Dove si trovano i contendenti NHL prima della scadenza del contratto


L’ultima finestra importante per le squadre NHL per rafforzare i loro roster si sta chiudendo con l’avvicinarsi della scadenza commerciale di lunedì.

Ciascuna delle quattro divisioni improvvisate di questa stagione ha una dinamica simile, con tre squadre comodamente situate al vertice e poi un branco di aspiranti club che cercano il quarto e ultimo posto post-stagionale. Solo sei squadre sono sette o più punti su un posto di playoff. Le cifre della scadenza di quest’anno saranno competitive, ma è probabile che anche l’attività sia ostacolata da preoccupazioni logistiche.

A causa dei protocolli sanitari, i giocatori scambiati attraverso il confine tra Stati Uniti e Canada sarebbero tenuti a mettere in quarantena per sette giorni all’arrivo nella loro nuova squadra.

Anche i giocatori scambiati tra due squadre con sede negli Stati Uniti, come l’ex Ranger Brendan Lemieux, che è stato trasferito a Los Angeles, potrebbero dover essere messi in quarantena, con la durata che dipende da diversi fattori. La scadenza è circa un mese prima della fine della stagione regolare di 56 partite, quindi le squadre faranno accordi con i playoff in mente.

Le migliori squadre possono cercare il pezzo finale per una corsa della Stanley Cup, mentre i club un gradino sotto devono decidere di vendere o fare una mossa per provare a saltare nella postseason.

Inoltre, il tetto salariale era piatto in questa stagione e non aumenterà la prossima stagione. Alcuni team hanno fissato i loro budget massimi al di sotto del limite, ponendo la flessibilità finanziaria a un premio.

Ci sono anche squadre che cercano di allineare i loro elenchi per ridurre al minimo l’impatto della prossima bozza di espansione, in cui saranno in grado di proteggere fino a 11 giocatori e i loro giocatori di livello base dall’essere selezionati dal Seattle Kraken.

Gli isolani rimarranno senza Anders Lee, il loro capitano, per il resto della stagione, e hanno perso un solido contributo nel difensore Devon Toews durante la bassa stagione. Il lato positivo è che il passaggio di Lee alla lista di riserva per i feriti a lungo termine dà loro la flessibilità di assumere stipendi proporzionali.

Un attaccante tra i primi sei per sostituire Lee e rinvigorire l’attacco medio e il gioco di potere degli isolani sembra una scelta ovvia. Un difensore dalla mentalità offensiva potrebbe fare lo stesso, ma la difesa generalmente è sia meno disponibile che più costosa alla scadenza. Le isole hanno una profondità organizzativa media e una seconda scelta extra nella bozza del 2022.

Le capitali e i pinguini sono entrambi contro il tetto salariale. Washington potrebbe usare maggiormente la profondità al centro, dove un paio di infortuni hanno esposto la squadra all’inizio della stagione, e in porta, dove i suoi due netminders principali avevano solo 61 partite combinate di esperienza NHL in questo mese.

Pittsburgh sta raggiungendo il picco al momento giusto e il suo gioco recente non ha mostrato molte carenze. Negli anni passati, i Penguins erano audaci sulla scadenza commerciale, ma sono sotto una nuova gestione, quella del direttore generale del primo anno Ron Hextall, che in passato con i Flyers era tradizionalmente più conservatore del suo predecessore, Jim Rutherford. I Penguins inoltre non hanno una scelta per il primo, terzo o quarto round nel draft del 2021, ma potrebbero avere una certa flessibilità del tetto salariale se il centro Evgeni Malkin rimane in riserva per infortuni a lungo termine fino ai playoff.

È probabile che i diavoli e bufali siano venditori, con la Taylor Hall di Sabres, il giocatore più prezioso del 2018, e Kyle Palmieri dei diavoli che è già stato preventivamente graffiato dai giochi recenti, secondo più rapporti.

I Maple Leafs sono stati la squadra più formidabile della divisione per la maggior parte dell’anno e si sono caricati di grinta con veterani a prezzi convenienti come Wayne Simmonds, Joe Thornton e Zach Bogosian in bassa stagione. Sono stretti contro il limite, così come gli Edmonton Oilers, che vorrebbero trovare un modo per aumentare ulteriormente il cast di supporto attorno a Connor McDavid e Leon Draisaitl. McDavid è al primo posto nei punteggi in tutto il campionato e Draisaitl è il secondo.

I Jets al secondo posto dovrebbero avere una flessibilità di circa 3,5 milioni di dollari, che potrebbero essere utilizzati per acquisire un pezzo solido se sono creativi. Il direttore generale Kevin Cheveldayoff è stato imperturbabile nel perseguire grandi affari, acquisendo Paul Stastny nel 2018, Kevin Hayes nel 2019 e Pierre-Luc Dubois in questa stagione.

I Jets hanno anche una certa flessibilità per la prossima stagione, nel caso in cui decidessero di perseguire un non noleggio. I Jets si concentreranno probabilmente sulla loro linea blu e il difensore a doppio senso più ambito sarebbe Mattias Ekholm del Nashville. Ma i Predators hanno vinto sei vittorie consecutive per chiudere marzo e hanno fissato un prezzo elevato.

All’interno della divisione, il difensore di Vancouver Alex Edler è un veterano con un accordo in scadenza che potrebbe rinunciare alla sua clausola di divieto di movimento per unirsi a un concorrente, anche se il suo limite di $ 6 milioni potrebbe essere un po ‘ingombrante. Il centro di Calgary Sam Bennett ha chiesto uno scambio prima del cambio di coaching dei Flames. L’esterno del Calgary Johnny Gaudreau, un potente marcatore che è in gran parte un giocatore fine, potrebbe non essere l’ideale per lo stile di gioco di Darryl Sutter. Sutter, che raramente discute i singoli giocatori in modo positivo o negativo, ha colto l’occasione della 500a partita in carriera di Gaudreau il mese scorso per utilizzare il sarcasmo e chiedere di più a Gaudreau.

I Lightning hanno trasformato in una magnifica difesa del titolo, anche se non hanno l’ala Nikita Kucherov, il loro massimo attaccante, per tutta la stagione. Carolina è stata la squadra migliore del Central a marzo, cavalcando prestazioni eccezionali dell’attaccante Martin Necas – 17 punti in 14 partite – e del portiere Alex Nedeljkovic, che è andato 6-1-1 con 1,85 gol contro la media. La Florida ha guidato la combinazione delle ali Jonathan Huberdeau e Aleksander Barkov per un altro mese di successo in quella che è stata una delle migliori stagioni nella storia della franchigia.

Mentre Tampa è contro il tetto salariale, Carolina e Florida, in particolare, hanno flessibilità. La maggior parte dei difensori della Carolina sarebbe probabilmente soggetta a esposizione nel progetto di espansione, quindi è possibile che gli uragani ne affrontino uno alla scadenza per ovviare a una situazione in cui perdono uno dei loro regolari in bassa stagione. Probabilmente cercherebbero un attaccante in cambio, dato che la loro situazione da portiere si è consolidata tra Nedeljkovic e l’ormai sano Petr Mrazek, che è tornato in formazione questa settimana per la prima volta dal 30 gennaio.

La Florida ha lo spazio più alto di qualsiasi squadra nei playoff, ma ha anche buchi significativi nella sua formazione. Aaron Ekblad, il miglior difensore dei Panthers, sarà fuori fino a giugno con una gamba rotta, creando un vuoto significativo. Nashville potrebbe plasmare il giorno di scadenza nel suo insieme, in quanto potrebbe tracciare il suo corso in base al fatto che la sua impennata di fine marzo continui o meno. Se i Predator decidessero di vendere e riconfigurare, potrebbero mettere in gioco giocatori di talento come Ekholm, l’attaccante Mikael Granlund e il difensore Ryan Ellis.

Allenatori e giocatori opposti come Todd McLellan e Drew Doughty dei Kings hanno ammesso pubblicamente che Colorado, Vegas e Minnesota hanno praticamente bloccato i posti per i playoff. Ciò lascia St. Louis, Arizona e San Jose in una mischia a tre per il posto finale dei playoff.

Il Colorado ha avuto il capocannoniere di marzo, l’ala destra Mikko Rantanen, il miglior portiere, Philipp Grubauer, che ha vinto le migliori 12 partite del campionato con 1,56 gol contro la media.

Vegas, che è stata aggressiva nella sua breve storia, ha un elenco profondo ma già costoso. Sebbene il Colorado abbia alcune opzioni, ha anche un surplus di talento in quasi ogni posizione, con la possibile eccezione del portiere di riserva, dato che Pavel Francouz è stato infortunato per tutta la stagione.

Il Minnesota ha un disperato bisogno di aiuto per un gioco di potere che si colloca tra gli ultimi cinque del campionato. Nonostante l’emergere di Joel Eriksson-Ek, i Wild mancano di un vero centro numero 1, e un passante fluido potrebbe aprire opportunità per play-driver come l’ala Kirill Kaprizov e il difensore Jared Spurgeon. Un centerman creativo e regista sarebbe probabilmente in cima alla lista dei desideri del Minnesota, ma il mercato dei centri dovrebbe essere sottile.

Anaheim è il venditore più probabile, anche se la sua posizione è stata complicata da infortuni, poiché l’attaccante Rickard Rakell e il difensore Hampus Lindholm sono fuori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *