Calcio: il Valencia esce brevemente dal campo per presunto razzismo | Notizie di calcio


Mouctar Diakhaby accusa il difensore del Cadice Juan Cala di averlo abusato razzialmente durante una partita del campionato spagnolo.

I giocatori del Valencia sono usciti dal campo durante una partita del campionato spagnolo a Cadice dopo che il difensore Mouctar Diakhaby ha accusato un avversario di averlo abusato in modo razziale.

I giocatori alla fine sono tornati in campo su richiesta di Diakhaby, che aveva condiviso un acceso scambio con Juan Cala del Cadice durante la partita della Liga di domenica prima di indicare all’arbitro che stava uscendo dal campo, seguito dai compagni del francese. spento al 37 ° minuto.

Un comunicato del Valencia afferma che la squadra ha deciso di riprendere a giocare “per lottare per l’onore del club, ma denunciare il razzismo di qualsiasi tipo”.

Una seconda dichiarazione del club ha aggiunto che Diakhaby aveva chiesto ai suoi compagni di squadra di tornare in campo.

“Ti sosteniamo Mouctar”, ha detto la dichiarazione su Twitter.

Diakhaby è stato sostituito da Hugo Guillamon e ha guardato il secondo tempo seduto in tribuna.

Il difensore Cala ha portato Cadice in vantaggio al 14 ‘, anche se Kevin Gameiro ha presto pareggiato per gli ospiti.

Cala è rimasto in campo dopo la ripresa della partita e Diakhaby era andato fuori, anche se a metà tempo è stato sostituito anche lui da Marcos Mauro, che ha segnato il gol del Cadice all’88 ‘.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *