Il malware nascosto nel software cheat di Call of Duty dimostra che i truffatori non prosperano mai

Gli hacker nascondono malware in software cheat per Call of Duty: Warzone e hanno cercato di diffonderlo agli “imbroglioni”, come li chiama un rapporto di Activision (attraverso Vice).

Puoi leggi il rapporto completo qui, ma spiega che c’è stata una campagna di hacker per cercare di ottenere Warzone ai giocatori di scaricare un falso motore di cheat. Dopo che i giocatori lo hanno eseguito, il malware può quindi infettare il computer con qualsiasi payload scelto dall’hacker.

In breve: gli imbroglioni non prosperano mai. Se il malware non ti prende, probabilmente verrai bannato dal gioco.

I giocatori che scaricano cheat per aiutarli a giocare e poi farsi picchiare da soli non sono una novità. Lo ammetto: ho sprecato la mia infanzia diventando un traditore seriale, dando una sbirciatina a mia sorella Corazzata a bordo o mi metto un paio di $ 100 in più quando agisco come banchiere a Monopoli. E anche quando giocavo ai videogiochi tradivo. Mai online (avevo una connessione telefonica nell’età di Modern Warfare 2), ma ho sicuramente scaricato la mia giusta dose di patch e mod per cercare di rendere i giochi più facili o per ottenere un bottino migliore.

Ci sono state assolutamente delle volte in cui ho pagato per questo, mettendo fuori uso il computer di famiglia con un brutto virus e dovendo passare il resto della giornata a riparare il computer prima che mia madre tornasse a casa.

Call of Duty non è il solo ad avere hack infestati da hack: i giocatori che scaricano cheat per Valorizzare, Fortnite, Minecraft, e Roblox hanno tutti avuto brutte sorprese. Sembra che i giocatori di oggi stiano imparando la stessa lezione che ho fatto io: se stai barando al gioco, in realtà stai solo tradendo te stesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *