NCAA Final Four March Madness: Live Updates


Davion Mitchell sta già riempiendo il foglio delle statistiche per Baylor, con 4 punti, 4 assist e un furto chiave sotto canestro mentre i Bears conducono 17-11. Marcus Sasser ha totalizzato 9 punti su 11 per Houston, che dovrà ottenere Quentin Grimes e DeJon Jarreau.

Houston condivide un momento insieme prima della partita delle Final Four contro il Baylor.
Credito…Kyle Terada / USA Today Sports, tramite Reuters

Come negli ultimi anni, le partite delle Final Four maschili vengono trasmesse sulla CBS. Il modo ufficiale per trasmettere in streaming il torneo è tramite la NCAA March Madness Live app, che richiede l’accesso tramite un provider TV.

Il Paramount + app trasporterà anche i giochi.

Baylor è la migliore squadra di tiro da 3 punti del paese con il 41%.
Credito…Andy Lyons / Getty Images

I punti salienti di Baylor

Dopo la vittoria per 81-72 contro l’Arkansas, Baylor (28-3) è arrivato alla sua prima Final Four dal 1950 ei Bears sembrano pronti come sempre. I Bears, la miglior testa di serie nella regione del Sud, sono una forte squadra difensiva che darà a Houston il suo incontro più impegnativo nel torneo. I Bears hanno anche un ottimo tiro da 3 punti, il migliore nel gioco maschile con il 41 percento.

Baylor è guidato da tre guardie qualificate – Jared Butler, MaCio Teague e Davion Mitchell – che si uniscono per segnare 46,5 degli 83 punti medi della squadra a partita.

L’importante per Baylor è sfruttare i suoi punti di forza nel tiro. La difesa di Houston è difficile da superare, ma Baylor ha i tiratori per farlo. Devono solo fare i colpi.

Inconvenienti di Baylor

Baylor fatica con le palle perse, con una media di 11,7 a partita. Quella disattenzione con la palla a volte fa male ai Bears, come quando hanno permesso all’Arkansas di rimontare da 17 punti in meno. L’elite e la rapida difesa di Houston potrebbero trarne vantaggio se ciò dovesse accadere di nuovo.

I momenti salienti di Houston

Difesa, difesa, difesa – Houston (28-3), testa di serie numero 2, fuori dalla regione del Midwest è bravissima. I Cougars fanno la loro prima apparizione in Final Four dal 1984 e sembrano una squadra pronta e in grado di fermare qualsiasi attacco sul suo cammino. Houston è in grado di chiudere rapidamente e forzare i palle persi, rendendola la seconda miglior difesa nella Divisione I maschile, tenendo gli avversari a soli 57,6 punti a partita.

Houston è guidata da Quentin Grimes, un trasferimento dal Kansas che ha riscontrato molto successo con i Cougars. Grimes ha una media di 18 punti e 5,8 rimbalzi ed è la chiave per la strategia offensiva della squadra.

I Cougars sono anche una grande squadra in rimbalzo, che sarà particolarmente importante contro il tiro da 3 punti di Baylor per togliere quei punti di seconda possibilità ai Bears.

Inconvenienti di Houston

Houston deve essere in grado di stabilire il ritmo del gioco o tenere il passo con Baylor nella parte offensiva. È chiaramente una squadra forte quando si tratta di impedire ai suoi avversari di tirare, ma Houston deve ancora fare il suo.

Grimes è importante per l’attacco dei Cougars, ma non è tutto, e non può esserlo se Houston si aspetta di battere Baylor.

Andrew Nembhard di Gonzaga dice che gli piacerebbe giocare a Baylor nella finale del torneo NCAA.  La sua squadra deve prima superare l'UCLA.
Credito…Jamie Squire / Getty Images

Gonzaga e Baylor sono stati classificati al numero 1 e 2 per gran parte di questa stagione di basket universitario e le due scuole potrebbero finire per giocare per il campionato NCAA lunedì sera.

Ma il playmaker Gonzaga Andrew Nembhard sta già guardando oltre la UCLA sconvolta verso una resa dei conti con i Bears, che devono battere Houston per raggiungere la finale?

“Dovevamo giocarli all’inizio della stagione e abbiamo fatto uno scout completo su di loro, e il gioco è stato cancellato la mattina, quindi li abbiamo sicuramente tenuti d’occhio all’inizio della stagione”, ha detto Nembhard, riferendosi al gioco in programma per il 5 dicembre a Indianapolis che è stato cancellato a causa dei test positivi sul coronavirus all’interno del programma Gonzaga.

“Abbiamo sicuramente guardato le loro partite e abbiamo visto quanto stanno andando alla grande”, ha detto Nembhard. “Mi piacerebbe giocarci in finale e sarebbe un grande match.”

Sabato è già stata una giornata ricca di eventi per la famiglia Nembhard poiché Ryan Nembhard, il fratello minore di Andrew che è impegnato a Creighton, ha contribuito a portare la Montverde Academy in Florida al suo quinto titolo Geico High School Nationals negli ultimi nove anni.

Ora, Andrew spera di portare Gonzaga imbattuto (30-0) oltre l’UCLA (22-9) e nella partita per il titolo nazionale contro Baylor o Houston.

Houston ha battuto l'Oregon State negli ottavi di finale.
Credito…Andy Lyons / Getty Images

DeJon Jarreau, Quentin Grimes, Marcus Sasser e il resto dei Cougars non erano nati quando le squadre Phi Slama Jama di Houston, allenate da Guy Lewis, raggiunsero tre Final Four di fila dal 1982 all’84.

Guidati da Hakeem Olajuwon e Clyde Drexler, i Cougars hanno perso nella finale del 1983 contro la squadra dello Stato della Carolina del Nord allenata da Jim Valvano e poi contro Patrick Ewing e Georgetown un anno dopo.

Houston – ora con Jarreau, un nativo di New Orleans che ha iniziato la sua carriera all’UMass; Grimes, trasferitosi dal Kansas; e il tiratore scelto Sasser, nativo del Texas come Grimes – ha vinto 11 partite consecutive risalenti al 18 febbraio.

“Sono felice di riportare quell’entusiasmo a Houston e continuare quello che ha fatto il Phi Slama Jama”, ha detto Jarreau.

Drew Timme di Gonzaga in competizione per la palla con Chevez Goodwin della California meridionale negli ottavi di finale.
Credito…Tim Nwachukwu / Getty Images

Gonzaga (30-0) è alle porte della storia, ma i Bulldog non ne hanno fatto la loro ossessione.

Con altre due vittorie, il club di Coach Mark Few sarebbe diventato il primo campione nazionale imbattuto di basket maschile dall’Indiana nel 1976. Con le vittorie di sabato e lunedì, Gonzaga finirebbe sul 32-0, lo stesso punteggio che gli Hoosiers hanno segnato 45 anni fa.

“Non siamo affatto attaccati alla cosa imbattuta”, ha detto Pochi ai giornalisti dopo che la sua squadra ha smantellato la testa di serie numero 5 Creighton, 83-65, negli ottavi di domenica. “Dobbiamo andare 3-0 se vogliamo vincere il campionato, e questo è sempre stato il nostro obiettivo. La pressione è su tutte queste squadre man mano che ti allontani sempre di più con questo. La pressione proviene da tutti i tipi di luoghi e la pressione più grande di tutte è che non vuoi che finisca “.

Le due precedenti squadre ad arrivare così lontano mentre erano imbattute – UNLV nel 1991 e Kentucky nel 2015 – hanno entrambe perso in semifinale nazionale.

Gonzaga non sembra essere in pericolo di seguire l’esempio. I Bulldogs presentano tre giocatori nel ballottaggio per il Naismith Trophy come miglior giocatore universitario della nazione: Corey Kispert, Drew Timme e Jalen Suggs. Il loro quarto miglior giocatore, Joel Ayayi, possiede l’unica tripla doppia nella storia del programma. I Bulldogs hanno vinto le loro prime quattro partite di torneo con un totale di 96 punti.

“Ho amato ogni parte di questo viaggio, e non abbiamo ancora finito”, ha detto Suggs in un’intervista televisiva dopo che Gonzaga ha distrutto la California meridionale, 85-66, negli ottavi di martedì.

Baylor potrebbe essere la squadra in questa Final Four meglio equipaggiata per sfidare Gonzaga.
Credito…Robert Deutsch / USA Today Sports, tramite Reuters

Coach Scott Drew e i Bears (26-2) compaiono nella prima Final Four del programma dal 1950 e stanno cercando di fare la loro prima partita di campionato dal 1948. Entrano come favoriti di 5 punti su Houston (28-3).

Baylor è stata la squadra numero 2 della nazione per gran parte della stagione e potrebbe essere meglio equipaggiata per sfidare Gonzaga se dovesse raggiungere la finale perché presenta un gruppo di giocatori perimetrali di talento ed esperti come Jared Butler, MaCio Teague, Davion Mitchell, Adam Flagler e Matthew Mayer.

Il matchup della zona di difesa sarà cruciale. Houston tiene gli avversari al 28,3 percento tirando da dietro l’arco da 3 punti, mentre il 41,1 percento di Baylor si ferma dalla Divisione I.

Dopo una pausa a causa dei protocolli antivirus e una sconfitta contro il Kansas a fine febbraio, i Bears sono 8-1 e sembrano giocare allo stesso livello di quando hanno iniziato la stagione 18-0.

“Abbiamo sentito che dovevamo diagnosticare alcune cose, correggere alcune cose andando avanti”, ha detto Teague della perdita del Kansas. “E sentivamo che avremmo continuato a migliorare con il passare della stagione, e non volevamo raggiungere il picco a gennaio. Vogliamo raggiungere il picco nel momento in cui stiamo raggiungendo il picco in questo momento. Vogliamo continuare a migliorare anche in quest’ultima settimana “.

Tyger Campbell che abbraccia Jaime Jaquez Jr. dopo che l'UCLA ha sconvolto il Michigan per raggiungere le Final Four.
Credito…Tim Nwachukwu / Getty Images

La squadra di Coach Mick Cronin è solo la seconda, dopo Virginia Commonwealth nel 2011, ad avanzare alle Final Four dalle First Four. I Bruins hanno vinto cinque partite consecutive in questo torneo – comprese le vittorie sulla testa di serie numero 1 nel Michigan e sulla testa di serie numero 2 in Alabama – dopo aver perso quattro partite consecutive prima del torneo.

Eppure i Bruins (22-9) entreranno nelle semifinali nazionali come un enorme perdente, con molti dei principali siti di scommesse che elencano Gonzaga come favorito di 14 punti e pesanti azioni di scommesse sui Bulldogs.

“Dovranno tenerlo stretto e mettere sotto pressione il gioco in qualche modo”, ha detto l’allenatore dell’Arizona State Bobby Hurley, che, come giocatore, ha aiutato Duke a sconfiggere l’UNLV nelle semifinali nazionali nel 1991 prima di vincere il campionato. “Gonzaga è stato in grado di costruire grandi lead su squadre che sono state insormontabili.”

Un incontro cruciale da tenere d’occhio sarà Drew Timme di Gonzaga contro il centro UCLA Cody Riley. Il 6-foot-10 Timme ha eccelso contro Evan e Isaiah Mobley della California meridionale nell’Elite Eight raggiungendo 23 punti, 5 rimbalzi e 4 assist. Il 6 piedi-9 Riley, un junior con 9.8 punti di media e 5.2 rimbalzi a partita, dovrà trovare un modo per rendere la vita difficile a Timme, che ama passare dal palo per aprire i compagni di squadra sul perimetro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.