumuli indietro di un piede. Non è come mettere un corridore in seconda base in inning extra o rendere le basi un po ‘più grandi. Questo è fondamentale.

La distanza di 60 piedi e 6 pollici tra la gomma del pitching e la piastra fu stabilita nel 1893. La National League – la Lega americana non esisteva ancora – voleva frenare la crescente influenza del pitching overhand. Gli scioperi erano saliti fino a 4,74 a partita nei Paesi Bassi nel 1884, ma presto le cose si normalizzarono: il tasso non sarebbe stato di nuovo così alto fino al 1957.

Quando un ingranaggio di una macchina va in tilt, può portare a un disastro. Per il baseball di oggi, gli strikeout sono l’ingranaggio. Ecco perché MLB è terrorizzata dall’impatto che tutti quegli odori stanno avendo sul valore di intrattenimento del gioco.

“Amo il baseball”, ha detto mercoledì Jed Hoyer, presidente delle operazioni di baseball dei Cubs. “Ma le regole non sono scritte su tavolette di pietra.”

È vero, anche se 60 piedi e 6 pollici si avvicinano. L’ultima volta che i lanciatori hanno lavorato da una distanza diversa, il sindacato aveva 44 stati e Babe Ruth non era nata. Cambiare la distanza nelle major sarà una vendita difficile per i giocatori, e forse anche per alcuni proprietari.

“La reazione istintiva è dire: ‘Bene, come funzionerà?'”, Ha detto Tim Adleman, un ex corridore destro dei Cincinnati Reds che ha lanciato nella Atlantic League nel 2019. “Il tumulo è stato di 60 piedi e 6 pollici per sempre, e i ragazzi hanno basato tutto sul fatto che è così che si getta fino a casa base. Non posso dirlo con certezza, ma sembra che quel piede in più cambierà un bel po ‘di cose. “

Per il baseball, questo è il punto. Fino a martedì, in questa stagione i battitori hanno battuto con un tasso del 24,7%, con un aumento di 10 punti percentuali dal 1992. Il tempo medio tra i palloni in gioco in questa stagione è salito a quasi quattro minuti. Tripli, doppi e basi rubate – i giochi d’azione che i fan dicono di volere, secondo la lega – sono in calo. Non è questo il modo per un’industria di attrarre le giovani generazioni, i clienti paganti del futuro.

Il ritmo lento e senza tempo del baseball fa parte del suo fascino e coloro che hanno a cuore lo sport si sono a lungo preoccupati della sua vitalità a lungo termine. Eppure eccoci qui, con i valori della franchigia in ascesa, lucrosi affari televisivi ovunque e squadre con una media di oltre 28.000 fan, prepandemiche, per 81 partite casalinghe a stagione. Per quanto popolare sembra essere l’NBA, gioca circa la metà delle partite e ha una media di 10.000 fan in meno per ciascuna, in luoghi molto più piccoli.

Quindi forse il baseball non ha bisogno di sforzarsi così tanto per produrre il cambiamento. Ma sta già usando i suoi minori affiliati per testare altre innovazioni in questa stagione – chiamare palloni e scioperi con un sistema automatizzato, regolare le mosse di pickoff e così via – quindi perché non usare i minori non affiliati per studiare questo?

“Ci vorrà molto tempo per convincere i battitori a regolare i loro swing”, ha detto mercoledì il lanciatore della Hall of Fame Jim Palmer. “Mi piace l’idea che stiano cercando di fare qualcosa. Non sono sicuro che mi piacerebbe essere uno dei porcellini d’India. “

Adleman ha detto che sarebbe preoccupato per gli infortuni e che avrebbe dovuto fare ulteriori ricerche prima di accettare di tornare alla Lega Atlantica. Nel suo comunicato stampa, MLB ha citato uno studio del 2019 dell’American Sports Medicine Institute che ha osservato i lanciatori universitari che lanciavano da distanze maggiori e non ha rilevato cambiamenti biomeccanici significativi che aumenterebbero il rischio di lesioni.

“Se sei un ragazzo indie ball e stai giocando la tua carriera o non hai più quell’opzione affiliato, allora forse non fa molta differenza per te”, ha detto Adleman. “Ma se sei qualcuno a cui piacerebbe lanciare in una palla affiliata o che sta cercando di tornare nei grandi campionati, allora mi sembra che sia difficile sentirsi a proprio agio nel farlo se il posto in cui vuoi essere ha il tumulo di 60 piedi e 6 pollici “.

Per la MLB, ovviamente, il problema non sono le prospettive di carriera dei lanciatori nella Atlantic League. I nuovi progetti sul campo possono sembrare radicali, ma gli architetti includono persone profondamente rispettate come l’ex outfielder Raul Ibanez e gli ex direttori generali Theo Epstein e Michael Hill. Non sono noti per idee irrazionali.

“Una cosa che so, parlando con MLB su molte aree diverse, hanno riflettuto molto su alcuni dei cambiamenti o degli esperimenti che fanno”, ha detto mercoledì il manager dei Cubs David Ross. “Penso che sia per questo che stanno iniziando queste cose. Spingere indietro il tumulo è un’attesa – non ne ho idea. Ma dare ai battitori un piede in più andrà sicuramente a beneficio dei battitori “.

Matt Blake, il pitching coach degli Yankees, ha detto che anche i lanciatori potrebbero trarne vantaggio.

“Ci saranno effetti di secondo ordine di questo, e penso che sia difficile stimare come sarà esattamente”, ha detto Blake. “Ma ci saranno sia aspetti positivi che negativi su entrambi i lati. La quantità di spazio per creare forme e movimento per una brocca aumenterà, potresti semplicemente ridurre parte della velocità dalla distanza di cui stiamo parlando. “

Per un gioco in rapida evoluzione, non c’è nulla da perdere cercando in modo creativo di generare più azione e ridurre i tempi morti. E per quanto rivoluzionario possa sembrare spostare il tumulo indietro, anche i più grandi lanciatori a volte potrebbero trovare la sensazione familiare.

“È divertente”, ha detto Palmer. “Nei tuoi giochi cattivi, pensavi che il tumulo fosse a 61 piedi, comunque.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *