La Cambogia condanna Vice per le immagini alterate dei Khmer Rossi | Notizie dai media


Le foto delle vittime dei “campi di sterminio” dei Khmer rossi con sorrisi aggiunti erano un insulto ai morti, dice la Cambogia.

La Cambogia ha chiesto al gruppo mediatico statunitense Vice di ritirare un articolo con foto colorate di nuove vittime dei Khmer Rossi “campi di sterminio”, dicendo che le immagini erano un insulto ai morti perché alcune foto segnaletiche erano state alterate per aggiungere sorrisi.

Alle 12:00 GMT di domenica, l’articolo non era più disponibile sul sito web di Vice.com.

Nell’articolo pubblicato venerdì, l’artista Matt Loughrey ha affermato che il suo progetto di colorare le immagini della famigerata prigione di Tuol Sleng, o S-21, mirava a umanizzare i 14.000 cambogiani giustiziati e torturati lì.

Tuttavia, l’articolo ha causato un contraccolpo sui social media dopo che i confronti con le foto originali in bianco e nero hanno mostrato che alcuni soggetti sorridevano solo nelle immagini a colori di Loughrey. L’articolo di Vice non conteneva le immagini originali.

“Giocare usando la tecnologia per truccare le vittime di S21 … è un gravissimo insulto per le anime delle vittime del #genocidio”, ha scritto su Twitter il politico cambogiano in esilio Mu Sochua.

John Vink, un fotoreporter, ha dichiarato su Twitter: “Matt Loughrey in Vice non sta colorando le fotografie di S21. Sta falsificando la storia. “

Un altro utente di Twitter, il giornalista E Quinn Libson disse: “Una cosa è fare queste modifiche privatamente, su richiesta, per una famiglia che ha perso una persona cara. È tutta un’altra cosa pubblicarli. Cosa stava pensando @VICE? “

Il ministero della Cultura cambogiano ha rilasciato una dichiarazione chiedendo a Loughrey e Vice di rimuovere le immagini.

“Esortiamo i ricercatori, gli artisti e il pubblico a non manipolare alcuna fonte storica per rispettare le vittime”, ha detto il ministero.

Loughrey, che nell’intervista a Vice ha dichiarato di aver lavorato con le famiglie delle vittime per ripristinare le foto, non ha commentato immediatamente.

Correzione del record

Vice domenica ha aggiunto una nota del redattore, prima che l’articolo scomparisse dal sito.

“È stato portato alla nostra attenzione che i ritratti restaurati pubblicati in questo articolo sono stati modificati oltre la colorazione. Stiamo rivedendo l’articolo e considerando ulteriori azioni per correggere il record “, ha detto.

Youk Chhang, direttore del Centro di documentazione della Cambogia, ha paragonato le modifiche alla riscrittura della storia. Una petizione online che chiedeva la rimozione dell’articolo ha ottenuto migliaia di firme.

Almeno 1,7 milioni di cambogiani sono morti durante il governo dei Khmer rossi in Cambogia dal 1975 al 1979.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *