Con la legalizzazione della marijuana, New York cancellerà le precedenti condanne

New York ha superato il Regolamento sulla marijuana e legge sulla tassazione, legalizzando l’uso ricreativo della marijuana nello stato. La nuova legislazione elimina anche i record di persone che sono state condannate per accuse legate alla marijuana che non sono più criminalizzate. Le persone con convinzioni passate saranno tra quelle a cui è stata data la priorità per le licenze per coltivare, elaborare e vendere prodotti a base di marijuana.

I newyorkesi possono ora trasportare fino a tre once di cannabis o 24 grammi di concentrati come gli oli e conservare fino a cinque libbre a casa. Ci sono espansioni al programma statale di cannabis medica, inclusa l’aggiunta di condizioni più idonee e un limite di possesso più elevato. Il disegno di legge proibisce anche di usare l’odore della marijuana come giustificazione per la ricerca dell’auto di qualcuno, sebbene possa ancora essere usato come motivo per sospettare che l’autista sia intossicato.

I sostenitori chiedono da tempo riforme che affrontino gli effetti sproporzionati della criminalizzazione della droga sulle persone di colore. I newyorkesi di colore hanno rappresentato il 94% degli arresti e delle convocazioni legati alla marijuana nel 2020, secondo un’analisi dei dati del NYPD di The Legal Aid Society. “A causa della vastità del danno che era stato inflitto alle comunità di neri e marroni nel corso degli anni, qualsiasi riforma sulla marijuana introdotta doveva essere altrettanto completa per iniziare a riparare il danno” ha detto Kassandra Frederique, direttore esecutivo della Drug Policy Alliance.

Le entrate fiscali derivanti dalla vendita di marijuana saranno destinate all’istruzione, alla formazione professionale, ai programmi di trattamento della droga e ad altre iniziative comunitarie. “Il mio obiettivo nell’attuazione di questa legislazione è sempre stato quello di porre fine all’applicazione razzialmente disparata del divieto di marijuana che ha avuto un tale tributo sulle comunità di colore in tutto il nostro stato e di utilizzare il guadagno economico della legalizzazione per aiutare a guarire e riparare quelle stesse comunità, ”Ha detto il senatore di stato Liz Krueger, che ha sponsorizzato il disegno di legge.

La legge stabilisce “uno dei più ambiziosi programmi di legalizzazione della marijuana nella nazione”, ha detto Melissa Moore, direttrice della Drug Policy Alliance dello Stato di New York. “New York ha intrapreso un’azione coraggiosa per mettere un chiodo nella bara della guerra alla droga”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *