Il processo contro l’ex agente di polizia di Minneapolis Derek Chauvin sarà il più grande processo dell’era della TV in streaming



Dal punto di vista dei media, il processo all’ex agente di polizia di Minneapolis Derek Chauvin sarà la più grande prova dell’era della TV in streaming.

Le discussioni di apertura inizieranno lunedì intorno alle 10:00 (ora orientale).

Le persone guarderanno i servizi in streaming piace Law & Crime e reti televisive come HLN. La copertura dal martelletto al martelletto sarà disponibile in tutto il Web e i punti salienti saranno disponibili su richiesta. E Court TV tornerà, dopo aver rilanciato nel 2019 con un mix di accordi di distribuzione televisiva, via cavo e online.

Il titolare di Law & Crime Dan Abrams mi ha detto “ci sono stati altri processi negli ultimi anni che hanno raccolto l’interesse nazionale” – i processi di Amber Guyger, Michelle Carter, Robert Durst – “ma sicuramente non sulla stessa scala”. Ha detto che “anche il processo civile Hulk Hogan / Gawker ha visto un grande pubblico, ma ancora una volta niente del genere”.

Abrams svolgerà il doppio lavoro durante il processo, indossando il suo cappello in onda come analista legale capo su ABC e il suo cappello esecutivo che sovrintende alla copertura di Law & Crime.

Per un’introduzione su cosa aspettarsi, leggi Eric Levenson panoramica per CNN.com. “In un primo momento per il Minnesota”, ha scritto, “il processo sarà trasmesso in diretta nella sua interezza per accogliere le restrizioni di partecipazione al Covid-19, dando al pubblico una rara occhiata al caso più importante dell’era Black Lives Matter”.

Ken Jautz, il dirigente della CNN che sovrintende a HLN, mi ha detto che “è giusto che questo processo riceva una copertura così ampia poiché coinvolge alcune delle questioni più importanti dei nostri tempi”.

Il protagonista locale

Ecco Reid Forgrave e Maya Rao’s piombo nel Minneapolis Star Tribune di domenica: “George Floyd supplica per la sua vita sotto le ginocchia di un agente di polizia di Minneapolis è diventato un momento determinante del nostro tempo. Ciò che è iniziato 10 mesi fa all’angolo tra la 38esima e Chicago Avenue si è trasformato in niente di meno che una resa dei conti americana sulla giustizia, l’equità razziale, il ruolo appropriato delle forze dell’ordine e gli errori storici che la società ha perpetrato sui neri … “

La copertura globale

“Buongiorno da Minneapolis”, Larry Madowo della BBC ha scritto all’arrivo all’aeroporto della città per coprire il processo. “Tutta l’attenzione del mondo sarà qui”, ha detto. La presenza della BBC e di altri canali internazionali sottolinea la posta in gioco. “Il pubblico sta cercando segni che gli agenti di polizia possano essere ritenuti responsabili quando qualcuno muore sotto la loro custodia”, La squadra del Guardian ha scritto.

Il ruolo delle telecamere

Grazie a un testimone oculare con la fotocamera di un cellulare, “il ginocchio che il signor Chauvin ha posto sul collo del signor Floyd è stato filmato perché tutti lo vedessero”, Joshua Nevett della BBC ha scritto. “Irritati da ciò che hanno visto, i manifestanti di tutto il mondo hanno detto che era ora di porre fine all’ingiustizia razziale. Ora le telecamere permetteranno loro di vedere il sistema giudiziario in tempo reale”. Come notato sopra, questa è la prima volta in Minnesota. Una troupe televisiva di Court avrà tre telecamere in aula. I feed verranno raggruppati e condivisi con tutti i punti vendita. “Ogni mossa che il signor Chauvin fa, fino alla più debole espressione facciale, sarà aperta al pubblico esame”, Nevett ha scritto. “Sebbene non sia insolito negli Stati Uniti, questo tipo di trasparenza solleva questioni a lungo dibattute sul ruolo delle telecamere nelle aule di tribunale …”

Non è “il processo George Floyd”

C’è la tendenza a usare il nome di Floyd, partendo dal presupposto che il suo nome sia più noto di quello di Chauvin, ma le agenzie di stampa sono attente a come chiamano questo processo. Steven Zeitchik di WaPo ha catturato alcune delle discussioni sull’inquadratura all’interno di Court TV in una storia poche settimane fa. “Questo processo in realtà non dovrebbe essere il processo George Floyd. Non è sotto processo”, ha detto la produttrice Emanuella Grinberg durante una riunione di Zoom.

La copertura televisiva di Court TV utilizza i nomi “Minnesota v. Derek Chauvin” e “The Death of George Floyd Murder Trial”. La copertura di HLN è intitolata “The Death of George Floyd – Derek Chauvin on Trial”.

Cosa aspettarsi

“Le idee di forza eccessiva in generale, le idee di riforma della polizia, le idee di responsabilità della polizia, le idee di ingiustizia sistemica, le idee di trattamento delle vittime nere per mano degli imputati bianchi – queste saranno tutte toccate e lo faranno siate gli elefanti nella stanza, ma in aula niente di tutto ciò può mettere in ombra l’onere della prova del governo in questo specifico processo “, l’analista legale senior della CNN Laura Coates disse. “Derek Chauvin è l’imputato. Non il sistema giudiziario americano. Non tutti gli agenti di polizia.”

Dettagli sulla copertura

– “Gran parte della copertura apparirà sulle sedi digitali delle testate giornalistiche”, Brian Steinberg di Variety ha scritto.

– Le discussioni di apertura saranno trasmesse in diretta ovunque lunedì mattina. David Muir, Lester Holt e Norah O’Donnell presenteranno rapporti speciali sulle rispettive reti di trasmissione.

– HLN (il canale gemello della CNN) avrà una copertura da martello a martello via cavo, richiamando la copertura del passato in tribunale dei casi di Casey Anthony, Conrad Murray, Jodi Arias e George Zimmerman. Mike Galanos guiderà la copertura, affiancato da Joey Jackson e Jean Casarez tra gli altri.

– CNN.com trasmetterà sempre un live streaming. ABC avrà una copertura da parete a parete sulla sua piattaforma di streaming ABC News Live ancorata da Diane Macedo e Terry Moran. La CBS “renderà disponibile un feed dalla sua stazione di Minneapolis, WCCO, tramite CBSN, la sua offerta di notizie in streaming gratuita”, secondo Steinberg storia.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *