Il banchiere Lasso vince a sorpresa le elezioni in Ecuador | Notizie di politica


Gli ecuadoriani sono andati alle urne con la pandemia che ha spinto un terzo delle persone nella povertà.

L’ex banchiere Guillermo Lasso ha dichiarato la vittoria alle elezioni presidenziali ecuadoriane, dopo che il suo sfidante, l’economista di sinistra Andres Arauz, ha ammesso la sconfitta in un sondaggio svoltosi contro una pandemia di COVID-19 che ha devastato un’economia già in difficoltà.

Lasso ha detto di aver accettato la “sfida” di governare dopo aver vinto il ballottaggio con il 52,5 per cento dei voti dal 97 per cento dei voti, secondo i dati pubblicati dal Consiglio elettorale nazionale.

Il consiglio elettorale parlerà alle 22:00 ora locale (03:00 GMT).

“È un giorno in cui tutti gli ecuadoriani hanno deciso il loro futuro, hanno usato il loro voto per esprimere la necessità di cambiamento e il desiderio di giorni migliori”, ha dichiarato Lasso in una manifestazione in cui i sostenitori esultanti hanno cantato “Presidente Lasso!”

Lucia Newman, la direttrice di Al Jazeera per l’America Latina, ha detto che gli ecuadoriani sembravano pronti a dare a Lasso una “possibilità” dopo che si è ritratto più come una “figura paterna” che potrebbe riunire il paese.

I sostenitori di Lasso celebrano la vittoria dell’ex banchiere [Fernando Mendez/AFP]

“È stato inaspettato”, ha detto dalla capitale cilena Santiago, sottolineando che Arauz era stato il capofila per gran parte della campagna. “Le sue politiche economiche conservatrici non sono così popolari. Ma gli ecuadoriani daranno una possibilità a questo banchiere e uomo d’affari. Avrà davvero il suo bel da fare per lui “.

L’economia della nazione esportatrice di petrolio era già debole quando l’epidemia di coronavirus è iniziata lo scorso anno, ma la pandemia ha spinto un terzo della popolazione di oltre 17 milioni nella povertà e ha lasciato mezzo milione di persone disoccupate.

Le misure di austerità, parte di un accordo di finanziamento da 6,5 ​​miliardi di dollari con il Fondo monetario internazionale, che sono state imposte dal presidente Lenin Moreno – che non ha chiesto la rielezione, non hanno avuto effetto e hanno solo causato più dolore.

I dati del consiglio elettorale mostrano 1,6 milioni di voti nulli, probabilmente il risultato dell’attivista indigeno Yaku Perez che invita i sostenitori a rovinare le loro schede.

Perez si è candidato al voto al primo turno a febbraio e ha perso di poco contro Lasso per un posto nel ballottaggio, che ha attribuito a frode elettorale nonostante non abbia presentato prove.

L’economista di sinistra Andres Arauz ha guidato gran parte della gara, ma domenica sera ha ammesso la sconfitta [Santiago Arcos/Reuters]



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *