Il programma di riparazione indipendente di Apple si sta espandendo in oltre 200 paesi

Ottenere la riparazione di un prodotto Apple spesso implica andare direttamente alla fonte (costosa) – un Apple Store – o una grande azienda di terze parti. Se vivi da qualche parte con scelte limitate, l’espansione recentemente annunciata da Apple del suo programma Independent Repair Provider potrebbe cambiare la situazione. La società prevede di espandere il suo programma di riparazione a “quasi tutti i paesi in cui vengono venduti i prodotti Apple”, il che significa che qualcuno vicino a te potrebbe presto utilizzare parti ufficiali di Apple per riparare il tuo telefono rotto.

Al momento, il programma è disponibile solo negli Stati Uniti, in Canada e in Europa, ma secondo l’annuncio di Apple, i fornitori di riparazioni di paesi tra cui Australia, Giappone e Corea potranno aderire questa settimana, con fornitori di ancora più paesi, inclusa la Cina il programma entro la fine dell’anno.

I fornitori devono presentare domanda per partecipare, ma una volta approvati, possono acquistare solo una varietà limitata di materiali originali come batterie, schermi e strumenti diagnostici. Quindi, mentre il tuo tecnico di riparazione locale sarà in grado di risolvere i problemi più comuni con le parti ufficiali, qualsiasi cosa più esotica dovrà passare attraverso Apple, uno dei suoi fornitori di servizi autorizzati, o rischi di invalidare una garanzia o di non essere più supportato su tutta la linea.

Se fai davvero il duro lavoro di riparare i dispositivi, ci sono anche altre cose di cui essere consapevole. L’adesione al programma prevede un contratto che, secondo quanto riferito, dà ad Apple il diritto di ispezionare le officine di riparazione e di multarle se trova qualcosa di sbagliato. Apple può addebitare $ 1.000 per transazione per qualsiasi negozio che rileva utilizzando parti contraffatte in oltre il due percento delle riparazioni, secondo un Scheda madre rapporto.

In genere Apple sembra supportare le riparazioni di terze parti solo se riesce a trovare un modo per ricavarne dei profitti, e questo programma di riparazione non sembra essere diverso. Questa è la società che tenta regolarmente di uccidere le fatture del diritto di riparazione e ha escogitato metodi per rendere gli iPhone non funzionanti se utilizzano batterie di terze parti, dopotutto.

Puoi leggere l’elenco completo dei paesi e delle regioni partecipanti sul sito Web di Apple.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *