Coinbase è sul Nasdaq, nel caso tu voglia scommettere sulla criptovaluta usando i dollari

La cosa bella di Coinbase che diventa pubblica oggi è che se vuoi essere coinvolto con la criptovaluta senza mai lasciare l’onnipotente dollaro, ora puoi farlo.

Martedì, Nasdaq impostare $ 250 come prezzo di riferimento per Coinbase, anche se nessuno ha necessariamente comprato a quel prezzo perché si tratta di un elenco diretto. Coinbase ha chiuso le negoziazioni oggi a $ 328,28, dandogli una capitalizzazione di mercato di $ 85,8 miliardi, più di quella della società dietro l’exchange Nasdaq. È ancora un altro indicatore di quanto sia diventata normale la criptovaluta e di quanto sia più facile per le norme essere coinvolte.

Ricorda, se puoi, i primi anni 2000: crisi bancaria, mercato in preda al panico, cypherpunk eccitati. L’idea alla base di bitcoin era relativamente semplice: nasceva da una specifica sfiducia verso le istituzioni finanziarie. Quel primo ethos è svanito qualche tempo fa, ovviamente – e ora, artisti del calibro di Jack Dorsey ed Elon Musk amano il bitcoin e hanno convinto le rispettive società (Square, Tesla) a investire in esso.

Anche Coinbase fa parte della storia. È uno dei modi più semplici per passare dal dollaro alla criptovaluta, ed è ora il più grande scambio di bitcoin negli Stati Uniti. Se fossi riluttante a trattare con la criptovaluta stessa, forse perché eri preoccupato che avresti messo un portafoglio su un disco rigido e perdi il disco rigido o dimentica la password o qualcos’altro – investire in Coinbase è un modo meno rischioso per entrare nel trend.

Forse è questo il punto. Perché in teoria, piuttosto che andare in borsa sul mercato azionario, Coinbase avrebbe potuto fare un’offerta iniziale di monete. Puoi pensare in modo produttivo a un ICO come una versione in criptovaluta dell’offerta di titoli: la Securities and Exchange Commission spesso lo fa. Se Coinbase lo avesse fatto, avrebbe offerto un token che gli investitori avrebbero potuto acquistare sugli scambi di criptovaluta. Quel token potrebbe, in teoria, sostituire le azioni.

Ma il fatto che sto scrivendo di un elenco diretto ti dice che questo non è accaduto. È possibile che gli investitori di Coinbase volessero diventare pubblici piuttosto che trattare con un ICO perché è più prevedibile. Forse c’erano altre considerazioni! Qualunque sia la ragione, questa scelta ha dato a Coinbase un’opportunità notevole. Gli investitori che non vogliono essere coinvolti direttamente nella criptovaluta ma vedono un potenziale di rialzo possono usare i loro dollari per acquistare in Coinbase.

Non fa male che Coinbase sia redditizio e ha appena avuto un favoloso primo trimestre, o.

L’uso di Coinbase come investimento proxy potrebbe anche spiegare la valutazione, che i critici hanno suggerito essere troppo alta. Alcune persone hanno suggerito che, man mano che la criptovaluta matura, ci sarà minore necessità dei servizi di Coinbase. Alcuni dicono che le commissioni di Coinbase potrebbero spaventare i clienti utilizzando altri servizi. Ma se Coinbase è un investimento proxy, l’attività sottostante non è tutto ciò che viene valutato. Potresti non guadagnare tanto investendo in Coinbase quanto investiresti in bitcoin, ma potrebbe essere meno rischioso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *