Facebook spera che minuscole etichette sui post impediscano agli utenti di confondere la satira con la realtà

Facebook lo è aggiungendo etichette aggiuntive ai post delle pagine che compaiono nei feed di notizie degli utenti nel tentativo di ridurre la confusione sulla loro origine. Queste etichette includeranno “pubblico ufficiale”, “pagina dei fan” e “pagina di satira”. L’azienda afferma di aver già iniziato a testare l’implementazione di queste etichette negli Stati Uniti e le aggiungerà gradualmente a più post.

Facebook non ha offerto alcuna spiegazione sul motivo per cui sta aggiungendo queste etichette, ma identificare la satira sembra particolarmente importante. Dai un’occhiata alle condivisioni social per eventuali articoli di notizie scritti da noti siti satirici come La cipolla o Il Babylon Bee e troverai molte persone che prendono queste storie per valore nominale. In un tale contesto, questi post sono essenzialmente un tipo di disinformazione, anche se i loro creatori non lo intendevano. Anche figure di alto profilo come l’ex presidente Donald Trump lo hanno fatto sbagliate queste storie per rapporti reali.

Non è la prima volta che il gigante dei social network cerca di rendere più chiaro il contesto dei post nel News Feed. Nel giugno dello scorso anno ha iniziato a etichettare i media che sono “totalmente o parzialmente sotto il controllo editoriale del loro governo”. Tali punti vendita hanno bisogno di etichette, ha affermato Facebook, perché “combinano l’influenza di un’organizzazione dei media con il sostegno strategico di uno stato, e crediamo che le persone dovrebbero sapere se le notizie che leggono provengono da una pubblicazione che potrebbe essere sotto l’influenza di un governo.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *