Ludwig termina il suo streaming Twitch di 31 giorni battendo il record di tutti i tempi di Ninja

Verso la fine, Ludwig Ahgren ha dormito molto. Annidato nel suo letto da macchina da corsa con una coperta sul viso e qualcosa di nuovo che suonava nell’angolo inferiore dello schermo, Ahgren trasudava esaurimento. Dopo tutto il giorno è stato un altro giorno nella subatona Twitch dello streamer; era in diretta dal 14 marzo e ora mancava meno di un’ora all’orologio. Anche se, come sapeva, questo era già accaduto. Un numero vicino allo zero non garantiva che il flusso sarebbe terminato.

Solo che questa volta era diverso, perché aveva finalmente raggiunto il limite che si era prefissato: 31 giorni consecutivi di streaming.

Da quando ha iniziato la sua subatona, Ahgren è diventato il più abbonato allo streamer su Twitch. Il 13, il giorno prima di portare in diretta la sua subatona, aveva accumulato 1.730 iscritti, secondo il sito delle statistiche Twitch Tracker. Il 1 ° aprile ne aveva 160.138. A partire dal 4 aprile, quel numero era balzato a 183.191. Entro il 13, aveva appena meno di 262.000. Quando lo streaming si è concluso il 14 aprile alle 12:00 ET, mentre più di 225.000 persone guardavano, aveva più di 282.000 iscritti.

Ad un certo punto, all’inizio, il canale di Ahgren è diventato il più visto dell’intero sito web mentre dormiva. Non sembrava che i riconoscimenti valessero molto, con circa 38 minuti rimanenti ancora una volta.

Anche se questo è stato sempre soggetto a cambiamenti per i capricci dei suoi fan, il cui numero era aumentato perché la sua acrobazia era diventata virale. Ogni iscrizione al suo canale aggiungeva 10 secondi all’orologio, anche se chiunque avesse tentato di donare più di 100 iscritti veniva immediatamente bandito. Ludwig aveva anche detto che lo streaming sarebbe terminato dopo 31 giorni, non importa cosa, perché penso che sapesse che, data la possibilità, la comunità di Twitch lo avrebbe tenuto in vita per sempre.

Gli utenti nella chat oscillavano tra il volere che rimanesse in diretta e il voler liberarlo; in entrambi i casi, il subathon era scivolato nel regno delle performance artistiche quando Ahgren si è svegliato il 1 ° aprile, sbattendo le palpebre lentamente e ammirando il suo destino. Alla fine della giornata era chiaro che avrebbe dovuto passare un’altra notte in onda. Il 2 aprile, mentre il tempo passava da 15 minuti, i mod di Ahgren stavano giocando una corsa di biglie digitali in streaming con alcune delle 60.000 persone in chat. La mattina del 4 aprile, mentre il timer si aggirava per poco meno di dieci minuti, Ahgren si è addormentato mentre suonava un remix lo-fi di Zelda’s Lullaby.

Nel pomeriggio del 13, l’ultimo giorno, il biglietto di Ahgren è tornato a salire – stava cercando di battere il record di abbonamento di Tyler “Ninja” Blevins di 269.154. I soldi dei sottomarini di quel giorno erano stati impegnati alla Humane Society e St. Jude’s, mentre un dollaro da ogni singolo sottomarino dei primi 29 giorni di streaming di Ahgren era stato donato all’ente di beneficenza No Kid Hungry.

E poi l’ha fatto. “Rilassare! Va bene adesso “, ha detto, ascoltando un discorso tratto da un film sul football che aveva lo scopo di entusiasmare i suoi spettatori. Era questo. Questa era la fine. L’aveva fatto, qualunque cosa avesse deciso di ottenere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *