L’adattamento da tempo perduto del Signore degli Anelli dalla Russia sovietica è un glorioso sogno febbrile

Potresti pensare di avere familiarità con Il Signore degli Anelli, ma niente può prepararti per un adattamento del classico testo fantasy di JRR Tolkien realizzato in Unione Sovietica.

Il film realizzato per la TV è andato in onda per la prima volta sulla televisione di Leningrado nel 1991 e si pensava fosse perso nel tempo, come riportato per la prima volta da Il guardiano. Ma il successore della stazione, 5TV, ha recentemente portato alla luce una copia dai suoi archivi e ha caricato l’intero lavoro su YouTube in Due parti.

Con un tempo di esecuzione di circa 1 ora e 50 minuti, questo adattamento si concentra solo sul primo libro della trilogia di Tolkein, Compagnia dell’Anello, ed è un tripudio di effetti speciali a basso budget, bizzarri lavori di ripresa e musica d’atmosfera sovietica.

Piuttosto che l’epica fantasia di Hollywood catturata così bene da Peter Jackson, questo adattamento sembra una strana fiaba raccontata da un pazzo che fuma la pipa nei boschi. In altre parole: cattura un aspetto del tutto legittimo di Il Signore degli Anelli, solo che non siamo necessariamente abituati.

Se non hai tempo per guardare l’intera cosa, ecco alcuni momenti di scelta, come utilmente identificati e contrassegnati dall’ora dell’utente di YouTube Chris Staecker in Due Commenti:

  • La sequenza di apertura. Con la musica composta da Andrei Romanov del gruppo rock russo Akvarium, uno scatto incredibilmente annebbiato dell’Unico Anello e frammenti del Nazgûl che cavalca nella neve.

  • Sméagol combatte Déagol, rivendica l’Unico Anello e si trasforma in Gollum. Per l’adattamento sovietico non c’è niente di quella “lenta trasformazione in un’orrenda ombra di se stesso” per Sméagol. No: si mette l’anello e all’improvviso diventa il signore delle mani subdole dalla pelle verde. E perché esattamente il ritornello suona “rrrrrrr” più e più volte in sottofondo? Quella, amico mio, è una piccola cosa chiamata atmosfera.

  • Gli hobbit partono per la loro avventura. Se questo pezzo sembra un filmato dietro le quinte di una compagnia teatrale degli anni ’90, è perché lo è. Da dove viene la slitta? Perché quello hobbit sta litigando con un boccone di cibo? Chi se ne frega. Salta avanti anche per vederli intrappolati nella Vecchia Foresta.

  • È il vecchio Tom Bombadil, quel ragazzo allegro! Eccolo: uno dei personaggi più strani di Tolkien, una figura misteriosa chi potrebbe essere dio, e che è stato escluso dall’adattamento di Peter Jackson perché estraneo alla trama. Può certamente essere rimosso dalla storia senza troppi danni, ma è comunque una gioia vederlo qui con sua moglie Goldberry.

  • Frodo incontra Aragorn al Cavallino Rampante. Come osserva Staecker, i creatori hanno, a questo punto, rinunciato a cercare di far sembrare gli hobbit più piccoli degli altri personaggi. L’Aragorn sovietico ha una mistica decisamente meno sexy di Viggo Mortensen, ma in realtà chi no.

  • Il consiglio di Elrond. Sembra più una scena di una delle opere di storia di Shakespeare che l’eleganza lussureggiante di Gran Burrone di Jackson, ma fa il suo lavoro. Salta avanti per vedere Saruman avvertire Gandalf della venuta esercito di orchi, splendidamente riprodotti come piccoli tizi con elmetti con le corna che strofinano il nulla nella parte inferiore dello schermo.

  • Combattendo gli orchi a Moria. Gli orchi qui sono creature meno mostruose e più semplicemente “alcuni tizi immagino”. Ciò che manca agli effetti speciali è più che compensato dal lavoro traballante della fotocamera. Salta avanti per vederli attraversare il Ponte di Khazad-dûm, e Gandalf è morto, immagino ??

  • Entra Galadriel e la magia … della danza. Questo è più o meno come ricordo questa scena dai libri. Gli elfi sono immortali e vivono per sempre in strane enclave. Ciò significa che sei fondamentalmente una setta. Gli hobbit, nel frattempo, sono sbalorditi da quanto siano bravi a ballare e poi vengono drogati. Salta avanti di qualche minuto e puoi vedere Galadriel fatti tentare dall’Unico Anello.

  • Frodo rompe una mela in due con le sue mani! No, so che questa scena è per il resto un po ‘noiosa e riguarda principalmente Boromir che diventa strano e appiccicoso, ma la cosa della mela è ancora bella. Hai mai provato a farlo? È dannatamente difficile.

  • Frodo e Sam lo stanno facendo da soli. Tutti gli altri sono corrotti dal potere: rimane solo l’amicizia! Adoro il finale qui, in particolare la scelta musicale. Questo è davvero quello che Il Signore degli Anelli riguarda il cuore: solo i ragazzi sono dei tizi.

E questo è tutto! Ciò che è davvero sorprendente da considerare è che anche questo adattamento è andato in onda solo un decennio prima della prima trilogia di grande successo di Peter Jackson. Se solo l’Unione Sovietica fosse sopravvissuta un po ‘più a lungo avremmo potuto vedere versioni simili Le due torri e Il ritorno del re.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *