Le infezioni quotidiane da COVID in India raggiungono un nuovo massimo di 184.372 | Notizie sulla pandemia di coronavirus


Le nuove infezioni raggiungono un nuovo record poiché la maggior parte della nazione dell’Asia meridionale combatte una seconda e più feroce ondata di casi.

Le nuove infezioni da coronavirus dell’India hanno raggiunto il record di 184.372 nelle ultime 24 ore, come hanno mostrato i dati del ministero della salute, poiché la maggior parte della nazione dell’Asia meridionale combatte contro un secondo e più feroce aumento dei casi.

Il conteggio nazionale delle infezioni è di 13,9 milioni, con i dati di mercoledì che mostrano che i decessi sono aumentati di 1.027, portando il bilancio delle vittime a 172.085.

C’è stato un aumento significativo dei casi quotidiani di COVID-19 in India nelle ultime settimane, con il paese che ha aggiunto quasi un milione di casi nell’ultima settimana stessa.

L’India all’inizio di questo mese ha registrato più di 100.000 casi per la prima volta dall’inizio della pandemia lo scorso anno. A settembre, il paese ha raggiunto il massimo storico di 98.000 casi, ma poi i casi hanno iniziato a diminuire fino alla fine di gennaio, quando hanno ripreso ad aumentare.

Con la situazione che continua a peggiorare, molti stati hanno annunciato restrizioni per frenare la diffusione della malattia.

Il Maharashtra, sede della capitale finanziaria dell’India, Mumbai, è stato lo stato più colpito del paese a causa del coronavirus, rappresentando circa un quarto dei casi dell’India.

Martedì, il primo ministro dello stato Uddhav Thackeray ha ordinato la chiusura della maggior parte degli stabilimenti e dei luoghi pubblici nello stato per 15 giorni ad eccezione di quelli ritenuti essenziali, tra cui negozi di alimentari, ospedali, banche e borse.

“Tutte le fabbriche / industrie” tranne alcune unità orientate all’esportazione e quelle che producono articoli necessari per i servizi essenziali “devono interrompere le loro operazioni”, ha detto una notifica del governo.

Le restrizioni sconvolgeranno le imprese nel Maharashtra, ma rischiano anche di avere un effetto più ampio sull’economia indiana. Lo stato rappresenta quasi il 15% del prodotto interno lordo indiano, il che lo rende cruciale per la ripresa economica del paese dopo mesi di rallentamento.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *