Il fantasma irrequieto di Atari ha rilasciato NFT

Atari, l’entità aziendale / marchio di Theseus, ha appena guadagnato circa $ 110.000 vendendo, hai indovinato, NFT (gridare a Ars Technica per fare i conti). I gettoni in questione sono modelli 3D della cartuccia di gioco Atari 2600 per Centopiedi – 10 di loro neri, 100 di loro rossi.

Gli NFT vengono venduti come parte del Capsule Collection Atari – che è fondamentalmente un mucchio di Centopiedi e Pong-NFT a tema venduti dalla società che ora possiede il marchio Atari. L’azienda e la sua proprietà intellettuale sono state acquistate e vendute così tante volte che è quasi difficile tenerne traccia, ma l’attuale incarnazione di essa è principalmente nota per aver tentato di costruire hotel e lottato per creare una console di gioco.

Questo NFT, etichettato come versione 1 di 30, è stato venduto per circa $ 18.000 in Ether.

Per quanto stanco sia, posso ammettere che c’è almeno una parte interessante delle offerte NFT di Atari: il Fiore all’occhiello del millepiedi. Secondo l’azienda, la parte NFT è solo un altro modello 3D, ma la prima persona che lo acquisterà riceverà un modello reale, originale e restaurato Centopiedi gabinetto arcade. Ma se le normali NFT che includevano solo un modello 3D vendessero per migliaia di dollari, non voglio nemmeno pensare a quanto venderà.

Il Fiore all’occhiello del millepiedi NFT, firmato digitalmente da il creatore del gioco. Mi chiedo se otterrà qualcuno dei soldi dalla vendita.
Immagine: Atari

Parliamo molto di NFT, spesso come oggetti da collezione, ma questi sono particolarmente sconcertanti: hanno venduto da $ 180,78 a oltre $ 16.000. Come Ars sottolinea che se si desidera ottenere un vero e proprio Centopiedi Cartuccia da 2600, con scatola, manuale e tutto il resto, potresti andare su eBay e spendere $ 30 (o $ 53 se lo vuoi sigillato). Le versioni da collezione del gioco sono state recentemente vendute per circa $ 500 e le aste per loro iniziano anche in quel territorio. Anche originale Centopiedi i cabinet arcade costano meno di alcuni di questi NFT.

Se il punto è sentire di possedere qualcosa, di averlo raccolto, cosa ti darebbe più di quella sensazione: un NFT o una copia del gioco vero e proprio? L’NFT ti darebbe una voce sulla blockchain, certificando che possiedi un modello 3D (che è identico a tutte le altre versioni), ma una cartuccia fisica può essere visualizzata su uno scaffale o effettivamente giocata. E questo non è nemmeno considerando le versioni fisiche che hanno una storia: potresti sempre provare a rintracciare una delle versioni del gioco che Atari ha seppellito nel deserto nel 1983. Hanno già venduto su eBay per circa $ 600 e vengono fornite con una storia di origine che non può davvero essere abbinata a un NFT.

E se avessi bisogno di un motivo in più per risparmiare i tuoi soldi e acquistare solo una copia fisica di Centopiedi, ecco il kicker: quelli sono stati fatti dall’attuale Atari originale, non dall’entità aziendale che ha il suo nome in questi giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *