Apple Arcade ha finalmente ottenuto la spinta di cui aveva bisogno

La scorsa settimana, Apple Arcade ha ricevuto il suo più grande aggiornamento dal lancio nel 2019. Più di 30 titoli sono stati aggiunti al servizio in abbonamento, inclusi giochi tanto attesi come l’epico gioco di ruolo di Hironobu Sakaguchi Fantasiano. Ma mentre la quantità e la qualità dei titoli aggiunti sono state impressionanti, la parte più importante dell’annuncio è stata un cambio di direzione. Tra quelle esclusive di grandi nomi c’erano una serie di classici, che andavano da Monument Valley a scacchi Tre, che aiutano a completare il servizio. Apple Arcade è finalmente maturato in qualcosa di simile a un Netflix per i giochi mobili.

Fin dall’inizio, il campo di Apple Arcade è stato interamente incentrato sulla qualità. Mentre l’App Store continua a evolversi in uno spazio dominato da giochi free-to-play, Arcade ha fornito un’alternativa in cui alcuni degli sviluppatori più talentuosi al mondo potevano creare fantastici giochi per dispositivi mobili senza doversi preoccupare della monetizzazione. È stato lanciato insieme a nuovi giochi di artisti del calibro di Zach Gage e Ustwo, e ha continuato ad aggiungere titoli quasi settimanalmente. Gli abbonati ottengono tutti quei giochi per una tariffa mensile fissa. È stato un servizio solido, ma è sempre sembrato che mancasse qualcosa.

Quando ti iscrivi a qualcosa come Netflix, potrebbe essere a causa di uno dei grandi titoli esclusivi del servizio come The Witcher o Bridgerton. Ma questo non ti terrà necessariamente agganciato. Parte di ciò che rende Netflix così avvincente è tutto il resto, dai reality show alle sitcom classiche, che ti danno qualcosa da guardare dopo aver finito con i grandi pali della tenda. Spesso non si tratta di esclusive tradizionali: pensa a quanto siano importanti Amici e L’ufficio sono diventati nell’era dello streaming TV.

Questo tipo di esperienze sono qualcosa che Apple Arcade non aveva realmente prima di questo cambiamento. Ora, però, quando hai finito di giocare a un breve gioco narrativo come, diciamo, Scricchiola o Assembla con cura, c’è molto di più per farti investire con aggiunte recenti come Buon Sudoku o Tre.

Wonderbox.

Ancora meglio, mentre molti di questi giochi sono disponibili su altre piattaforme o tramite l’App Store, le versioni Arcade sono generalmente migliorate perché non presentano alcuna forma di acquisto in-app o monetizzazione. Non troverai puzzle o giochi di carte pieni di pubblicità o dovrai aprire bottini NBA 2K21. C’è anche Star Trek: Legends – essenzialmente un gioco di gacha che raccoglie personaggi – che sembra quasi strano giocare senza essere spronato a spendere soldi. (Questa mancanza di microtransazioni rende Arcade un servizio molto adatto alle famiglie.)

È anche importante notare che questo cambiamento di strategia è additivo. Apple ha introdotto due nuove categorie in Arcade – una per i vecchi successi dell’App Store, un’altra per i giochi classici come gli scacchi o il solitario – ma sta ancora rilasciando quei grandi titoli esclusivi. Inoltre Fantasiano, incluso l’aggiornamento della scorsa settimana Wonderbox (pensare Minecraft incontra Zelda per i giocatori più giovani), World of Demons (l’ultimo gioco d’azione di PlatinumGames, il team dietro Nier: Automata e Bayonetta), e Taiko no Tatsujin: Pop Tap Beat (una new entry in un’eccellente serie di giochi ritmici di lunga durata). È un elenco di esperienze fantastico e diversificato; a volte scorrere i giochi su Arcade può sembrare come entrare in una versione di realtà alternativa di ciò che i giochi per dispositivi mobili avrebbero potuto essere se la corsa al free-to-play non fosse mai avvenuta.

Ovviamente, niente di tutto questo è una garanzia di successo. E se dobbiamo credere ai rapporti precedenti, il cambiamento sembra essere il risultato dell’incapacità di Arcade di mantenere agganciati gli abbonati. Mentre il modello di abbonamento è ora dominante per i settori della musica, del cinema e della televisione, è ancora relativamente nascente per i giochi. Al di fuori di Xbox Game Pass, non c’è stato un grande successo fino ad oggi. Apple Arcade deve probabilmente affrontare una sfida più grande essendo sui dispositivi mobili, dove gli utenti sono stati a lungo condizionati ad aspettarsi giochi gratuiti. Il Netflix dei giochi sembra ancora inevitabile, anche se non siamo ancora arrivati, ma Arcade sembra più vicino che mai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *