Jeff Bezos si dichiara a sostegno dell’aumento delle tasse sulle società



Amazon (AMZN) CEO Jeff Bezos detto in a dichiarazione Martedì che la società è “favorevole a un aumento dell’aliquota dell’imposta sulle società”.

“Sosteniamo l’attenzione dell’amministrazione Biden nel fare investimenti coraggiosi nelle infrastrutture americane”, ha detto Bezos. “Sia i Democratici che i Repubblicani hanno supportato le infrastrutture in passato ed è il momento giusto per lavorare insieme per far sì che ciò accada. Riconosciamo che questo investimento richiederà concessioni da tutte le parti, sia sulle specifiche di ciò che è incluso sia su come viene pagato per.”

Nel 2019, l’allora ex vicepresidente Joe Biden gridò Amazon per la sua storia di utilizzo di crediti d’imposta e detrazioni per ridurlo imposta sul reddito delle società conto. Il la compagnia ha risposto al fuoco, dicendo: “paghiamo ogni centesimo che dobbiamo” e che dal 2016 ha pagato 2,6 miliardi di dollari in tasse aziendali.
E ancora l’anno scorso, ha detto il candidato alla presidenza Biden Amazon dovrebbe “iniziare a pagare le tasse”, come parte di una più ampia critica delle grandi aziende di successo. Amazon ha ripetutamente affermato di seguire tutte le leggi fiscali applicabili.
La compagnia ha anche recentemente litigato con la senatrice Elizabeth Warren, che l’ha fatto ha sostenuto per aumentare le tasse sulle grandi società. Il mese scorso Warren ha detto in a twittare: “Le grandi società come Amazon riferiscono enormi profitti ai loro azionisti, ma sfruttano le scappatoie e i paradisi fiscali per pagare quasi nulla in tasse. Non è giusto”.
Amazon le ha risposto, detto: “Tu fai le leggi fiscali @SenWarren; noi le seguiamo. Se non ti piacciono le leggi che hai creato, cambiale con tutti i mezzi. Ecco i fatti: Amazon ha pagato miliardi di dollari in tasse aziendali su solo negli ultimi anni. ”
Per gli anni fiscali 2017 e 2018, i documenti finanziari di Amazon lo hanno dimostrato dovrebbe ricevere indietro i soldi dal governo federale, non che avesse dei soldi per l’imposta sul reddito. Per l’anno fiscale 2019, Amazon disse doveva più di 1 miliardo di dollari di imposta federale sul reddito.
Nel 2020, Amazon ha pagato $ 1,7 miliardi di tasse federali, la società disse nella sua risposta a Warren. Suo utile netto dell’anno era di $ 21,3 miliardi.

Sebbene abbia già attirato alcune critiche, il piano infrastrutturale dell’amministrazione Biden potrebbe essere abbastanza convincente da convincere più leader aziendali a firmare a sostegno delle tasse aziendali in aumento.

Bezos ha dichiarato nella sua dichiarazione: “Non vediamo l’ora che il Congresso e l’amministrazione si uniscano per trovare la soluzione giusta ed equilibrata che mantenga o migliori la competitività degli Stati Uniti”.

E non è solo. Rick Rieder, chief investment officer del reddito fisso globale di BlackRock, il più grande asset manager del mondo, ha dichiarato di ritirarsi Tagli alle imposte sulle società dell’era Trump non danneggerà l’economia e potrebbe effettivamente essere positivo per la crescita.
Rieder ha detto a CNN Business il mese scorso che pensa che l’economia degli Stati Uniti possa “definitivamente” sopportare tasse societarie più elevate, e ha suggerito che l’aumento del tasso aziendale potrebbe aiutare a garantire che i guadagni economici siano distribuiti in modo più uniforme tra le società e i lavoratori.

“L’economia degli Stati Uniti è incredibilmente resistente”, ha detto, “e in effetti funzionerà bene quando si otterrà una parte di questa ridistribuzione del reddito e dei consumi in un posto migliore e più facile, in particolare per i redditi medi e bassi”.

– Brian Fung e Matt Egan del CNN hanno contribuito a questo rapporto

– Correzione: una versione precedente di questa storia indicava erroneamente la percentuale del reddito di Amazon nel 2019 che doveva nel totale delle imposte sul reddito federali statunitensi quell’anno.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *