Intel spera di iniziare a produrre chip per le case automobilistiche entro sei-nove mesi

Intel potrebbe iniziare a produrre semiconduttori molto richiesti per le case automobilistiche entro sei-nove mesi, ha affermato il CEO Pat Gelsinger in un’intervista a Reuters, commentando che la produzione di chip è già in discussione con le aziende che progettano chip per auto.

“Speriamo che alcune di queste cose possano essere alleviate, non richiedendo una costruzione di fabbrica di tre o quattro anni, ma forse sei mesi di nuovi prodotti certificati su alcuni dei nostri processi esistenti”, Ha detto Gelsinger Reuters. “Abbiamo già avviato questi impegni con alcuni dei fornitori di componenti chiave”.

Anche se Intel non è in grado di raggiungere l’obiettivo da sei a nove mesi, la notizia sottolinea l’importanza che Intel sta attribuendo alla sua nuova attività come produttore di chip per altre società.

Gelsinger ha presentato il mese scorso la nuova attività – denominata Intel Foundry Services – come “unità aziendale di fonderia autonoma” al suo “Progettare il futuro“Annuncio, con la promessa che la società avrebbe messo i suoi fab per lavorare producendo chip core x86, Arm e RISC-V per clienti esterni. Come parte di tale annuncio, Intel ha anche pianificato di investire 20 miliardi di dollari nell’espansione dei propri stabilimenti in Arizona per aiutarla a soddisfare meglio la domanda di partner esterni.

L’industria automobilistica è stata una delle aree più colpite dalla carenza globale di semiconduttori in corso, con case automobilistiche come Ford e GM costrette a interrompere la produzione o apportare modifiche ai loro camion a causa della mancanza di parti. Se Intel sarà in grado di iniziare a produrre chip per automobili entro l’anno, potrebbe fornire una nuova strada di approvvigionamento tanto necessaria per alleviare tali carenze.

La carenza globale è arrivata al punto che l’amministrazione Biden sta cercando di intervenire: il presidente ha chiesto una revisione della catena di fornitura dei semiconduttori in un ordine esecutivo e ha ospitato i dirigenti di aziende tra cui Intel, Google, Ford, GM, TSMC e Dell alla Casa Bianca per il “Vertice dei CEO sui semiconduttori e la resilienza della catena di fornitura” di oggi.

“Siamo rimasti indietro nella ricerca, sviluppo e produzione e, per dirla senza mezzi termini, dobbiamo intensificare il nostro gioco”, ha detto Biden durante la riunione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *