YouTube ha rimosso Steven Crowder dal suo Programma partner a tempo indeterminato

Due settimane fa, dopo che YouTube ha rivelato che la sua definizione di incitamento all’odio era così ristretta da non poter rimuovere una tirata selvaggiamente razzista per essere selvaggiamente razzista, ci siamo chiesti ad alta voce cosa sarebbe servito a YouTube per smettere di promuovere il commentatore conservatore Steven Crowder come funzionario YouTube Partner e permettendogli di trarre profitto da quelle tirate.

Oggi abbiamo una risposta parziale: YouTube ha ufficialmente sospeso il canale principale di Steven Crowder dal Programma partner di YouTube a tempo indeterminato, il che include la rimozione della sua capacità di pubblicare annunci.

Gli sta anche vietando di caricare video per un’intera settimana dopo la sua ultima infrazione: un video ora rimosso che, secondo quanto riferito, ha contestato la legittimità del voto in Nevada. YouTube ha una politica contro le false affermazioni che le elezioni sono state rubate. Crowder ha già annunciato la sua intenzione per caricare i video sull’altro suo canale Crowder Bits, tuttavia.

Ecco la dichiarazione di YouTube (inclusi i link):

Per monetizzare su YouTube, i canali devono rispettare il Norme del Programma partner di YouTube, che includono il nostro Linee guida della community, Norme del programma Google AdSense, e Linee guida per gli inserzionisti. I canali che violano ripetutamente le nostre norme vengono sospesi dal programma partner. Inoltre, abbiamo rimosso un video dal canale di Steven Crowder per violazione del nostro politica di integrità delle elezioni presidenziali e applicato a sciopero, il che significa che i caricamenti vengono sospesi per una settimana.

Sebbene YouTube non ci stia dicendo quale goccia ha fatto traboccare il vaso quando si tratta del Programma partner di YouTube (e della sua capacità di pubblicare annunci), la società ci ha indirizzato verso due linee guida specifiche in merito questioni controverse ed eventi sensibili e atti dannosi e pericolosi. Avrei immaginato che orribili invettive razziste avrebbero già infranto il Programma partner di YouTube contenuti odiosi e dispregiativi politica, ma immagino che non dovrei leggere troppo in questo.

Non è la prima volta che Crowder viene rimosso dal Programma partner di YouTube. L’ultima volta, gli ci è voluto poco più di un anno per tornare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *